Tartine con gelatina

PRESENTAZIONE

Le tartine con gelatina sono un ricco e variopinto antipasto da servire in occasioni speciali o ricorrenze, in particolar modo durante le feste di Natale. In questa ricetta vi proponiamo quattro diversi tipi di tartine che mescolano sapori e gusti differenti. Gli ingredienti sono davvero ricchi e gustosi: salumi, gamberetti, uova, formaggi e verdure sott’aceto, che vengono adagiati su morbide fette di pancarrè guarnite con maionese e ricoperti con gelatina.

Leggi anche: Tris di tartine

INGREDIENTI

Ingredienti per 20 tartine
Pancarrè 10 fette
Salmone affumicato 5 fette
Uova medie 3
Edamer 15 fette
Brie 15 fette
Gamberetti 5
Cetriolini sottaceto 5
Prosciutto crudo 5 fette
Prosciutto cotto 5 fette
Tonno sott'olio 25 g
Olive nere 3
Olive verdi 10
Acciughe sott'olio filetti 5
Salame 5 fette
Capperi sott'aceto 5
Wurstel 1
Peperoni sott'aceto gialli e rossi a pezzetti 10
per la mionese
Tuorli a temperatura ambiente 1
Succo di limone 12 ml
Olio di semi 125 ml
Aceto 1,5 g
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
per la gelatina
Gelatina preparato 25 g
Acqua 500 ml
Succo di limone 20 g
Preparazione

Come preparare le Tartine con gelatina

Per preparare le tartine con gelatina ponete 250 ml di acqua in una pentola capiente e portate a bollore. Prendete il preparato di gelatina 1 e fatelo sciogliere a fuoco lento mescolando con le fruste 2, poi aggiungete i restanti 250 ml di acqua fredda 3 e

il succo di limone 4. Spegnete il fuoco e versate il composto che avete ottenuto su un vassoio 5, facendo in modo che la gelatina abbia lo spessore di 3 mm 6. Ponete la gelatina in frigorifero affinché diventi solida (meglio prepararla la sera per l’indomani mattina).

Procedete con la preparazione della maionese; prendete le uova a temperatura ambiente e dividete i tuorli dagli albumi. Ponete i tuorli in una ciotola dai bordi alti e salate e pepate a vostro piacimento. Versate l’aceto e incominciate a lavorare gli ingredienti con uno sbattitore elettrico; mentre state montando le uova, versate anche l’olio di semi a filo molto lentamente 7; dovrete mescolare sempre nello stesso senso fino ad ottenere una salsa densa (per non far impazzire la maionese bisogna evitare di aggiungere troppo olio in una volta, impedendone il corretto emulsionamento con il tuorlo). Quando la maionese è montata 8, terminate aggiungendo il succo di limone 9.

Lavorate ancora con le fruste fino ad ottenere una consistenza densa ed omogenea 10. Tenete da parte la maionese e prendete le fette di pan carrè, eliminando i bordi scuri con un coltello 11. Dividete le fette a metà, in modo da ottenere 20 rettangoli 12 (in alternativa, potete ritagliare il pan carré con dei coppapasta per biscotti per ottenere le forme diverse).

per 5 tartine con salmone e gamberetti

Per la tartina ai gamberi e salmone incominciate con la pulitura dei gamberetti: eliminate la testa e la coda 1, poi con le dita togliete il carapace 2; incidete il dorso ed estraete l'intestino interno (il filamento nero) tirandolo delicatamente con la punta di un coltellino 3 (in alternativa potete utilizzare uno stuzzicadente).

Fate sbollentare i gamberetti in una pentola con abbondante acqua per circa 1-2 minuti 4. Quando saranno pronti 5, spegnete il fuoco e scolateli. Prendete un rettangolo di pan carrè e distribuite la maionese che avete preparato in precedenza 6.

Componete le vostre tartine adagiando una fettina di salmone, mezza fettina di edamer, il brie 7 e un gamberetto 8. Terminate le vostre tartine con salmone e gamberetti aggiungendo i cetriolini sott’accetto tagliati a rondelle 9.

per 5 tartine con prosciutto crudo

Per preparare la tartina con il prosciutto crudo per prima cosa fate rassodare le uova per circa 8 minuti 1; passatele sotto acqua fredda, poi sbucciatele e tagliatele a fette con un tagliauova 2. Distribuite la maionese sulle fettine di pancarrè, poi adagiate una fettina di prosciutto crudo 3,

il brie, una fettina di uovo 4 e il tonno precedentemente sgocciolato 5. Terminate le vostre tartine con prosciutto crudo aggiungendo sul tuorlo dell’uovo un’oliva verde tagliata a rondelle 6.

per 5 tartine con salame

Per preparare le tartine con salame spalmate la maionese sulla fetta di pancarrè, adagiatevi una fetta di salame 1, l’uovo sodo 2 e un filetto di acciuga 3.

Collocate un cappero al centro dell’acciuga 4, poi tagliate un wurstel in diagonale 5 che andrete a porre sulle vostre tartine insieme al brie e alle olive nere 6.

per 5 tartine con prosciutto cotto

Per le tartine con prosciutto cotto distribuite la maionese sulle fettine di pan carrè e adagiate una fettina di prosciutto cotto e di brie 1. Aggiungete i peperoni rossi e gialli sott’aceto, il tonno sgocciolato 2 e terminate con un’oliva verde 3.

per la ricopertura con gelatina

Una volta che avrete realizzato tutte le tartine 1, togliete dal frigorifero la gelatina ormai solidificata e con un coltello tagliatela in modo da ottenere 20 rettangoli della stessa misura delle fette di pan carrè 2. Con l’aiuto di una spatola 3

disponete i rettangoli di gelatina sulle tartine 4. Una volta terminato 5, mettetele in frigorifero per 10-15 minuti prima di servire le vostre tartine di gelatina 6.

Conservazione

Una volta preparate, si consiglia di consumare le tartine al momento.

Consiglio

Tanti gusti e tanti sapori! Divertitevi a comporre le vostre tartine con gli ingredienti che più vi piacciono! Per la base delle tartine potete prendere del pancarré a fette oppure del pane in cassetta; vi sconsiglio invece il pane da tramezzini, troppo morbido e cedevole.

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (6)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • stefymirella
    lunedì 31 dicembre 2018
    fatte
  • Angela
    mercoledì 30 dicembre 2015
    Ma le tartine con il pesce e gelatina li posso preparare stasera per domani sera
    Redazione Giallozafferano
    domenica 03 gennaio 2016
    @Angela: Ciao, sarebbe preferibile prepararle al massimo qualche ora prima.