Torrone dei morti

/5

PRESENTAZIONE

Torrone dei morti

Girovagando di regione in regione, incuriositi dalle diverse culture culinarie proposte per le festività, ci siamo imbattuti in questa specialità legata alla Commemorazione dei Defunti: il torrone dei morti, un dolce a base di cioccolato e nocciole che si prepara in Campania nei primi giorni di novembre. Ci siamo incuriositi di tanta bontà e abbiamo pensato di presentarvi una variante di questo tradizionale dolce campano: un goloso involucro di cioccolato fondente racchiude un cuore di cioccolato bianco e crema spalmabile alle nocciole arricchito con nocciole intere... una vera delizia da spiluccare per merenda o come dolce fine pasto, magari travestito da macabro dessert per la vostra cena di Halloween. Il torrone dei morti si scioglie letteralmente in bocca... dite la verità: ne volete già un pezzetto!

Preparazione

Come preparare il Torrone dei morti

Per preparare il torrone dei morti tritate 100 g di cioccolato fondente 1 per scioglierlo a bagnomaria 2: fate attenzione che l’acqua del pentolino che avete messo a scaldare non tocchi il fondo della bastardella su cui state facendo fondere il cioccolato. Continuate a mescolare per far sciogliere bene il cioccolato 3.

Quindi versate il cioccolato fuso in uno stampo da plumcake svasato che misura alla base  22x8 cm, in superficie 26x11 cm e con un' altezza di 7,5 cm 4: con un pennello da cucina stendete il cioccolato fuso su tutta la superficie dello stampo, per rivestirla interamente (5-6).

Ponete in frigorifero, nella parte più fredda, a rassodare per almeno 30 minuti o fino a quando il cioccolato non sarà ben solido 7. Trascorso il tempo necessario fate sciogliere altri 100 g di cioccolato fondente a bagnomaria 8: versatelo poi nello stampo 9.

Nuovamente con un pennello da cucina fate aderire il cioccolato fuso ai bordi dello stampo 10 in modo tale da creare un nuovo strato di cioccolato 11. Questa operazione è necessaria per fare in modo che i due strati di cioccolato si compattino meglio creando uno spessore maggiore che consentirà in seguito di staccare più agilmente il torrone dallo stampo. Riponete di nuovo in frigorifero a rassodare per almeno 30 minuti. Nel frattempo procedete con il ripieno: sminuzzate finemente il cioccolato bianco 12.

Mettetelo a sciogliere a bagnomaria 13 (facendo sempre in modo che l'acqua non entri in contatto con il cioccolato da fondere), mescolando di tanto in tanto per favorire lo scioglimento del cioccolato 14. Versatelo in una ciotola capiente a cui unirete la crema spalmabile alle nocciole 15.

Abbiate cura di mescolare gli ingredienti fino a che il cioccolato bianco è ancora caldo 16 e aggiungete in ultimo le nocciole intere sgusciate 17, amalgamando bene gli ingredienti. A questo punto il cioccolato nello stampo sarà ben solido: estraete lo stampo dal frigorifero e versate il composto appena ottenuto 18.

Livellatelo nello stampo 19, aiutandovi con una spatola. Dopodiché riponete in frigorifero per almeno 4-5 ore, coprendo lo stampo con un foglio di carta di alluminio 20. Fate attenzione che il foglio di alluminio non tocchi il composto per evitare che in frigo si attacchi. Trascorso il tempo di raffreddamento del torrone, assicuratevi che sia ben soda la superficie e fate sciogliere a bagnomaria i restanti 100 g di cioccolato fondente, versateli sopra al torrone 21.

Spennellate il cioccolato su tutta la superficie 22 e riponetelo in frigorifero per altri 30 minuti affinché si rassodi. Estraetelo poi dal frigorifero e incidete con un coltellino il cioccolato a filo del bordo dello stampo 23. Fate ora passare la lama del coltello tra il torrone e le pareti dello stampo 24 per staccarlo. Dovreste sentire una sorta di “schiocchio” ad indicare che il torrone si è staccato dallo stampo.

Eliminate il cioccolato in avanzo (che potrete fondere nuovamente ed usare per altre preparazioni) e capovolgete lo stampo su un tagliere o un piatto da portata 25. Battete con mano ferma lo stampo in modo da sformare il torrone più agevolmente 26. Il vostro torrone dei morti è ora pronto per essere affettato e gustato 27!

Conservazione

Il torrone dei morti si conserva anche per una settimana, sia in frigo che fuori. Se optate per quest’ultima opzione abbiate cura di conservarlo sotto campana di vetro.

Consiglio

Ecco qualche deliziosa alternativa che potete sperimentare: al posto della crema spalmabile alle nocciole utilizzate la pasta di nocciole. In questo caso usate metà nocciole pelate e metà non pelate per dare maggior gusto alla preparazione. Se preferite potete anche dividere le nocciole a metà!

Domande e risposte
  • Se si rompe quando lo taglio come posso rimediare?
    E' normale che possa sfaldarsi un po' per la caratteristica stessa della consistenza, ma per la prossima volta puoi provare a tirarlo fuori dal frigorifero in anticipo prima di servire!
  • Se si hanno difficoltà a sformare, si può foderare lo stampo con pellicola?
    Si potrebbe utilizzare l'acetato, si potrebbe eventualmente anche ungere leggermente le pareti con olio di semi per facilitare l'estrazione.
  • Si possono usare stampi in silicone?
    Sconsigliamo l'uso degli stampi in silicone in quanto la copertura di cioccolato, durante la stesura del secondo strato di cioccolato, potrebbe rompersi essendo molto delicata ed essendo lo stampo morbido, quindi pieghevole.
RICETTE CORRELATE
COMMENTI59
  • paolap2014
    mercoledì 03 novembre 2021
    Buongiorno, volevo provare la ricetta e mi servirebbe quindi sapere le dimensioni corrette dello stampo: negli ingredienti si dice "STAMPO DI 22X15 CM" mentre all'interno della ricetta è riportato "stampo da plumcake con base di 22 cm, larghezza di 11,5 cm". Grazie!
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 22 novembre 2021
    @paolap2014:Ciao, abbiamo specificato le misure all'interno della scheda, grazie della segnalazione!
  • Veronica19.
    martedì 02 novembre 2021
    ciao! io ho uno stampo 35x14. Come posso fare? grazie
    Redazione Giallozafferano
    martedì 02 novembre 2021
    @Veronica19.: Ciao, ti consigliamo di leggere questa scheda dal blog "il chicco di mais": ad ogni torta il suo stampo!

Chiudi