Tagliata di manzo con rucola e pomodorini

PRESENTAZIONE

Tagliata di manzo con rucola e pomodorini

La tagliata è una pietanza preparata con un preciso metodo di cottura (brace, griglia o piastra) e relativo taglio della carne a listarelle; quest’ultima è in genere un controfiletto o entrecote di manzo (o vitellone), spessa almeno 4-5 cm che deve arrostire non più di 5-6 minuti per lato, in modo da mantenere al suo interno un bel colore rosato e tutti i suoi liquidi.

Si dice che l’ispiratore di questo piatto fosse addirittura Maximilien François-Isidore Robespierre, noto rivoluzionario francese, che ne era un grande estimatore.

Leggi anche: Torta salata di rucola

Preparazione

Come preparare la Tagliata di manzo con rucola e pomodorini

Per preparare la tagliata iniziate togliendo dal frigorifero il pezzo di carne (controfiletto o entrecote) almeno un ora prima 1, in modo che all’atto della cottura non sia più freddo ma a temperatura ambiente; scaldate bene una pentola di ghisa, versatevi qualche granello di sale grosso 2, e adagiatevi la carne 3, che farete cuocere 5 minuti per lato.

Per la cottura, regolatevi in base allo spessore della carne e al grado di cottura da voi preferito; il migliore risultato è quando la carne all’interno risulta essere rosata ma non troppo cotta e asciutta 4.
Nel girare la carne, fate attenzione a non pungerla , per evitare di fare fuoriuscire i suoi liquidi. Togliete la carne dal fuoco, fatela “rilassare” qualche istante e poi, con taglio obliquo, riducetela a fettine di circa un paio di cm di spessore 5.
Disponete le fettine di carne sul lettino di rucola e pomodorini, che avrete tagliato in quarti 6; se la tagliata è per voi pepate secondo i vostri gusti, aggiustate di sale e irrorate con dell’ olio extravergine di oliva, altrimenti mettete tutti i condimenti in tavola e lasciate che ogni commensale si serva come meglio crede.

Consiglio

Per ottenere una tagliata ancora più gustosa, aromatizzate dell’olio extravergine di oliva facendolo scaldare leggermente in un pentolino contenente uno spicchio d’aglio schiacciato, del rosmarino e qualche bacca di pepe verde (o nero); lasciate il tutto in infusione per qualche minuto, poi eliminate le spezie e versatelo appena tiepido sulla carne, in modo da insaporire le fettine senza cuocerle.

Curiosità

Come abbiamo detto, la tagliata era una pietanza molto gradita al noto rivoluzionario francese Robespierre: questa, veniva appunto realizzata come sopra descritto, cioè prendendo un bel pezzo di carne alto che veniva arrostito all'esterno e mantenuto invece al sangue all'interno.

Gli aromi che servono ad insaporire l’olio usato per condire la tagliata, fra cui rosmarino, aglio, e pepe verde, si dice che vennero posti all’interno della cesta che conteneva la testa ghigliottinata di Robespierre, in segno dispregiativo, per equipararla a quella di un maiale.

57 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • jed
    mercoledì 08 marzo 2017
    "...e poi, con taglio obliquo, riducetela a fettine di circa un paio di cm di spessore (5)." Un paio di centimetri?? 20 millimetri? Cioe' lo spessore di un libro di circa 200 pagine? Direi che l'ideale sarebbe 0,5 cm, max 1,0 per chi non ha destrezza coi coltelli.
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 17 marzo 2017
    @jed: Ciao, per la tagliata di manzo puà variare da pochi millimetri a circa 1-2 cm di spessore, a proprio gusto!
  • Sara
    mercoledì 25 gennaio 2017
    Vero che la brace è ottima ma molto più indigesta della piastra e poi se uno non ha né giardino ne' barbecue, deve pure rinunciare alla tagliata?!?
6 FATTE DA VOI
MarinaGZ
Tagliata da Marina
hajar96
squisita 😍
antonella_87
Ho fatto cuocere un attimino in più la carne perché al mio compagno piace ben cotta, nonostante questo molto buona.
marticrosti
tagliata #crostichef
tessi1992
tagliata rucola e pomodorini
carlide1986
squisito
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo