Spalla d'agnello farcita alla toscana

PRESENTAZIONE

La spalla d’agnello farcita alla toscana è un secondo piatto ricco e saporito, tipico della tradizione pasquale, molto gradito per la gustosità e il profumo genuino degli ingredienti. Questa pietanza deriva dalla tradizione contadina ed è una preparazione tipicamente Pasquale, che vi proponiamo in questa succulenta versione con un ricco ripieno di salsiccia sbriciolata, l'aggiunta di un trito di spezie saporite e verdure. L'agnello viene servito con una gustosa salsa di accompagnamento, perfetta per dare un tocco di cremosità. Un secondo piatto sostanzioso e nutriente perfetto per celebrare questa ricorrenza.

INGREDIENTI

Agnello spalla disossata 600 g
Salsiccia 120 g
Pane mollica 50 g
Uova piccolo 1
Salvia 5 foglie
Rosmarino 2 rametti
Aglio 2 spicchi
Carote 2
Cipolle 2
Sedano 2 coste
Olio extravergine d'oliva 60 g
Vino rosso 50 g
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
Brodo di carne 100 g
per il brodo di carne
Agnello gli scarti della spalla q.b.
Sedano 1 costa
Carote 1
Cipolle 1
Vino rosso 50 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Acqua 1 l
Preparazione

Come preparare la Spalla d'agnello farcita alla toscana

Per preparare la spalla d’agnello farcita alla toscana incominciate con il brodo di carne. Disossate la spalla di agnello ed eliminate tutto il grasso. Tagliate piuttosto grossolanamente il sedano, la carota e la cipolla 1 e ponetele in una pentola ampia insieme alle ossa. Fate cuocere a fuoco alto per 3-4 minuti, poi sfumate con il vino rosso 3. Versate l’acqua 4,

il sale 4 e il pepe e fate cuocere a fuoco lento per 1 ora. Nel frattempo occupatevi del ripieno. Tritate finemente la carota, il sedano e la cipolla; fateli appassire in un pentolino antiaderente con 30 g di olio d'oliva 5, mischiando con una spatola da cucina 6. Una volta pronte, spegnete e lasciate intiepidire.

Tritate finemente la salvia, l’aglio e un rametto di rosmarino 7. Prendete la salsiccia, tagliatela a metà con un coltello ed eliminate delicatamente il budello con le dita 8. Ponetela in un recipiente, schiacciatela con una forchetta e unite le verdure ormai tiepide 9.

Mettete la mollica in un mixer dotato di lame 10 e tritate il tutto 11, poi aggiungetela al composto di salsiccia e verdure 12

insieme ad un uovo e ad una parte del mix di aromi tritato 13. Regolate di sale e pepe 14 e mischiate per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Prendete la spalla di agnello e battetela bene col batticarne 15;

cospargetela con il trito di aglio e aromi che avete preparato 16, regolate di sale e pepe, poi distribuite il ripieno di carne e verdure in maniera uniforme 17. Con le mani arrotolate la carne 18

legatela con del filo incolore in modo che il ripieno non fuoriesca durante la cottura 19. In un tegame versare 30 gr di olio e lo spicchio d’aglio rimasto, adagiate la spalla di agnello 20 facendola dorare bene da entrambe le parti insieme ad un rametto di rosmarino, poi sfumate con il vino rosso 21.

Versate il brodo che avete preparato 22 e le verdure tagliate piuttosto grossolanamente (23-24).

Chiudete con un coperchio 25 e lasciate cuocere a fuoco piuttosto moderato per circa 1 ora aggiungendo del brodo, quando necessario. A cottura ultimata 26, mette in un recipiente alto il liquido di cottura insieme alle verdure 27

e frullate il tutto per ottenere una gustosa salsa di accompagnamento 28 che andrete a filtrare e scaldare per qualche minuto in un pentolino (29-30).

A questo punto togliete il filo della legatura 31 e tagliate la spalla d’agnello a fettine 32; disponete le fette su un piatto da portata irrorandole con la salsa di accompagnamento e servite la vostra spalla d’agnello farcita alla toscana ben calda 33.

Conservazione

Potete conservare la spalla d’agnello farcita alla toscana in frigorifero per 3-4 giorni al massimo. Si può anche congelare se la carne è fresca.

Consiglio

Se volete una salsa più densa , potete aggiungere 10 gr di amido di mais con del brodo freddo; poi portate a bollore per far addensare i tutto e servite!

COMMENTI (5)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • chiarina1974
    giovedì 05 aprile 2018
    Ho cucinato questo piatto per Pasqua per i miei parenti, poiché cercavo una ricetta di agnello che potesse piacere anche a chi non mangia l'agnello ed ho avuto un successone: l'hanno apprezzata tutti e, a differenza degli anni passati, ho fatto pochissimi avanzi...mio marito mi ha implorato di farla ancora!! Grazie
  • nicola lucca
    mercoledì 30 dicembre 2015
    GRAZIE PER LA RCETTA