Tagliatelle agli asparagi e pesto

PRESENTAZIONE

Le tagliatelle agli asparagi e pesto sono un delizioso primo piatto, leggero e invitante.
Sono una pietanza ideale per un pranzo primaverile ed estivo da far gustare  anche ai vostri amici vegetariani!
Questo piatto si prepara in poco tempo, dedicando solo qualche minuto in più per realizzare un pesto fresco e genuino! Questo andrà aggiunto a fine cottura, dopo aver rosolato i gambi degli asparagi a pezzetti e aver fatto saltare le punte.
Il gusto delicato dell'asparago, quindi, si sposa con la nota più decisa del pesto genovese.
Potrete abbinare le tagliatelle agli asparagi e pesto con del vino bianco frizzantino per esaltare ancora di più il gusto delle verdure, ma anche con un vino rosato che non copra il sapore raffinato degli asparagi!

Leggi anche: Pasta con pesto di rucola e asparagi

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta
Tagliatelle all'uovo 400 g
Asparagi 400 g
Burro 50 g
Cipolle 30 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Brodo vegetale q.b.
Per il pesto
Basilico 25 g
Pinoli 8 g
Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 35 g
Pecorino da grattugiare 15 g
Olio extravergine d'oliva 50 ml
Aglio 1 spicchio
Sale grosso 1 pizzico
Preparazione

Come preparare le Tagliatelle agli asparagi e pesto

Per preparare le tagliatelle agli asparagi e pesto, iniziate preparando il pesto alla genovese; per maggiori dettagli consultate la scheda del Pesto alla Genovese). Mettete lo spicchio di aglio in un mortaio (potete in alternativa utilizzare un mixer) e sminuzzatelo, poi aggiungete le foglie di basilico fresco 1 insieme al sale grosso. Schiacciate il basilico contro le pareti del mortaio ruotando il pestello da sinistra verso destra e contemporaneamente ruotate il mortaio in senso contrario (da destra verso sinistra). Quando le foglie di basilico rilasceranno un liquido verde brillante, aggiungete i pinoli e ricominciate a pestare 2. Aggiungete i formaggi e per ultimo l'olio di oliva extravergine che andrà versato a filo, mescolando sempre con il pestello. Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una salsa omogenea 3. Ora che il pesto è pronto tenetelo da parte; se avete già del pesto fatto in casa potete utilizzarne 120-150 g per questa ricetta.

Passate ora alla preparazione degli asparagi: lavateli accuratamente sotto acqua corrente 4. Eliminate quindi la parte finale bianca più dura, pareggiando gli asparagi, e pelate il gambo con un pela patate o un coltellino finchè non risulterà bianca per eliminare la parte filamentosa 5. Tagliate le punte che serviranno intere o divise a metà per la preparazione e riducete il gambo a rondelle 6. Per queste operazioni potete consultare la scuola di cucina: come pulire gli asparagi.

Preparate quindi il soffritto per cuocere gli asparagi: tritate finemente la cipolla; in una padella fate sciogliere a fuoco bassissimo 30 g di burro e aggiungete la cipolla tritata per farla rosolare 7. Unite alla cipolla le rondelle di gambi di asparagi 8, poi salate e pepate a piacere. Fate cuocere per una decina di minuti i gambi a pezzetti, aggiungendo un mestolo di brodo vegetale o acqua calda per favorire la cottura 9. Passato il tempo indicato, spegnete il fuoco.

Ora prelevate metà dei gambi dalla padella e frullateli in un mixer 10. Potete aggiungere un po' di brodo vegetale o acqua calda per creare una cremina 11. Riunite la crema di asparagi ai gambi a pezzetti nella padella 12, amalgamate il tutto a fuoco spento e tenete da parte.

Intanto in un’altra padella fate sciogliere a fuoco bassissimo il restante burro 13 e fate saltare le punte di asparagi intere o divise a metà per 5 minuti 14; salate e pepate a piacere e spegnete il fuoco. Portate a bollore l’acqua in una pentola capiente e versate le tagliatelle 15. Quindi fate cuocere la pasta secondo i tempi di cottura riportati sulla confezione.

Quando la pasta sarà al dente, scolatela e trasferitela nella padella dove avevate mescolato i gambi a pezzetti e la crema di asparagi e ponete sul fuoco basso. Aggiungete quindi il pesto 16 e in ultimo le punte di asparagi saltate 17. Mescolate in padella per pochi secondi, spegnete il fuoco e servite le tagliatelle agli asparagi e pesto ben calde 18!

Conservazione

Il condimento, può essere conservato in frigo in un contenitore coperto da pellicola trasparente per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.
Il pesto si può conservare in frigo per 2-3 giorni in un vasetto chiuso avendo cura di ricoprirlo con uno strato di olio di oliva. Si può conservare in freezer chiuso ermeticamente in un vasetto.

Consiglio

Pesto tradizionale o pesto alle mandorle: questo è il problema. Entrambi sono adatti e si prestano a una spolveratina di parmigiano finale: impossibile non suggerirvi di provarli entrambi e di scegliere solo dopo quello che preferite! Se, una volta finita la stagione degli asparagi, sentite un bisogno irrefrenabile di mangiare questo piatto, potete eccezionalmente ricorrere a quelli surgelati...

12 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • maurizio volpato
    venerdì 08 aprile 2016
    Ma perché non c'è la possibilità di scaricare/stampare le ricette...????
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 08 aprile 2016
    @maurizio volpato: Ciao Maurizio! Alla fine di ogni ricetta puoi trovare i bottoni per salvare in pdf o stampare la ricetta! 
  • barbara
    domenica 06 settembre 2015
    ciao sonia questa ricetta mi stuzzica davvero il palato, ma vorrei un consiglio, credi che potrei utilizzare gli asparagi di bosco? il gusto potrebbe cambiare? grazie le tue ricette sono davvero ottime!!!!!!!!!!!!!!!
    Sonia Peronaci
    lunedì 07 settembre 2015
    @barbara: Ciao Barbara! Il gusto sarà chiaramente diverso smiley ma non credo ci siano particolari problemi ad utilizzare questo ingrediente smiley
1 FATTA DA VOI
Mirjana 78
Che squisitezza! Con le tagliatelle fatte in casa poi.... 😋😍
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo