Tarte tatin al latte condensato con gelato fiordilatte e cannella

PRESENTAZIONE

Per gli amanti della torta di mele questo dolce è un must: la tarte tatin è la torta di mele rovesciata preparata con mele renette a spicchi grandi disposte in una teglia e caramellate con burro e zucchero, per essere ricoperte con uno strato sottile di pasta frolla. Questa versione della tarte tatin al latte condensato viene servita con una pallina di gelato fiordilatte aromatizzato alla cannella, una deliziosa combinazione per rendere questo dessert ancora più raffinato ed invitante!

Leggi anche: Pandoro al latte condensato e gocce di cioccolato

INGREDIENTI

Ingredienti per la frolla (per uno stampo di 20 cm di diametro)
Latte condensato 100 g
Burro (ammorbidito) 140 g
Zucchero 180 g
Farina 00 400 g
Uova 1
Tuorli 1
Lievito in polvere per dolci 8 g
Sale fino 1 spicchio
Per il ripieno
Mele renette 3
Zucchero 150 g
Burro 50 g
Acqua 50 ml
Per il gelato
Latte intero 1 l
Panna fresca liquida 250 g
Latte condensato 500 g
Cannella in stecche 2
Preparazione

Come preparare la Tarte tatin al latte condensato con gelato fiordilatte e cannella

Per preparare la tarte tatin al latte condensato con gelato fiordilatte e cannella, iniziate dal gelato: in un tegame versate il latte condensato 1, unite il latte e la panna 2, poi due stecche di cannella 3. Portate a bollore,

poi lasciate raffreddare, quindi filtrate con un colino per raccogliere la stecca di cannella ed eventuali residui 4 e versate il tutto all'interno della gelatiera 5. Azionatela e fate andare per almeno 1 ora. Quando sarà ben cremoso, arrestate la gelatiera e riponetelo in freezer per circa 3 ore prima di consumarlo se la vostra gelatiera non ha il raffreddamento incorporato.

Preparate quindi la frolla: nella tazza di una planetaria (se non l'avete potete fare l'impasto a mano lavorando prima la farina con il burro, poi aggiungendo man a mano gli altri ingredienti) versate il burro freddo di frigo a pezzetti e lo zucchero semolato 7. Poi unite il latte condensato 8, l'uovo e il tuorlo 9 e 1 pizzico di sale; quindi lavorate il composto con la frusta.

Quando le uova si saranno assorbite e il composto si sarà montato leggermente, versate la farina setacciata con il lievito 10. Lavorate il composto per compattarlo, quindi ponete la frolla su un piano di lavoro leggermente infarinato e maneggiatelo giusto il tempo di formare un panetto. Schiacciatelo leggermente con un mattarello per dargli una forma quadrata, quindi avvolgetelo nella pellicola trasparente 11 e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Intanto dedicatevi al ripieno della tarte tatin: in una padella versate l'acqua 12

unite metà dose di zucchero 13 e fate caramellare a fuoco lento roteando spesso la padella senza mescolare: dovrete realizzare un caramello biondo, senza far dorare eccessivamente lo zucchero. Poi decuocete il caramello unendo il burro 14 e lasciatelo sciogliere lentamente. Dopodiché versatelo su una teglia di 20 cm di diametro 15,

Poi sbucciate le mele 16 estraete il torsolo con l'apposito levatorsoli 17 (oppure con un coltello) e tagliatele in 4 spicchi ciascuna 18.

Distribuitele nella teglia con la parte concava rivolta verso l'alto 19, lungo tutto il perimetro e al centro, quindi spolverizzate con la dose di zucchero rimasta 20. Cuocete le mele in forno statico preriscaldato a 220° per 15 minuti (per il forno ventilato a 200° per 5-8 minuti). Intanto riprendete il panetto di frolla, stendetelo 21 in un disco dello spessore di 2 mm e 2-3 cm più largo del diametro della tortiera;

in un disco dello spessore di 2 mm e 2-3 cm più largo del diametro della tortiera; rifilate i vordi con un coltello 22, poi estraete le mele dal forno passato il tempo necessario e adagiatevi il disco di frolla 23. Rifilate la parte esterna in eccesso con un coltellino 24

e pizzicate tutto intorno l'impasto per sigillare bene la frolla sul ripieno 25; quindi ponete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti (se forno ventilato a 160° per circa 15-20 minuti). Una volta cotta 26, sfornate la tarte tatin al latte condensato, fate intiepidire leggermente e poi capovolgetela su un piatto da portata 27.

La vostra tarte tatin al latte condensato con gelato al fiordilatte e cannella è pronta per essere servita 28! Potete offrirla a fette su un piatto da portata sporcato con della confettura 29 accompagnate da una pallina di gelato al fiordilatte e cannella.

Conservazione

Potete conservare la tarte tatin al latte condensato con gelato al fiordilatte e cannella per 2-3 giorni sotto una campana di vetro.

La frolla si può congelare per circa 2 mesi avvolta nella pellicola trasparente. Al momento di utilizzarla, scongelatela completamente in frigorifero poi battetela con il mattarello e stendetela.

Consiglio

Sbucciate le mele solo al momento di adagiarle nella tortiera, in modo che non anneriscano eccessivamente. Se le metteste a bagno in acqua fredda, infatti, assorbirebbero troppa acqua.

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • khaleesy
    giovedì 06 giugno 2019
    Dove si trova il latte condensato?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 07 giugno 2019
    @khaleesy: Ciao, puoi trovarlo nei supermercati più forniti solitamente nel reparto di altri prodotti della pasticceria, oppure puoi acquistarlo online.
  • giulia
    domenica 11 gennaio 2015
    Ciao Sonia,ho avuto un problema col caramello,quando ho aggiunto il burro è diventato a granetti...forse perché ho usato la padella di ceramica... cmq visto che ho avanzato pasta oggi ci riprovo, con un'altra padella!!!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo

{if !$smarty.const.IS_LIVE} {if}