Tartare di tonno

/5
Tartare di tonno
47
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 10 pezzi
  • Costo: medio

Presentazione

La tartare di tonno è un piatto leggero e semplice a base di tonno fresco di ottima qualità, tagliato in pezzi piccoli e condito con una emulsione di olio profumata dalla scorza e dal succo di arancia.
La tartare di tonno può essere servita da sola oppure in monoporzioni preparando dei gusci di pasta brisè da riempire con paio di cucchiai di tartare o perché no da mettere in abbinamento ad una fresca insalata di pasta, in questo caso potreste anche pensare ad una senza glutine!
Un piatto fresco ideale per un antipasto estivo.

Ingredienti per 10 monoporzioni da 8 cm

Tonno in tranci 450 g
Arance 1
Olio extravergine d'oliva 40 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Pasta brisé 230 g
Finocchietto selvatico 3 rametti
Preparazione

Come preparare la Tartare di tonno

Tartare di tonno

Per preparare la tartare di tonno iniziate a grattugiare la scorza di un'arancia (1), poi tagliatela a metà (2) e spremete il succo (3).

Tartare di tonno

In una ciotola versate l’olio di oliva extravergine (4), il succo dell'arancia (5) e la sua scorza (6).

Tartare di tonno

Tritate finemente il finocchietto (7), tenendone da parte qualche filo per la decorazione finale, unitelo al composto ed emulsionate con la frusta (8). Intanto preparate i gusci di pasta brisè. Aggiustate l’emulsione con un pizzico di pepe e di sale. Preparate i gusci di pasta brisè che serviranno per fare delle monoporzioni di tartare: stendete la pasta brisè (potete usare un rotolo di pasta brisè già fatta), ritagliate 10 cerchi di circa 10 cm di diametro e foderate 10 stampini rotondi del diametro di 8 cm, dopo averli imburrati. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta (9) e cuoceteli in bianco, ricoperti da legumi secchi come peso, seguendo la tecnica della cottura in bianco (che trovate qui), in forno a 180 gradi per 10-15 minuti. Quando saranno dorati tirateli fuori dal forno, lasciateli raffreddare e sformateli.

Tartare di tonno

Prendete i tranci di tonno: assicuratevi di aver acquistato pesce abbattutto. Si raccomanda di congelarlo per 96 ore a -18 gradi e poi scongelarlo per impiegarlo nella ricetta (10).  Sciacquate e asciugate i filetti di tonno con carta assorbente (11). Tagliateli a cubetti piccoli dello spessore di mezzo centimetro (12) e spostateli in una terrina capiente.

Tartare di tonno

Versate su di essi l’emulsione di olio e arancia (13) e mescolate così che il tonno si insaporisca bene.  Quindi riempite le tortine con uno-due cucchiai di tartare di tonno (14) e decorate la vostra tartare con qualche rametto di finocchietto (15).

Conservazione

Potete preparare la tartare di tonno un giorno prima e poi comporre le tortine il giorno dopo.

Consiglio

Al posto del finocchietto potete usare prezzemolo o maggiorana. Potete preparare l’emulsione con il limone invece dell’arancia.

Per un consumo sicuro del pesce crudo, marinato o semicotto

Prima di consumare il pesce crudo, marinato o non perfettamente cotto, si raccomanda di congelare per almeno 96 ore a -18 gradi in congelatore domestico contrassegnato da 3 o più stelle, come da linee guida del Ministero della salute.

Leggi tutti i commenti ( 47 ) Le vostre versioni ( 3 )

Altre ricette

I commenti (47)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Myvatn ha scritto: martedì 26 settembre 2017

    Buon giorno, vorrei capire una cosa: posto che per consumare del pesce crudo è indispensabile prima procedere con l'abbattitura, si può procedere utilizzando, ad esempio per una tartare, del pesce acquistato già congelato e fatto scongelare appena prima di prepararlo? o è sconsigliabile?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 27 settembre 2017

    @Myvatn: Ciao, per realizzare preparazioni con pesce crudo è consigliabile utilizzare pesce fresco abbattuto per una resa migliore di questo tipo di piatti in cui l'essenziale è proprio l'ingrediente gustato in purezza.

  • Vane ha scritto: lunedì 01 maggio 2017

    Ciao, ho comprato del tonno già abbattuto in pescheria. È necessario ripetere la procedura di abbattimento in casa o posso consumarlo così? Grazie buona giornata.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 01 maggio 2017

    @Vane:Ciao, noi consigliamo comunque di eseguire la procedura indicata.

Leggi tutti i commenti ( 47 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • trimagica
    Non avevo il finocchietto e ho solo decorato con foglie di menta. Un successo
  • giuseppe caggianelli
    tartare di tonno su un disco di arancia appoggiato su un letto di rucola.
  • doc2389
    cestelli pasta Brisè di tartarre di Tonno rosso

Ultime ricette

Dolci

La panzanella dolce è un fresco dessert per l'estate ispirato al classico piatto della tradizione toscana.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 10 min

Dolci

Le pesche in sfoglia sono delle golose cupole di pasta sfoglia farcite con pesche fresche e cubetti di cioccolato fondente. Perfette per l'estate!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min

Tartare di tonno rosso
Tartare di tonno ricetta
Tartare di tonno fresco
Tartare di tonno arancia
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce