Taralli zenzero e curcuma

/5
Taralli zenzero e curcuma
28
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 50 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: più 30 minuti per il riposo dell'impasto

Presentazione

Anche voi, come noi, amate le ricette della tradizione, quelle che si tramandano da nonna a nipote e che sono diventate parte del patrimonio gastronomico di un particolare territorio? Ma anche voi, come noi, pensate che la cucina sia frutto di contaminazioni che nascono dalla curiosità suscitata da ingredienti e combinazioni inusuali? Ottimo! Oggi siamo partiti da una specialità pugliese come i taralli con l’intento di esplorare nuovi orizzonti del gusto e siamo approdati a una stuzzicante ricetta fusion: taralli zenzero e curcuma! Il colore intenso della curcuma e la caratteristica nota pungente dello zenzero hanno trasformato queste tipiche ciambelline salate in uno snack sfizioso e moderno, perfetto per accompagnare un aperitivo oppure per ravvivare il cestino del pane. Non vi servirà tanto tempo per prepararli e se li porterete come cadeau per una cena a casa di amici siamo certi che verrete accolti da commenti entusiasti! Vi abbiamo incuriosito abbastanza? Con i taralli zenzero e curcuma scoprirete il gusto di sperimentare!

Ingredienti

Farina 00 250 g
Vino bianco secco 100 g
Olio extravergine d'oliva 65 g
Sale fino 5 g
Zenzero in polvere 2 cucchiaini
Curcuma in polvere 2 cucchiaini
Preparazione

Come preparare i Taralli zenzero e curcuma

Taralli zenzero e curcuma

Per realizzare i taralli zenzero e curcuma, iniziate a preparare l’impasto: mettete la farina in una ciotola e unite il sale (1), lo zenzero (2) e la curcuma (3);

Taralli zenzero e curcuma

poi versate il vino bianco (4) e l’olio extravergine d’oliva (5) e mescolate con le mani per amalgamare bene tutti gli ingredienti (6).

Taralli zenzero e curcuma

Trasferite il composto sul piano di lavoro e impastate velocemente (7) fino a ottenere un panetto liscio e uniforme, poi avvolgetelo nella pellicola (8) e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto e dividetelo in pezzi piuttosto piccoli (9);

Taralli zenzero e curcuma

stendete i pezzettini di impasto con le dita (10) fino a ricavare dei filoncini spessi 1 cm e lunghi 8 cm circa (11). Unite e sovrapponete le estremità di ogni filoncino dandogli la forma di una goccia (12)

Taralli zenzero e curcuma

e ponete i taralli così formati su un canovaccio leggermente infarinato (13). Ora portate a bollore una pentola di acqua e mettete a lessare pochi taralli per volta (14); quando verranno a galla, scolateli con una schiumarola e adagiateli delicatamente su un panno assorbente (15).

Taralli zenzero e curcuma

Nel frattempo preriscaldate il forno a 200° in modalità statica. A questo punto trasferite i taralli bolliti su una leccarda foderata con carta forno, ben distanziati fra loro (16), e cuoceteli nel forno preriscaldato a 200° per circa 25-30 minuti, o fino a che non risulteranno lievemente dorati (17). I vostri taralli zenzero e curcuma sono pronti per essere sgranocchiati (18)!

Conservazione

I taralli zenzero e curcuma possono essere conservati in una scatola di latta per una settimana. E' possibile congelare l'impasto o i tarallini già formati, prima della bollitura.

Consiglio

Se vi piacciono le spezie, non lesinate sulle dosi: potete aumentare leggermente la quantità di zenzero per esaltarne la nota piccantina e magari aggiungere anche un pizzico di peperoncino, se vi sentite in vena di osare!

Leggi tutti i commenti ( 28 ) Le vostre versioni ( 6 )

Altre ricette

I commenti (28)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Annina6862 ha scritto: domenica 16 dicembre 2018

    Come mai l'impasto mi si sbriciolato e non era elastico? Eppure ho seguito pedissequamente la ricetta. Inoltre perché non usate, per i liquidi, I millilitri anziché i grammi? Forse ho sbagliato in questo? 100 gr. Di vino è mezzo bicchiere di plastica e 65 gr di olio 6 cucchiai e mezzo? Scrivere il TUTTO in ml i liquidi sarebbe cosa gradita! smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 17 dicembre 2018

    @Annina6862: Ciao, nelle ricette di pasticceria, lievitati e altre preparazioni in cui è necessario essere molto precisi si preferisce misurare in grammi che il ml i liquidi. Forse la farina che hai utilizzato ha assorbito troppo i liquidi

  • aquilone213 ha scritto: domenica 07 ottobre 2018

    molto buona questa ricetta, ci ho provato e mi è venuta bene!grazie! però i miei taralli preferiti continuano ad essere quelli di antoniofiore.net!

Leggi tutti i commenti ( 28 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • marta_mil15
    con l'aggiunta del peperoncino sono favolosi
  • irebene
    Prima volta che li faccio! Davvero ottimi 😋
  • anna.869
    fatti per la prima volta... buonissimi!

Ultime ricette

Dolci

Le chiacchiere sono croccanti e delicate sfoglie tipiche a Carnevale, fatte tirando un semplice impasto friggendolo e decorandolo con zucchero a velo.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 20 min

Secondi piatti

Le polpette di sedano, servite su un letto di salsa di pomodoro, sono un gustoso secondo piatto vegetariano che piacerà sicuramente a tutti!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 40 min

Curcuma e zenzero
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta fresca
Biscotti
Pizze e focacce
Piccola pasticceria
Dolci veloci
Torte