Tonnarelli al pesto di rucola

PRESENTAZIONE

I tonnarelli al pesto di rucola sono un primo piatto molto semplice da preparare, un perfetto piatto estivo: vi basterà frullare pochi ingredienti come rucola fresca, olio di oliva, pinoli e formaggio grattugiato per ottenere un condimento profumato e realizzato in pochi minuti, ma dal sapore avvolgente e delizioso. Chiamati anche spaghetti alla chitarra, i tonnarelli sono un formato di pasta all’uovo simile agli spaghetti ma dalla sezione quadrata e ben si prestano a salse e sughi di ogni tipo: dai più ricchi come quello alle vongole, porcini e pomodorini, ai più delicati come quello ora proposto.
La versione al pesto di rucola ha un sapore leggero, dove il retrogusto amaro della rucola è bilanciato dai pinoli e dal formaggio grattugiato: un’alternativa al classico pesto alla genovese.

Leggi anche: Pesto di rucola

INGREDIENTI

999
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per la pasta
Spaghetti alla Chitarra all'uovo 500 g
Ingredienti per il pesto di rucola
Rucola 100 g
Grana Padano DOP da grattugiare 50 g
Pinoli 50 g
Aglio 1 spicchio
Sale fino 5 g
Olio extravergine d'oliva 200 g
Preparazione

Come preparare i Tonnarelli al pesto di rucola

Per preparare i tonnarelli al pesto di rucola, iniziate portando a bollore l’acqua della pasta.
Nel frattempo preparate il pesto: dopo aver lavato e asciugato bene la rucola trasferitela in un mixer, cui dovete aggiungere i pinoli 1, il sale, l’aglio, il Grana Padano DOP 2 e metà dose di olio di oliva 3.

Azionate il mixer a più riprese, aggiungendo il rimanente olio a filo, poco alla volta fino a raggiungere la consistenza cremosa desiderata 4. Una volta pronto, procedete lessando i tonnarelli in acqua bollente salata a piacere5; trasferite poi il pesto in una padella antiaderente.

Quando la pasta sarà al dente, prima di scolarla amalgamate il pesto con un mestolo di acqua di cottura 7. Scolate quindi la pasta e fatela mantecare per qualche istante nel pesto di rucola, a fuoco vivace 8.
I vostri tonnarelli al pesto di rucola sono pronti per essere serviti 9.

Conservazione

Potete conservare il pesto di rucola in un contenitore a chiusura ermetica o coperto con pellicola trasparente, per 3-4 giorni.
Suddiviso in porzioni potete anche congelarlo in piccoli vasetti con tappo a vite.

Consiglio

Se volete rendere il pesto di rucola più leggero potete omettere l’aglio. Provate a sostituire i pinoli con gherigli di noce, oppure il Grana Padano DOP con il pecorino: potete davvero personalizzare il condimento come più vi piace!

36 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Michela
    giovedì 16 marzo 2017
    Ahimè! Un vero peccato...ho dovuto buttare in pattumiera tutto. Il pesto alla rucola era amarissimo nonostante tutto avessi aggiunto della robiola. Bisognerà capire quale tipo di rucola è indicata per fare qs ricetta. (Ovvio che la mia è solo una segnalazione e non una critica, non vogliatemene)
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 17 marzo 2017
    @Michela: Ciao Michela, ci dispiace che non sia stato di tuo gradimento. Sfortunatamente il pesto di rucola può essere davvero intenso e la sensibilità che ognuno di noi ha rispetto ai gusti varia di palato in palato. La prossima volta prova un altro tipo di pesto, magari quello classico alla genovese come indicato in presentazione smiley
  • Floriana
    venerdì 17 febbraio 2017
    Ciao, è possibile preparare il pesto un giorno prima e conservarlo in frigo?? Cosi mi avvantaggerei ???? grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 17 febbraio 2017
    @Floriana :Certo, trovi le indicazioni nel box "conservazione" in fondo alla ricetta.
3 FATTE DA VOI
franciditri
tagliatelle all’uovo con pesto di rucola e noci 😋
ciccio7
Anziché i tonnarelli abbiamo usato le linguine... Risultato altrettanto buono!!! Grazie G.Z.
gioy05
spaghetti con pesto di rucola
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo