Tirtlan di patate e ricotta

PRESENTAZIONE

Ricetta originale della Val Pusteria, i tirtlan sono delle frittelle ripiene preparate con farina di segale e di frumento.
Sono formati da due dischi di pasta sottili che contengono un ripieno a base di spinaci, ricotta o crauti. In questa versione dei tirtlan sono farciti con patate e ricotta: un ottimo piatto, ricco ed avvolgente, per le fredde giornate invernali.
Sono ottimi gustati da soli caldi, appena fritti, oppure, rispettando la tradizione, i tirtlan si accompagnano alle zuppe. Qualcuno li preferisce freddi: a voi la scelta! Ormai però i tirtlan hanno oltrepassato i confini del Trentino Alto-Adige e sono conosciuti un po’ ovunque: è molto facile poterli assaggiare durante le feste di paese, appena scolati dall’olio bollente.
I tirtlan sono facili da preparare anche in casa, basteranno alcuni semplici ingredienti e potrete assaggiare uno di quei sapori intramontabili della tradizione della Val Pusteria.

Leggi anche: Ricotta fritta

INGREDIENTI

Ingredienti per 16 tirtlan
Farina 00 125 g
Farina di segale 125 g
Uova 2
Acqua tiepida 100 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sale fino q.b.
Per il ripieno
Ricotta vaccina 150 g
Patate 150 g
Erba cipollina 10 rametti
Scalogno 1
Sale fino q.b.
Per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare il Tirtlan di patate e ricotta

In una ciotola versate le due farine 1;  aggiungete le uova, il cucchiaio di olio 2, il sale e l'acqua tiepida  3 e lavorate gli ingredienti fino a ottenere una pasta liscia.

Quando la pasta sarà liscia e omogenea 4 copritela con della pellicola trasparente e lasciate riposare per mezz'ora al fresco.  Lavate e mettete a lessare in acqua salata le patate intere e con la buccia per circa 25 minuti (questo però dipenderà dalla grandezza delle patate: fate la prova per vedere se sono cotte aiutandovi con uno stecchino). A questo punto cominciate a preparare il ripieno: versate un filo d'olio in un tegame antiaderente 5 e aggiungete lo scalogno finemente tritato,  che farete sudare a fuoco basso fino a che non diventi trasparente (non deve assumere una colorazione dorata) 6.

Sminuzzate l'erba cipollina 7, pelate e passate al setaccio le patate ormai lessate aiutandovi con uno schiaccia patate 8 e mettete la purea ottenuta in una ciotola insieme alla ricotta 9; aggiungete lo scalogno, aggiustate di sale e unite l'erba cipollina.

Amalgamate gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo 10. Tirate la pasta in modo da ottenere  una sfoglia sottile almeno 1mm (11-12), ma anche di più se riuscite.

Con un coppapasta, tagliate la sfoglia in dischi del diametro di 10 cm circa13. Mettete al centro della sfoglia il ripieno, circa 25 gr, aiutandovi se preferite con una sac-à-poche 14 e con un pennellino o con le dita, bagnate i bordi del disco con dell'acqua 15.

Coprite il primo disco con un’altra sfoglia 16,  premete i margini 17 facendo fuoriuscire l'aria in eccesso e sigillate bene passando una rotella dentellata 18. Ripiempite una pentola con olio e riscaldatelo. Quando avrà raggiunto la temperatura di 180° C, immergetevi i tirtlan e fateli friggere 18.

Rigirate ora i vostri tirtlan su entrambi i lati 19. Quando avranno raggiunto una colorazione dorata, scolateli utilizzando uan schiumarola ed adagiateli su della carta assorbente 20. I vostri tirtlan, ottimi caldi, sono ora pronti per essere gustati 21!

Conservazione

I tirtal fritti devono essere consumati subito. Si sconsiglia di conservarli in frigo. E' possibile congelarli se avete utilizzato ingredienti freschi prima della frittura.

Consiglio

Potete aromatizzare i vostri tirtlan di patate e ricotta con erbe aromatiche a piacere, ad esempio con timo, maggiorana e/o aneto.

Se preferite dare un sapore più intenso potete usare la robiola in sostituzione della ricotta.

Il consiglio in più se avete ospiti a cena: preparate i tirtlan di patate e ricotta in anticipo, sparpagliatevi la farina e copriteli con un canovaccio. Friggeteli poco prima dell'arrivo dei vostri ospiti: saranno fragranti e caldissimi, figurone assicurato!

22 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Lilla
    giovedì 28 settembre 2017
    L'impasto mi risulta molto attaccaticcio posso usare un po'di farina per tutte la sfoglia? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 29 settembre 2017
    @Lilla: Ciao, fai attenzione a non aggiungerne troppa!
  • Stefania
    sabato 30 gennaio 2016
    Ma è' normale che la pasta risulti appiccicosa ???
1 FATTA DA VOI
ilaria.75
non son venuti proprio uguali uguali....ho usato solo farina 0
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo