Tequila sunrise

PRESENTAZIONE

Immaginate di ammirare il nuovo giorno che comincia in uno degli scenari più belli e mozzafiato che ci siano: il Grand Canyon. Nasce proprio da quest’idea il Tequila sunrise cocktail, in italiano "sole nascente", un long drink alcolico e dissetante che viene servito freddo. I suoi colori richiamano infatti l’alba: rosso alla base, dorato al centro e una luce raggiante in superficie. Un drink agrodolce e leggermente irrobustito dalla presenza della tequila che si lascia apprezzare anche da chi beve meno alcolici. Il tequila sunrise è uno dei cocktail più comuni ma famosi allo stesso tempo: infatti nel 1973 gli Eagles dedicarono un single omonimo e successivamente, nel 1988, calcò le scene del cinema grazie all’omonima produzione di un film di Mel Gibson e Michelle Pfeiffer. Che voi siate amanti dell’arte o più semplicemente della magica atmosfera dell’alba, il tequila sunrise è un cocktail da provare senza ombra di dubbi!

Leggi anche: Mimosa Cocktail

INGREDIENTI

166
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 300 ml di Tequila sunrise
Succo d'arancia 180 ml
Tequila bianca 90 ml
Sciroppo di granatina 30 ml
per decorare
Arance ½ fetta
Ciliegie candite 1
Preparazione

Come preparare la Tequila sunrise

Per preparare il cocktail Tequila sunrise versate i cubetti di ghiaccio in un bicchiere (il tumbler) 1 e poi aggiungete il liquore 2. Lavate e asciugate un’arancia, dopodiché tagliatela a metà e spremetela 3.

Dopo aver filtrato il succo dell’arancia, versatelo nel bicchiere col ghiaccio 4, aggiungete anche lo sciroppo di granatina 5 e mescolate per bene 6.

Infine guarnite ogni bicchiere con 1 ciliegia candita, meglio quelle con lo stelo, 7 e mezza fetta d’arancia incastrata sul bordo del bicchiere 8 e servite subito il Tequila sunrise cocktail 9!

Conservazione

Si consiglia di consumare il Tequila sunrise immediatamente.

Consiglio

Se volete provare la versione precedente a quella ora riconosciuta, aggiungete la crème de cassis invece dello sciroppo di granatina!

Curiosità

Il Tequila sunrise è un cosiddetto long drink e la caratteristica di questi “drink lunghi” sta nel loro volume, che varia dai 250 ai 300 ml, mentre il contenuto alcolico è solitamente basso per consentire la possibilità di sorseggiare una bevanda alcolica fresca e fruttata senza eccedere con l’alcol. Sono diverse le storie che raccontano di come questo drink sia nato, tuttavia pare la sua prima comparsa avvenne negli anni ’50 nel resort Arizona Biltmore, dove fu espressamente richiesto a Gene Sulit, barman della struttura, un long drink che avesse come protagonista la tequila e che potesse essere sorseggiata a bordo piscina durante il giorno. Altre fonti invece sostengono che questo drink sia di origine sudamericana e che richiami le calde e assolate spiagge caraibiche dove il cocktail viene servito come drink di benvenuto.

3 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Andre
    sabato 27 agosto 2016
    Ma 90ml di tequila non sono troppi?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 29 agosto 2016
    @Andre: Ciao smiley Se prefrisci puoi diminuire la quantità di tequila! 
  • mammavera
    venerdì 08 luglio 2011
    lo trovi nei supermercati accanto a quello di menta, orzata ecc.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo