Tartare di barbabietola e avocado

PRESENTAZIONE

I più tradizionalisti storceranno il naso al pensiero di una tartare vegetariana, immaginando le classiche tartare di salmone o di fassona. Noi che amiamo le sfide vogliamo proporvi nuovi sapori e accostamenti con la tartare di barbabietola e avocado ad una sola condizione: nessun confronto! Non si tratta infatti di ricette che possano essere confrontate con l'originale "carnivoro", bensì di un piatto innovativo che vuole stuzzicare la vostra voglia di esplorare nuovi orizzonti culinari. Tre strati morbidi e colorati compongono la nostra tartare in cui si alternano aromi spiccati a quelli più delicati e ogni boccone sarà una piacevole scoperta!

Leggi anche: Tartare di salmone con crema di avocado e mandorle tostate

INGREDIENTI

353
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per lo strato con avocado
Avocado 2
Succo di limone ½
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per lo strato di barbabietola
Barbabietole precotte 340 g
Tabasco q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
per lo strato di formaggio
Formaggio fresco spalmabile 280 g
Scorza di limone 1
Erba cipollina q.b.
Timo q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Preparazione

Come preparare la Tartare di barbabietola e avocado

Per realizzare la tartare di barbabietola e avocado per prima cosa spremete il succo di mezzo limone 1 e tenetelo da parte. Tagliate gli avocado a metà 2, eliminate il nocciolo e poi con un cucchiaino raccogliete la polpa in una ciotola 3.

Condite con l’olio di oliva 4, il succo di limone 5, quindi schiacciate la polpa con una forchetta 6,

salate e pepate 7. Coprite con pellicola e tenete da parte in frigorifero. In una ciotola versate il formaggio fresco spalmabile, la scorza di limone non trattato 8, il sale, il pepe, le foglioline di timo e i fili di erba cipollina tagliati con le forbici 9.

Condite con un filo d'olio 10 e mescolate bene per insaporire 11, coprite con pellicola e riponete in frigo a rassodare. Pelate la barbabietola 12 (noi abbiamo utilizzato quella già cotta)

Quindi ricavate dei cubetti e tritate ulteriormente fino ad ottenere una tartare 13. Raccogliete la tartare in una ciotola, condite con olio 14, sale e qualche goccia di tabasco 15. Mescolate bene e recuperate le altre ciotole dal frigo.

Disponete un coppapasta quadrato da 6x6 cm su un piatto (le dimensioni possono anche variare in base alle vostre esigenze), versate un primo strato di avocado 16, pressate e livellate con il dorso di un cucchiaino. Proseguite con uno strato di tartare di barbabietola 17 e un ultimo di crema al formaggio spalmabile 18

Pressate e livellate bene la superficie con il dorso di un cucchiaino per compattare 19. Quindi, sfilate delicatamente il coppapasta e guarnite la tartare di barbabietola e avocado con scorza di limone non trattato 20 e foglioline di timo 21!

Conservazione

Consigliamo di consumare subito la tartare. Si può preparare in anticipo solo la barbabietola e il formaggio fresco spalmabile, non consigliamo di conservare a lungo la polpa di avocado che potrebbe ossidarsi. Si sconsiglia la congelazione!

Consiglio

Se vi piace potete utilizzare anche la barbabietola cruda. Scegliete un avocado hass ben maturo e burroso, in caso non fosse abbastanza maturo, frullatelo insieme ai condimenti proposti e a un goccio di panna per renderlo più buono e cremoso.

3 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Friggi22
    domenica 08 settembre 2019
    si può mango al posto dell’avocado? grazie
    Redazione Giallozafferano
    domenica 08 settembre 2019
    @Friggi22: ciao! Se preferisci certamente smiley 
  • dany 61
    sabato 06 aprile 2019
    è possibile accompagnare il piatti con una vellutata di barbabietola?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 06 aprile 2019
    @dany 61: ciao! Certamente!
4 FATTE DA VOI
SilviettaParis
Ottima ricetta!
Nadia10sn
Buono!
giuliagiannas
Piatto fresco, sfizioso e originale
lisabianco
Piatto fresco e leggero, equilibrato nei gusti e semplice nella preparazione. Ottimo anche come cena.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo