Tartufini al limone

PRESENTAZIONE

Vi abbiamo deliziato con i tartufi tiramisù, una versione mignon del dessert più amato dagli italiani, poi con quelli al cocco e Nutella, dedicati agli inguaribili golosi, e infine con i tartufi di pandoro al cioccolato, ideali per utilizzare gli avanzi dei dolci di Natale… ma con l’arrivo della bella stagione vogliamo conquistarvi con una variante fresca e profumata: i tartufini al limone! Queste deliziose praline non hanno bisogno di cottura e sono quindi facili da realizzare anche per chi è alle prime armi. L’unico passaggio un po’ più elaborato sarà il temperaggio del cioccolato bianco, che vi permetterà però di ottenere un involucro croccante all’esterno in contrasto con la scioglievole morbidezza dell’interno. Ma non temete, con un termometro da pasticceria e le nostre indicazioni sarà più facile a farsi che a dirsi… e i vostri tartufini al limone saranno i più richiesti della nuova stagione primavera/estate!

Leggi anche: Tartufini al caffè e cardamomo

INGREDIENTI

169
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per circa 22 tartufini
Farina di mandorle 175 g
Zucchero a velo 125 g
Albumi (circa 1) 35 g
Scorza di limone 2
Succo di limone (circa 4 cucchiaini) 15 g
Sale fino ½ cucchiaino
per ricoprire
Cioccolato bianco 400 g
Codette bianche q.b.
Preparazione

Come preparare i Tartufini al limone

Per preparare i tartufini al limone, versate la farina di mandorle in un mixer dotato di lame d’acciaio, aggiungete lo zucchero a velo 1 e il sale 2 e frullate per qualche secondo. Ora unite l’albume 3,

la scorza di 2 limoni 4 e il succo di limone 5, poi azionate nuovamente il mixer fino ad ottenere un composto morbido ma compatto 6.

Trasferite il composto su un foglio di carta forno 7, modellatelo leggermente con le mani per formare un panetto 8, poi avvolgetelo nella carta forno 9 e mettetelo in frigorifero a riposare per almeno un’ora.

Trascorso il tempo di raffreddamento, riprendete il composto e formate delle palline da circa 15 g l’una, modellandole con le mani 10. Adagiate le palline su un vassoio foderato con carta forno 11 e lasciatele raffreddare in frigorifero per un’altra ora. Verso la fine del tempo di raffreddamento, passate al temperaggio del cioccolato bianco: tritate il cioccolato finemente con un coltello 12

e dividetelo in 2 ciotole da 270 g e 130 g 13. Fate sciogliere i 270 g di cioccolato a bagnomaria o in microonde fino a portarlo a una temperatura di 45°, poi unite i 130 g di cioccolato tritato 14 e mescolate per farlo sciogliere completamente 15 fino a che il composto non avrà raggiunto una temperatura di 29°.

A questo punto riprendete i tartufini dal frigorifero e immergeteli uno per volta nel cioccolato fuso 16, poi ricopriteli uniformemente con le codette di zucchero e sistemateli su un vassoio foderato con carta forno 17. Lasciateli cristallizzare a temperatura ambiente per circa 15 minuti, dopodiché i vostri deliziosi tartufini al limone saranno pronti per essere gustati 18!

Conservazione

I tartufini al limone si possono conservare in frigorifero per massimo 5 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se desiderate esaltare il sapore agrumato dei tartufini potete aggiungere qualche goccia di aroma naturale di limone. In alternativa al cioccolato bianco potete scegliere di utilizzare il cioccolato fondente, per contrastare la dolcezza della pasta di mandorle, oppure potete sostituire le codette di zucchero con delle mandorle tritate!

20 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Gloria1992
    mercoledì 11 marzo 2020
    Buongiorno, ovviamente una domanda. Per ricoprire con del cocco rapè i tartufini è possibile sostituire il cioccolato con cosa? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 11 marzo 2020
    @Gloria1992:Con della granella di pistacchio.
  • home.veneziani
    domenica 08 marzo 2020
    con cosa è possibile sostituire le codette di zucchero? grazie
    Redazione Giallozafferano
    domenica 08 marzo 2020
    @home.veneziani:Ciao, prova con la granella di pistacchi o nocciole.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo