Tomahawk alla griglia

/5

PRESENTAZIONE

Carnivori di tutto il web, accorrete: oggi prepariamo una bistecca degna della tavola dei Flintstones, il tomahawk alla griglia! Il suo nome si riferisce alla scure utilizzata dai nativi americani e a giudicare dalla forma possiamo capire facilmente il perché… si tratta infatti di un taglio di manzo che si ricava dalla parte anteriore della lombata caratterizzato da un osso lungo circa 30 cm. La carne, il cui spessore va dai 4 agli 8 cm, ha un aspetto fortemente marmorizzato che la rende tenera e succosa. Ideale per la cottura alla brace, questa impressionante costata preistorica si candida a diventare la protagonista indiscussa di barbecue e grigliate: servite il tomahawk alla griglia rigorosamente con l’osso, come la classica costoletta alla milanese, e preparatevi a una mangiata davvero fuori dal comune!

INGREDIENTI
Manzo (tomahawk) 1,2 kg
Sale grosso 50 g
Burro chiarificato 50 g
Aglio 2 spicchi
Pepe nero in grani 10
Bacche di ginepro 4
Alloro 2 foglie
Salvia 2 foglie
Rosmarino 1 rametto
Preparazione

Come preparare il Tomahawk alla griglia

Per realizzare il tomahawk alla griglia, per prima cosa tirate fuori la carne dal frigo e lasciatela a temperatura ambiente per almeno un’ora. Preparate il sale aromatizzato: mettete gli spicchi di aglio sbucciati in un mixer 1 insieme alle bacche di ginepro 2 e ai grani di pepe 3.

Aggiungete il sale grosso 4, il burro chiarificato 5 e le foglie di alloro 6.

Infine unite la salvia 7 e il rosmarino 8 e frullate per ottenere un composto omogeneo 9.

Massaggiate la carne con il sale aromatizzato 10 per insaporirla bene su tutti i lati 11. Ora procedete con la cottura: adagiate la bistecca sulla griglia ben calda e rosolatela per 10 minuti, facendo attenzione che la fiamma non sia troppo violenta 12.

Trascorsi 10 minuti, usate le pinze per girare la carne perpendicolarmente alla griglia e rosolatela in questo modo per altri 5 minuti 13. A questo punto giratela dall’altra parte e lasciate cuocere ancora per 10 minuti 14, dopodiché posizionatela perpendicolarmente sull’altro lato e rosolate per altri 5 minuti. La temperatura al cuore deve raggiungere i 55°-60°.

Una volta cotta, trasferite la bistecca su una griglia che avrete posizionato sopra una teglia 15, coprite con un foglio di alluminio 16 e lasciate riposare in un luogo caldo per circa 10 minuti. In questo modo la carne si riscalderà uniformemente e i succhi si distribuiranno all’interno. Il vostro tomahawk alla griglia è pronto per essere gustato 18!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito il tomahawk alla griglia.

Se desiderate potete preparare il sale il giorno prima in modo che gli aromi si assorbano meglio.

Consiglio

La cottura migliore per questo taglio di carne è media al sangue con temperatura al cuore di 55°-60°. Se preferite potete farla al sangue (50°-55°) o ben cotta (65°-70°), ma in quest’ultimo caso tenderà a indurirsi.

Il tempo di riposo a fine cottura è molto importante perché permette di evitare la fuoriuscita di sangue nel piatto e di raggiungere la giusta temperatura anche all'interno.

Abbiamo utilizzato il burro chiarificato perché ha un punto di fumo più alto rispetto al burro normale ed è quindi più adatto alle temperature elevate della griglia. Se preferite potete sostituirlo con una dose minore di burro non chiarificato oppure con olio extravergine di oliva. In alternativa potete omettere i grassi ma in questo caso la carne risulterà più secca all’esterno.

Potete personalizzare il sale aromatizzato a vostro piacimento!