/5

Torrone dei morti al caffè

PRESENTAZIONE

Torrone dei morti al caffè

Il culto dei defunti è una delle tradizioni più sentite in Italia, specialmente nel sud del nostro Paese dove ogni regione custodisce le più svariate tradizioni, molte di queste culinarie. La curiosa motivazione che spinge a prepare i dolci per questa occasione, sta nella necessità di dover superare il momento della commemorazione confortandosi con delle leccornie, che in genere sono molto gustose e spesso speziate o ricche di cioccolato. Passiamo infatti dal pan dei morti, dolcetti molto diffusi al nord, fino alle rame di Napoli, tipicità siciliane. Ma oggi vogliamo portarvi proprio a Napoli, dove il culto è molto sentito e, per allietare la religiosa commemorazione, c'è l'usanza di gustare il torrone dei morti. Sulle bancarelle allestite in tutta la città si possono acquistare svariati tipi di questo torrone morbido: al gusto cassata, alle fragole, al pistacchio e poi quello che vi presentiamo oggi, il torrone dei morti al caffè. Si tratta di un dolce molto ricco e saporito, con una preparazione un po' elaborata ma dal risultato assolutamente soddisfacente. La resa finale gratificherà gli sforzi! E visto che noi adoriamo cucinare e non vogliamo farci mancare proprio nulla, abbiamo pensato di preparare una gustosa pasta di caffè fatta in casa, che altrimenti potrete acquistare nei negozi specializzati. Con questa pasta potrete insaporire svariate prepazioni dolci come bavarese o crema pasticcera, ma siamo curiosi di sapere come l'avrete riutilizzate. Ora aspettiamo di sapere se il torrone dei morti al caffè vi è piaciuto, a noi ha fatto impazzire!

Leggi anche: Torrone dei morti

INGREDIENTI

752
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per uno stampo da 1 kg
Cioccolato fondente 400 g
Cioccolato bianco 425 g
Crema spalmabile alle nocciole 325 g
Nocciole intere spellate 200 g
Acqua 80 g
Per la pasta di caffè
Caffè solubile 50 g
Acqua 40 g
Zucchero 10 g
Preparazione

Come preparare il Torrone dei morti al caffè

Per preparare il torrone dei morti al caffè, cominciate dalla pasta di caffè. Versate in un pentolino 40 g di acqua e portate a bollore 1. In un altro recipiente versate il caffè solubile e lo zucchero 2. Non appena l’acqua sarà bollente versatela nella ciotola 3.

Mescolate bene con una spatola poi coprite con pellicola trasparente e mettete a raffreddare in frigorifero per un’oretta 4. Passate alla preparazione della guaina di cioccolato per lo stampo. Tritate 200 g di cioccolato fondente 5 e mettetelo a sciogliere a bagnomaria a fuoco medio e mescolando di tanto in tanto 6.

Una volta fuso spennellate con il cioccolato l’interno dello stampo 7 e poi mettete in frigorifero per 10 minuti 8. Trascorso il tempo si sarà solidificato 9,

quindi riprendete e spennellate ancora con il restante cioccolato fuso, distribuendo bene con il pennello (10-11). Riponete in frigo e occupatevi del resto. Mettete a tostare le nocciole in una padella antiaderente per pochi minuti, mescolando spesso affinché non brucino; mettete da parte le nocciole tostate 12.

Passiamo adesso alla crema: sminuzzate finemente il cioccolato bianco 13, versatelo in un bagnomaria 14 e lasciate fondere mescolando di tanto in tanto 15.

Nel frattempo riprendete la pasta di caffè, pesatene 50 g da versate in un pentolino. Unite nel pentolino anche l’acqua 16, mescolate e scaldate fino all’ebollizione 17. Non appena il cioccolato bianco sarà fuso e la pasta di caffè in ebollizione, potete spegnete i fornelli. Nel pentolino con il caffè aggiungete la crema spalmabile alla nocciole e mescolate 18.

Dopodiché trasferite il composto al caffè e crema di nocciole nella bastardella con il cioccolato bianco versando 1/3 alla volta 19. In questo modo favorirete l’assorbimento degli ingredienti. Mescolate energicamente con la frusta perché all’inizio il composto si rapprenderà 20. Non preoccupatevi, è normale, perciò continuate aggiungendo la seconda parte 21

e infine anche l’ultimo terzo 22. Continuate a rimestare; una volta che il composto sarà diventato morbido e viscoso trasferite in una ciotola 23 e aggiungete le nocciole tostate in precedenza e mescolate 24.

Trasferite il tutto nello stampo 25. Per concludere, fondete 200 g di cioccolato fondente a bagnomaria,poi utilizzatelo per ricoprire la base dello stampo 26. Livellate la superficie con una spatola 27.

Riponete il tutto in frigorifero e lasciate rassodare bene per almeno 6 ore. Il giorno dopo basterà sbattere lo stampo su un tagliere per far staccare il torrone dei morti al caffè 28. Adesso che è pronto non vi resta che affettarlo e consumarlo (29-30).

Conservazione

Potete conservare il torrone dei morti al caffè per una settimana sia in frigo che a temperatura ambiente, purché sia in un posto fresco e coperto da una campana di vetro.

Consiglio

Se non volete fare la pasta di caffè potete utilizzare il cioccolato al caffè e scegliere se fare soltanto il rivestimento oppure di mescolarlo al cioccolato bianco. In questo caso sarà necessario fare metà cioccolato bianco e metà al caffè.
Provate a sostituire le nocciole intere con la granella oppure a fare metà e metà!

18 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • SamuEle25
    lunedì 05 novembre 2018
    Buongiorno si potrebbe fare una pasta al pistacchio o nocciole con questi ingredienti
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 05 novembre 2018
    @SamuEle25: Ciao, in questo caso ti consigliamo di realizzare la crema di pistacchio che abbiamo utilizzato per il nostro tiramisù al pistacchio! Con lo stesso procedimento puoi preparare anche la pasta di nocciole smiley
  • robbertta
    sabato 27 ottobre 2018
    Buongiorno. A me non piace il cioccolato fondente, posso mettere quello al latte?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 27 ottobre 2018
    @robbertta: Ciao, col cioccolato al latte anche all'esterno il risultato potrebbe essere un po' stucchevole... ti consigliamo di provare la ricetta così per un risultato goloso ed equilibrato smiley
1 FATTA DA VOI
Ciaobello
è piaciuto a tutti. A Natale riproviamo, ci ha conquistato
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo