Tatin di pomodori e feta

/5

PRESENTAZIONE

Tatin di pomodori e feta

La tatin di pomodori e feta è una versione salata della tradizionale tarte tatin di frutta.
La ricetta prevede lo stesso procedimento della tarte tatin classica: si prepara la pasta brisè che servirà per ricoprire la farcitura a base di pomodorini ciliegini cotti in padella e insaporiti con aglio, timo, zucchero di canna e aceto balsamico. La preparazione si cuoce poi in forno ottenendo così un croccante involucro.
La presenza dello zucchero di canna oltre ad aggiungere una nota dolciastra ai pomodori consente alla superficie della tatin di caramellare durante la cottura in forno.
La tatin di pomodori e feta è una pietanza appetitosa dai sapori mediterranei, da gustare calda o tiepida come antipasto o come secondo sfizioso e si presta anche ad essere servita in un buffet tagliata a fettine monoporzione, ed è buona anche il giorno dopo!

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta brisè (per una tatin da 24 cm)
Burro 100 g
Farina 00 200 g
Acqua ghiacciata 70 ml
Per il ripieno
Pomodorini ciliegino 450 g
Feta 50 g
Pane raffermo mollica 30 g
Timo 4 rametti
Olio extravergine d'oliva 4 cucchiai
Aceto balsamico 3 cucchiai
Zucchero grezzo di canna 2 cucchiai
Origano secco 1 cucchiaio
Aglio 1 spicchio
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare la Tatin di pomodori e feta

Per realizzare la tatin di pomodori e feta iniziate a preparare la pasta brisè secondo il procedimento indicato qui (Pasta brisè). Ponete in un mixer la farina setacciata e il burro a pezzetti 1, frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso. Disponete il composto ottenuto in una ciotola ed impastate il tutto velocemente aggiungendo poco alla volta l'acqua fredda 2 fino ad ottenere un impasto compatto, sodo ed abbastanza elastico 3, trasferite il composto su una spianatoia per formare un panetto.

Avvolegete il panetto di pasta brisè in un foglio di pellicola da cucina 4 e lasciatela riposare in frigo per almeno 40 minuti. Intanto occupatevi del ripieno: staccate i pomodorini dai gambi e sciacquateli sotto l’acqua fresca corrente 5. Tagliate i pomodori a metà (in modo trasversale rispetto al picciolo in modo da agevolare la fuoriuscita dei semi) 6

e spremeteli per eliminare i semi e il succo 7. Passare il succo al setaccio per trattenere i semi 8, conservatela da parte, servirà per la cottura dei pomodorini. Prendete una padella del diametro di 24 cm adatta anche alla cottura in forno, tritate finemente l’aglio e fatelo appassire in padella con 3-4 cucchiai di olio, aggiungete il timo 9 e fate soffriggere per un paio di minuti a fuoco molto basso.

Disponete i pomodorini nella padella con la parte tagliata rivolta verso l’alto 10, uno vicino all’altro in modo da coprire tutta la superficie della padella, con un disegno a cerchi concentrici. Condite i pomodori avendo cura di distribuire i condimenti su ciascun pomodorino: mettete quindi un pizzico di sale, lo zucchero di canna 11, l’aceto balsamico (o la glassa di aceto balsamico) 12, il pepe e origano, unite poi il succo di pomodoro tenuto da parte e fate cuocere a fuoco basso per 15-20 minuti. (Nel caso in cui i pomodori dovessero rilasciare troppa acqua potete avitare di aggiungere il succo di pomodoro). Scuotete di tanto in tanto la padella avendo cura di non rovesciare i pomodorini.

Tagliate la feta a tocchetti 13 e la mollica di pane in pezzi 14 e sbriciolatela con le mani. Spegnete il fuoco e cospargete i pomodorini con le briciole di pane 15

e con la feta 16. Riprendete la pasta brisè, stendetela 17 con un mattarello in una sfoglia grande a sufficienza per ricoprire la superficie della padella (circa 26 cm) e adagiatela sulla padella 18, coprendo interamente i pomodori (per evitare di rompere al pasta potete arrotolare la sfoglia sul mattarello e poi srotolarla sulla padella).

Formare un bordino pressando con le dita a lati dell’impasto 19. Cuocete la tatin pomodori e feta in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti (oppure in forno ventilato a 160° per 20-25 minuti). Terminata la cottura 20, lasciate intiepidire la tatin per circa 10 minuti (non di più, altrimenti raffreddandosi il fondo si attaccherà alla teglia) e rovesciatela su un piatto di portata 21. La vostra tatin di pomodori e feta è pronta per essere portata in tavola.

Conservazione

Conservate la tatin di pomodori e feta in frigorifero in un contenitore con la pellicola e scaldatela qualche minuto in forno prima di servirla. Se volete potete congelare la tatin intera o a fette e scongelarla in forno prima di servirla.

Consiglio

Se siete amanti dei gusti decisi, dimenticatevi la feta e utilizzate al suo posto la ricotta salata, che stempererà il sapore agrodolce dei pomodorini. In entrambi i casi: una bomba!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI59
  • zuperman200
    venerdì 24 aprile 2020
    Buongiorno. Mi attrae molto questa ricetta e volevo sapere se la pasta matta, che adoro, potesse essere impiegata al posto della brisee. Grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 24 aprile 2020
    @zuperman200:Certo smiley
  • elena albertelli
    mercoledì 29 gennaio 2020
    buon giorno! per un gusto più delicato è possibile usare della ricotta di mucca normale? grazie mille
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 29 gennaio 2020
    @elena albertelli : Ciao, se preferisci si!