Spritz

/5

PRESENTAZIONE

Spritz
Ricetta Podcast
Durata 1:49 - Passaggi 6
Ascolta

Chi non conosce o non ha mai sorseggiato uno Spritz? Dal 2011 conosciuto anche come Spritz veneziano dall'IBA, l'associazione internazionale dei bartender, è senza dubbio il long drink alcolico più famoso d'Italia insieme al Negroni e all'Americano. Questo cocktail ha una storia piuttosto radicata.Partiamo col dire che è nato in Veneto e da lì ha diffuso il rito dell’aperitivo all’italiana prima in tutta la nostra penisola e poi in giro per il mondo. Le sue origini risalgono al 1800, quando nel Regno Lombardo-Veneto le truppe dell'impero austriaco usavano allungare i vini locali, per loro troppo alcolici di gradazione, con una spruzzata acqua frizzante. È proprio da spritzen, il termine tedesco che descrive questa usanza, che deriva il nome Spritz! Voi lo sapevate? Forse quello che invece non sapete è come preparare la versione originale direttamente a casa vostra. Ecco la ricetta passo passo, perfetta da condividere con gli amici per un aperitivo, un pasto informale o, perché no, per un brunch... preparate insieme a noi lo Spritz!

INGREDIENTI
Aperol 60 ml
Prosecco 90 ml
Soda (una spruzzata) q.b.
Arance ½ fetta
Ghiaccio q.b.
Preparazione

Come preparare lo Spritz

Per preparare lo Spritz cominciate versando il ghiaccio in un calice da vino, riempiendolo fino all'orlo 1. Poi versate il prosecco 2 seguiti da Aperol 3.

Infine una spruzzata di soda o di acqua molto frizzante 4. Aggiungete ancora poco ghiaccio e mescolate delicatamente con lo stirrer 5. Guarnite con mezza fetta di arancia e il vostro Spritz è pronto 6.

Conservazione

Consumate subito lo Spritz.

Consiglio

Se non avete un sifone non temete, è facilissimo trovarlo in commercio, anche in versione monouso al supermercato.

In alternativa, potete tranquillamente sostituire la soda con dell'acqua gassata per realizzare il vostro Spritz.

Ma quali sono i migliori abbinamenti con lo Spritz? Sicuramente salumi, formaggi poco stagionati e l’immancabile frutta secca: mandorle, arachidi, anacardi e nocciole. L’abbinamento è ottimo con il pesce, in particolare salmone e baccalà, ma anche con polpo e crostacei. E con la verdura? Assolutamente sì! Provatelo con il pinzimonio accompagnato da carote, sedano, finocchio, oppure abbinato a ricette sfiziose a base di spinaci, zucchine, melanzane… insomma, sbizzarritevi con la fantasia.

Ah, quasi dimenticavamo: le olive verdi dolci sono da sempre compagne perfette dello Spritz!

ASCOLTA
STAMPA
/5
RICETTE CORRELATE
COMMENTI77
  • Veneziahelp123
    martedì 04 febbraio 2020
    Lo spritz veneziano è consumato il tutto il mondo. L’ideale sarebbe gustarlo direttamente in qualche bacaro a Venezia
  • Anna121
    sabato 10 agosto 2019
    Ciao, potete aggiungere anche la ricetta dell' Hugo? In genere a chi non piace il veneziano, piace l'Hugo perché è dolce e non amaro.