Spaghetti con la bottarga

/5

PRESENTAZIONE

Spaghetti con la bottarga

Come trasformare un semplice primo piatto in una ricetta gustosa e originale? Gli spaghetti con la bottarga sono esattamente il piatto su cui far affidamento. Una preparazione piuttosto semplice, di quelle che il sugo si prepara mentre cuoce la pasta, ma in grado comunque di conferire un gran sapore alla portata. Gli spaghetti con la bottarga quindi vengono impreziositi proprio dalla presenza di questa eccellenza italiana proveniente dalla Sardegna. La bottarga è un alimento pregiatissimo, costituito dalle uova di muggine (cefalo) o di tonno, particolarmente abbondanti nelle nostre acque, sottoposte a un lungo procedimento di salatura ed essiccamento. È un prodotto unico al mondo e al tempo stesso un piccolo “lusso” culinario da riservare per un pranzo o una cena speciale, da accompagnare a un secondo raffinato come il salmone al forno. Se invece siete alla ricerca di un piatto meno raffinato ma dal gusto altrettanto deciso non perdetevi i nostri spaghetti all'assassina.

 

Preparazione

Come preparare gli Spaghetti con la bottarga

Per prima cosa cominciate pelando un limone con il pelapatate, in questo modo ricaverete soltanto la parte gialla 1: dalle zeste ricavate delle listarelle 2. Passate poi a mondare e tritare finemente lo scalogno: ve ne serviranno 35 g. Passate a preparare la panure versando l’olio extravergine di oliva in padella insieme al pangrattato 3

e lasciate dorare per qualche minuto 4. Non appena saranno ben dorate mettete da parte 5. A questo punto mettete sul fuoco una pentola con l’acqua per la pasta e lasciate che raggiunga il bollore. Quando bollirà non salate troppo, perchè la bottarga è già molto saporita di per se'. Intanto in un tegame versate l’olio e unite lo scalogno tritato 6, lasciate insaporire a fiamma dolce per 2-3 minuti, mescolando di tanto in tanto per evitare che si bruci.

Poi fate insaporire anche le scorze di limone per pochi istanti 7. Prelevate un mestolo d’acqua calda, versatelo nel tegame con il condimento e continuate la cottura per altri 10 minuti 8. A questo punto tuffate la pasta nell’acqua bollente salata appena 9.

A metà cottura scolate gli spaghetti direttamente nel tegame con il condimento, tenendo l'acqua di cottura da parte 10: vi servirà per risottare la pasta nel tegame e completare la cottura, aggiungendo acqua al bisogno 11. Intanto con un coltellino, eliminate il rivestimento esterno della bottarga e quando la pasta sarà a cottura, andate a grattugiarla direttamente nel tegame utilizzando una grattugia a maglie larghe 12.

Aggiungete la panure, tenendone da parte un po’ per decorare i singoli piatti 13, infine mescolate e spegnete il fuoco 14. I vostri spaghetti con la bottarga sono pronti 15, buon appetito!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito questo piatto.

Si sconsiglia la congelazione.

La bottarga si può conservare per diverse settimane nella parte meno fredda del firgorifero, avvolta in carta alluminio.

Consiglio

Se al posto della panure volete provare qualcosa di più stuzzicante, provate a scottare in padella della granella di mandorle!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI96
  • orni69
    venerdì 08 aprile 2022
    io avevo la bottarga in vasetto: ho messo la dose descritta: nessun sapore di bottarga 😞😞
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 08 aprile 2022
    @orni69: ciao! che peccato! grattugiandola al momento il sapore sarà sicuramente più intenso!
  • robinzuli
    sabato 18 dicembre 2021
    Consiglio di provare questa variante: zucchine chiare tagliate a julienne saltate in padella con poco olio aromatizzato all’aglio (devono risultare al dente), grattugiata di bottarga di muggine (secondo me la migliore è quella della Coop. sarda dei pescatori di Tortolì) scolare e saltare la pasta (spaghetti o linguine)direttamente nella padella, impiattare e grattugiare bottarga abbondante direttamente sul piatto.

Chiudi
Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.