Spaghetto rigato al limone e gamberi

PRESENTAZIONE

Il profumo dei limoni più maturi che ricorda la città di Amalfi e la delicatezza dei gamberi freschi per un piatto dal gusto avvolgente e raffinato: lo spaghetto rigato al limone e gamberi raccoglie tutto il buono di una ricetta realizzata ingredienti di prima qualità, per una pietanza dal sapore intenso, anche grazie ad alcuni accorgimenti in cottura. Per rendere questo piatto ancora più saporito, infatti, gli spaghetti vengono risottati in padella con il fumetto di crostacei (bisque), così da raccogliere tutto il gusto del mare. L'unione con le scorze di limone non trattato e i gamberi carnosi, vi faranno scoprire un bouquet di sapori e profumi che conquisterà al primo assaggio. Perfetto se si hanno ospiti a cena o per un delizioso pranzo estivo, accompagnato con un buon vino bianco, lo spaghetto al limone e gamberi è perfetto da offrire in ogni occasione!

Leggi anche: Gamberi in crosta

INGREDIENTI
CALORIE PER PORZIONE
Kcal 543
Spaghetti Rigati 320 g
Gamberi (da pulire) 600 g
Fumetto di crostacei (preparato con le teste e i carapaci dei gamberi) 700 ml
Succo di limone 40 g
Aglio 2 spicchi
Timo q.b.
Olio extravergine d'oliva 30 g
Acqua calda q.b.
Cipolle bianche 1
Burro 50 g
Preparazione

Come preparare lo Spaghetto rigato al limone e gamberi

Per preparare lo spaghetto rigato al limone e gamberi, iniziate dalla pulizia di questi ultimi: tirate via la testa dei gamberi 1, poi procedete a staccare le zampette 2 e infine sfilate delicatamente il carapace 3; tenete tutti gli scarti da parte per preparare il fumetto di crostacei.

A questo punto potete incidere i gamberi nel senso della lunghezza per togliere l'intestino, il filamento nero interno, aiutandovi con una pinza da cucina 4; poi completate il taglio dividendo i gamberi a metà 5. Tenete i gamberi da parte. Continuate quindi con la preparazione del fumetto di crostacei: in un tegame versate il burro e fatelo sciogliere, quindi aggiungete uno spicchio d'aglio e la cipolla e fate rosolare a fuoco dolce per 1 minuto. Poi unite tutti gli altri odori tritati grossolanamente: il sedano, il porro, la carota (facoltativa), il prezzemolo. Lasciate insaporire, dopo di che versate anche i carapaci e le teste dei gamberi 6.

Versate il vino bianco 7 e fate sfumare, quindi unite anche i pomodorini lavati e tagliati a spicchi (facoltativo) e 1 litro di acqua 8. Infine aggiustate di sale (non troppo perchè il fumetto già di per sè è piuttosto saporito) 9 e pepe. Lasciate sobbollire la bisque con coperchio e a fuoco dolce per circa 60 minuti. Durante la cottura, schiumate il fumetto con una schiumarola avendo cura ogni volta di risciacquare.

Una volta pronto il fumetto si sarà ridotto della metà rispetto al liquido iniziale, potrete versarlo in un mixer per ridurlo ad un composto omogeneo 10 che andrà poi filtrato con un colino a maglie strette per eliminiare grumi e residui 11. Versate poi parte della bisque in una padella ampia 12 e accendete il fuoco basso.

Versate gli spaghetti rigati nella padella con la bisque, per cuocerli risottandoli. Mescolate gli spaghetti con una pinza da cucina per rigirarli più facilmente fino a quando non si saranno ammorbiditi leggermente 13. Continuate a versare poco alla volta il fumetto e, se non dovesse essere sufficiente a cuocere gli spaghetti, potete aggiungere man a mano l'acqua calda (occorreranno circa 300 g) per proseguire a risottarli 14. Per la cottura della pasta risottata dovrete considerare almeno 15-20 minuti a fuoco lento. Nel frattempo lavate il limone e prelevate la scorza con un pelaverdure, avendo cura di prendere solo la parte gialla e non quella bianca che è più amarognola 15.

Riducete la scorza a listarelle sottili 16, poi spremete anche il succo del limone 17 e filtratelo. In una padella ampia versate l'olio e fate soffriggere uno spicchio di aglio, dopodichè unite le scorze di limone 18 e fatele rosolare a fuoco medio per alcuni minuti, mescolando di tanto in tanto con una spatola.

A questo punto versate i gamberi 19, mescolate e aggiustate di sale e pepe 20. Dopo alcuni secondi unite anche il succo di limone 21

e il timo tritato 22, quindi cuocete solo per pochissimi minuti, fino a che la carne dei gamberi non risulterà bianca rimanendo comunque tenera. Infine rimuovete l'aglio e spegnete il fuoco. Nel frattempo anche la pasta sarà pronta, quindi versate nella padella degli spaghetti rigati anche i gamberi 23, mantecate alcuni istanti a fuoco moderato e impiattate per gustare caldo lo spaghetto rigato al limone e gamberi 24!

Conservazione

Lo spaghetto rigato con limone e gamberi si può conservare in frigorifero per un giorno in un contenitore ermetico.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per un piatto ancora più prelibato, potete scegliere delle mazzancolle al posto dei gamberi. Potete aromatizzare anche con prezzemolo o maggiorana al posto del timo!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (7)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • Titty 70
    lunedì 03 settembre 2018
    scusate ma quanta cipolla? quanto burro? nella lista degli ingredienti non ci sono!!
    Redazione Giallozafferano
    martedì 04 settembre 2018
    @Titty 70:Ciao, grazie della segnalazione, abbiamo provveduto a specificare i dosaggi mancanti! smiley
  • Menel
    domenica 20 agosto 2017
    Una pasta all'uovo, tipo uno spaghetto alla chitarra, si può sostituire allo spaghetto rigato o la pasta fresca non è indicata per la cottura risottata?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 21 agosto 2017
    @Menel: Ciao, puoi risottare la pasta fresca all'uovo (quella del banco frigo per intenderci), la pasta fresca "secca". Ti sconsiglieremmo di risottare la pasta fresca fatta in casa. Puoi utilizzare anche l'olio al posto del burro.
FATTE DA VOI (1)
laclocur
super saporito!