Torta meringata alle fragole

PRESENTAZIONE

Amiamo le torte, amiamo le torte e le crostate meringate e amiamo soprattutto i dolci con le fragole, come uno degli ultimi uscite dalla cucina di Giallozafferano: la torta mascarpone e fragole. In questa ricetta della torta meringata alle fragole ci troviamo invece di fronte al candore dei suoi sbuffi leggiadri di meringa, appena acceso dal rosso succoso delle fragole fresche, nessun goloso sa trattenersi! Questo dolce romantico e delicato fa sognare ad occhi aperti atmosfere golose da Corte di Francia, ed è perfetto per occasioni speciali come la festa della mamma, il compleanno della migliore amica, una comunione o un tè elegante con ospiti dal palato fino. Per un buffet dei dolci sontuoso preparate anche i nidi di meringa e i bicchierini ai marron glacé e meringhe… con un tripudio di golosi ciuffi bianchi, il successo è assicurato! Armatevi di termometro da cucina, e mettetevi all’opera: la torta meringata alle fragole saprà ripagarvi della dolce fatica!

Leggi anche: Meringata pasquale con fragole e cioccolato

INGREDIENTI

578
CALORIE PER PORZIONE
Per gli strati di meringa
Albumi 300 g
Zucchero 600 g
Acqua 120 g
Per la farcia
Panna fresca liquida 250 g
Fragole 200 g
Albumi 50 g
Zucchero 100 g
Acqua 30 g
Per la crema pasticcera
Tuorli 2
Amido di mais (maizena) 15 g
Zucchero 45 g
Baccello di vaniglia 1
Panna fresca liquida 35 g
Latte intero 135 g
Per la copertura laterale
Panna fresca liquida 150 g
Meringhe sbriciolata (una parte di quella preparata) q.b.
Per guarnire
Fragole 50 g
Preparazione

Come preparare la Torta meringata alle fragole

Per preparare la torta meringata alle fragole, cominciate preparando la meringa all’italiana per comporre gli stati della vostra torta. Predisponete nella planetaria gli albumi 1. In un pentolino versate l’acqua e lo zucchero 2 e immergetevi un termometro alimentare per controllare la temperatura 3. Quando lo sciroppo raggiunge i 116° cominciate a sbattere gli albumi con la fruste.

Quando lo sciroppo raggiunge i 121° versatelo a filo sugli albumi montati 4, continuando a sbattere. Proseguite fino al raffreddamento 5. Ponete su una leccarda un foglio di carta da forno, con l’aiuto di un disco d’acciaio da 22 cm di diametro, tracciate un cerchio 6 che vi servirà come riferimento per il disco di meringa.

Trasferite la meringa fredda in un sac-a-poche munito di bocchetta liscia da 12 mm e, partendo dal centro con movimento concentrico, deponete la meringa a spirale fino a riempire il cerchio precedentemente tracciato sul foglio 7. Ripetete il procedimento per formare un secondo disco identico. Cambiate poi la bocchetta della sac-a-poche, e mettetene una a stella. Formate dei ciuffetti sopra ad uno dei due dischi di meringa 8, fino a ricoprirlo 9.

Con una bocchetta a vostra scelta, formate a lato di uno dei due dischi tante meringhette 10. Cuocete i due dischi e le meringhette in forno statico preriscaldato a 60°-70°, e cuocetele per almeno 4 ore tenendo lo sportello del forno leggermente socchiuso: dovranno asciugarsi completamente. Una volta sfornate, sbriciolate le meringhette 11 e tenetele da parte. Passate ora alla crema pasticcera: mettete sul fuoco una pentolino e versatevi il latte 12

e la panna liquida 13; successivamente prendete la bacca di vaniglia, incidetela con un coltellino ed estraetene i semi raschiandola 14. Aggiungete i semi di vaniglia alla miscela di latte e panna 15 e lasciate sul fuoco a fiamma bassa, fino a quando il composto non sfiorerà il bollore, e poi spegnete.

Intanto ponete i tuorli in un una ciotola capiente e aggiungete lo zucchero, mescolando il tutto una frusta 16 per ottenere una crema omogenea, poi unite la maizena setacciata 17, sempre mescolando per amalgamarla bene al resto del composto. A questo punto unite al composto di latte e panna le uova sbattute con lo zucchero e la maizena, mescolando bene con le fruste 18.

Accendete nuovamente il fuoco dolce e mescolate continuamente per addensare il composto per al massimo 4 minuti 19. Quando la crema pasticcera sarà ben densa, spegnete il fuoco e versatela in una terrina, coprendola immediatamente con la pellicola trasparente a contatto per evitare la formazione della fastidiosa crosticina 20; fatela raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero per almeno un’ora. Nel frattempo preparate un’altra meringa all’italiana con le dosi di albume, acqua e zucchero indicate per la farcia. Quando anche questa preparazione sarà fredda, unitela alla crema pasticcera 21.

Amalgamate delicatamente, poi aggiungete la panna, che avrete montato a neve con le fruste elettriche, e 1/3 delle meringhette sbriciolate 22, e amalgamate nuovamente 23. È giunto il momento dell’assemblaggio della vostra torta meringata alle fragole: adagiate il cerchio di acciaio su di un piatto da portata, e posate al suo interno il cerchio di meringa liscio 24.

Coprite con la farcia a base di crema, panna e meringhette 25 e livellate delicatamente con una spatola 26, quindi distribuitevi sopra le fragole tagliate a cubetti –tenendone 2 da parte per la decorazione finale-27.

Coprite adesso la farcia con il disco di meringa decorato 28. Ponete il dolce così composto all’interno del cerchio di acciaio in freezer a rassodare per almeno 3 ore. Trascorso questo tempo, rimuovetelo dal freezer e, aiutandovi con un coltello a lama liscia, sformatelo 29. Montate la quantità di panna indicata per la copertura laterale, e stendetela con una spatola sui lati della torta 30 fino a ricoprirli.

Con l’aiuto di un cucchiaio, fate ora aderire sui lati del dolce le restanti meringhette sbriciolate 31. Tagliate a metà nel senso della lunghezza le fragole tenute da parte, e disponetele sulla sommità della torta 32 a mo’ di guarnizione. La vostra torta meringata alle fragole è pronta 33, non vi sembra bellissima?

Conservazione

La torta meringata alle fragole è un semifreddo, ma teme l’umidità: conservatelo in freezer per massimo 5 giorni. Dopo perderà la sua friabilità.

Consiglio

La meringata alle fragole è un dolce elegante anche per il contrasto tra il bianco della meringa e il cremisi delle fragole, ma niente vieta di variare la palette aggiungendo al dolce la frutta di stagione che preferite! Con il rosa-arancio delle pesche e delle albicocche in estate, o il verde-viola dei fichi in autunno, otterrete sempre un risultato impeccabile!

206 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • sissiba
    mercoledì 15 maggio 2019
    nel frattempo preparate...farcia questo significa solamente preparare senza cuocere oppure proprio cuocere un'altra meringa? Se ci fosse un video sarebbe il top Grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 15 maggio 2019
    @sissiba:Ciao, si intende che si deve cuocere un'altra meringa smiley
  • chef27
    sabato 11 maggio 2019
    Un ultima cosa: la meringa si smonterebbe anche se unita alla crema pasticcera e conservata in freezer? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    sabato 11 maggio 2019
    @chef27: Ciao, si esatto
15 FATTE DA VOI
gattomicio
la mia versione con pesche e albicocche
chef27
Una vera delizia
Sambacca
meringa superiore cotta meglio di quella inferiore
fedenuvola
Meringata alle fragole
Rosita76
Torta con le fragole una vera bontà
chicca dm
Meringata a modo mio con more e fragole
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo