Tartellette al pistacchio, ricotta e fragoline di bosco

PRESENTAZIONE

Tartellette al pistacchio, ricotta e fragoline di bosco

Servire un dessert raffinato nel gusto e nella presentazione fa concludere un buon pranzo o una cena tra amici in bellezza. Non c'è bisogno di correre in pasticceria, potete realizzare con le vostre mani delle piccole delizie che lasceranno a bocca aperta i vostri ospiti: le tartellette al pistacchio, ricotta e fragoline di bosco! Questo frutto  è molto versatile e saporito; no lo abbiamo già impiegato in tante ricette dolci al pistacchio. In questa preparazione abbiamo realizzato un guscio di pasta frolla con pistacchi in granella e in pasta e  un ripieno cremoso di ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Per rinfrescare queste deliziose tartellette al pistacchio e dare una una nota di colore, potrete guarnire con delle fragoline di bosco fresche!

Leggi anche: Tartellette alle pesche e crema

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta frolla al pistacchio (per 13 tartellette)
Granella di pistacchi 70 g
Pasta di pistacchi 30 g
Zucchero a velo 140 g
Farina 00 250 g
Burro (freddo di frigo) 115 g
Uova (medie) 1
Sale fino 1 pizzico
Per il ripieno
Ricotta di pecora 650 g
Zucchero a velo 100 g
Gocce di cioccolato 80 g
Per decorare
Fragoline di bosco 80 g
Pistacchi non salati (sgusciati) q.b.
Preparazione

Come preparare le Tartellette al pistacchio, ricotta e fragoline di bosco

Per preparare le tartellette al pistacchio, ricotta e fragoline di bosco iniziate dalla frolla: in un mixer versate la granella di pistacchi (oppure usate i pistacchi non salati sminuzzati), lo zucchero a velo 1 e un pizzico di sale; azionate le lame a più riprese per non scaldare troppo la frutta secca e tritate tutto 2. Poi unite il burro freddo di frigo tagliato a pezzi 3 e la farina;

realizzate la sabbiatura facendo andare le lame per pochi istanti 4. Versate il composto sabbioso in una ciotola, unite la pasta di pistacchi 5 e l'uovo 6.

iniziate ad amalgamare gli ingredienti con la forchetta 7, poi impastate velocemente con le mani 8 e trasferite il composto oramai più compatto su un piano di lavoro. Maneggiatelo giusto il tempo necessario per formare un panetto 9.

Quindi appiattitelo leggermente e avvolgetelo nella pellicola trasparente 10; poi riponetelo in frigorifero per almeno mezz'ora o fino a quando non sarà ben solido. Intanto dedicatevi al ripieno: prendete la ricotta di pecora (che avrete avuto cura di far scolare una notte intera o almeno 2 ore in un colino e in frigorifero coperta con pellicola trasparente), setacciatela per renderla più cremosa 11 e poi aggiungete lo zucchero a velo 12. Coprite con pellicola a contatto e riponete la crema in frigorifero a riposare mentre proseguite con la preparazione.

Riprendete la pasta frolla e stendetela in un disco di 4-5 mm di spessore 13; prendete 1 coppapasta di 10 cm di diametro e realizzate 13 dischi 14 che potrete posizionare all'interno di stampini di 7 cm di diametro e con un bordo alto circa1,5 cm, foderando anche i bordi 15. Ponete le tartellette a rassodare in frigorifero per altri 30 minuti circa.

Poi bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e foderate con dischi di carta da forno tutte le tartellette; posizionate i pesetti di ceramica (o dei legumi come i fagioli) per procedere con la cottura alla cieca 16 in forno statico preriscaldato a 170° per 15 minuti (se forno ventilato 150° per 5-10 minuti). Passato il tempo necessario, togliete i pesetti e proseguite la cottura per altri 5 minuti perchè la frolla si asciughi bene. Una volta cotte, sfornate le tartellette e lasciatele raffreddare completamente su una gratella. Riprendete la crema dal frigorifero e unite le gocce di cioccolato 17, quindi trasferite la crema in una sac-à-poche con bocchetta liscia larga 1 cm 18.

Farcite le tartellette oramai fredde 19, poi lavate le fragoline di bosco e riducete i pistacchi in filetti per la decorazione finale 20; ponete al centro delle tartellette le fragoline 21

decorate ancora i bordi con dei ciuffetti di crema di ricotta 22 e completate con i filetti di pistacchi 23 e le vostre tartellette al pistacchio,ricotta e fragoline di bosco sono pronte per essere gustate 24!

Conservazione

Conservate le tartellette al pistacchio,ricotta e fragoline di bosco in frigorifero per 1-2 giorni. Sarebbe meglio comporle al momento di servirle, quindi conservare la crema in frigorifero coperta con pellicola a contatto per 1-2 giorni e i gusci vuoti sotto una campana di vetro. Potete congelare la frolla per almeno 1 mese e scongelarla in frigorifero all'occorrenza.

Consiglio

Le gocce di cioccolato vanno aggiunte alla crema solo al momento di farcire le tartellette! Se preferite potete usare la ricotta vaccina o bufala o farcire con crema al mascarpone e guarnire con fragole, lamponi o frutti di bosco.

33 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • franci.spadotto
    giovedì 31 ottobre 2019
    ciao! mi chiedevo se nella frolla potessi mettere soltanto granella di pistacchio e niente pasta di pistacchi? magari aggiungendo del burro grazie!
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 31 ottobre 2019
    @franci.spadotto: Ciao, non avendo provato non possiamo consigliarti. Per sicurezza ti invitiamo a seguire la ricetta così com'è!
  • pasticcera.
    sabato 19 ottobre 2019
    Ciao, posso sostituire la ricotta con la Nutella? Oppure con cos'altro? Inoltre se voglio fare mezza dose uso sempre 1 uovo? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    domenica 20 ottobre 2019
    @pasticcera. : Ciao, ci dispiace ma non è possibile utilizzare la Nutella come sostituto della ricotta: oltre al sapore hanno anche consistenza decisamente diversa. Ti consigliamo di utilizzare un formaggio la cui consistenza sia più simile alla ricotta, tuttavia non avendo provato non possiamo consigliarti con precisione sul risultato. Se vuoi fare mezza dose basterà dividere a metà tutte le quantità, compreso l'uovo smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo