Torrone morbido

/5

PRESENTAZIONE

Lo si può consumare durante tutto l'anno ma è nel periodo natalizio che trova il suo maggior momento di produzione. Si tratta del famoso torrone morbido di Cremona, un dolce dal nome simile ma con caratteristiche diverse rispetto a quello campano tradizionalmente consumato durante il periodo dei Santi. Tutte e due le preparazioni però si caratterizzano per la cura dei passaggi; per il torrone morbido si parte dalla tostatura della frutta secca di cui è ripieno; il termine torrone deriva proprio dal latino torreo che significa "abbrustolire". Si continua poi con la meringa che è indispensabile per ottenere la consistenza morbida... e dopo un riposo di alcune ore il vostro torrone morbido sarà pronto! E' perfetto da consumare a fine pasto durante le feste natalizie insieme ad altre prelibatezze come datteri o fichi ripieni oppure da regalare insieme alle tante piccole dolcezze o, perché no, da abbinare a un liquore fatto in casa! Siete pronti? Si comincia con l'autoproduzione!

INGREDIENTI

Ingredienti per 3 barrette da 7x21 cm
Mandorle pelate 500 g
Pistacchi sgusciati e non salati 100 g
Miele di acacia 280 g
Glucosio 30 g
Zucchero 330 g
Ostia da 21x21 cm 2 fogli
Per la meringa
Albumi a temperatura ambiente 60 g
Zucchero 30 g
Preparazione

Come preparare il Torrone morbido

Per preparare il torrone morbido cominciate dalla tostatura di mandorle e pistacchi: versateli su una leccarda foderata con carta forno (1-2). Lasciateli tostare in forno statico a 150° per circa 15 minuti. Una volta cotta la frutta secca lasciatela nel forno spento e con lo sportello leggermente aperto, in questo modo la frutta secca resterà calda e sarà più facile amalgamarla al composto 3.

Nel frattempo in una pentola d’acciaio capiente versate lo zucchero e il miele 4, aggiungete il glucosio 5. Ponete sul fuoco e lasciate sciogliere completamente, a fuoco medio mescolando di tanto in tanto, fino a quando non si saranno uniformati gli ingredienti 6.

Spegnete il fornello e lasciate intiepidire per 5 minuti. In questo tempo potrete preparare la meringa versando gli albumi a temperatura ambiente nella tazza di una planetaria 7, aggiungete lo zucchero 8 e azionate le fruste passando gradualmente dalla velocità medio bassa a quella media 9.

Il composto dovrà assumere una consistenza spumosa 10. Trasferite la meringa nel tegame con lo sciroppo intiepidito 11 e mescolate per bene 12.

Accendete nuovamente il fornello fiamma a bassa e, mescolando di continuo, cuocete per 20-25 minuti. Il composto dovrà risultare più denso 13. Fate una prova per verificare la consistenza: immergete un cucchiaino di composto in una ciotola con acqua fredda 14. Se risulterà plastico e malleabile allora sarà pronto. Cercate di non andare oltre i tempi indicati perché potrebbe asciugarsi troppo il composto, se al contrario risultasse ancora troppo morbido allora potrete allungare i tempi facendo sempre moltissima attenzione 15.

Versate mandorle e pistacchi tostati e ancora caldi nel composto 16 e mescolate bene 17 per uniformare il tutto 18.

A questo punto sistemate un foglio di carta ostia all’interno di uno stampo da 21x21cm già disposto su un vassoio 19. Trasferite il composto all’interno 20 e spatolate per livellare il tutto 21

ottenendo così una superficie omogenea 22. Quindi adagiate il secondo foglio di carta ostia 23 e schiacciate accuratamente con una spatola per compattare e far aderire 24. Fate cristallizzare il composto per 12 ore a temperatura ambiente in un luogo fresco e asciutto.

Per staccare il torrone aiutatevi con un coltellino liscio e resistente, fatelo passare tra il composto e lo stampo e infine staccate la forma 25. Ritagliate 3 strisce da 7x21 cm 26 ed ecco pronto il vostro torrone morbido, gustatelo pure 27.

Conservazione

Il torrone morbido si conserva in un luogo fresco al riparo dall’umidità e da fonti di calore per una settimana. Quindi è bene tenerlo sotto una campana di vetro o coperto con della carta forno.

Consiglio

Provate ad utilizzare anche altre varietà di frutta secca, o persino dei canditi, per realizzare il vostro torrone morbido!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI19
  • ilenia.femia
    giovedì 24 dicembre 2020
    Come posso sostituire il glucosio?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 24 dicembre 2020
    @ilenia.femia: Ciao, purtroppo per questa ricetta è necessari ma puoi trovarlo facilmente online!
  • Giuliagiampa95
    venerdì 18 dicembre 2020
    Buongiorno, Anche io ho provato a farlo ma ho avuto un problema nel momento in cui l'ho posizionato nella forma...parte del composto è uscito lateralmente, quindi quando il composto si è solidificato è rimasta più frutta secca che altro, perché parte del composto è fuoriuscito. Sapore molto buono, ma sono rimasta delusa da questo spreco. Come posso ovviare a questo problema? Grazie siete sempre il top smiley
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 18 dicembre 2020
    @Giuliagiampa95: Ciao, assicurati che la forma o lo stampo siano perfettamente lineari, così eviterai la fuoriuscita del composto