Torta paesana

/5

PRESENTAZIONE

La torta paesana è un dolce di origine lombarda e precisamente della Brianza, la zona compresa tra la provincia a nord di Milano e il lago di Lecco-Como. E’ un dolce di origine contadina, dalle infinite varianti, ma realizzata principalmente con pane raffermo bagnato nel latte. E’ infatti conosciuta anche come torta di pane o, in dialetto locale, “michelacc” ovvero mica e lac (pane e latte). A seconda dei gusti e delle disponibilità del momento, al pane ammollato ogni famiglia univa ingredienti diversi, chi l’uvetta o chi i pinoli ad esempio. Noi vi presentiamo la nostra versione con l’aggiunta di cacao e amaretti: perfetta da gustare per una merenda dal sapore rustico, la torta paesana è un perfetto dolce di recupero quando si ha del pane avanzato… ed è ancora più buona il giorno dopo!

Cercate altre ricette con il pane raffermo? Provate il pane fritto dolce o la torta di pane e verdure, una sfiziosa idea svuotafrigo!

INGREDIENTI
Pane raffermo 300 g
Latte intero 1 l
Uova medie 2
Amaretti 120 g
Cacao amaro in polvere 50 g
Zucchero 120 g
Uvetta 70 g
Pinoli 50 g
Arance la scorza e il succo 1
Preparazione

Come preparare la Torta paesana

Torta paesana

Per preparare la torta paesana, iniziate scaldando il latte (non dovrà raggiungere il bollore) 1. Nel frattempo prendete il pane raffermo (in alternativa potete far tostare la pagnotta intera in forno in modo che si secchi) e tagliatelo 2 per ricavare delle fette, quindi riducetelo a cubetti 3. Ponete il pane in una ciotola.

Torta paesana

Grattugiate la scorza di un’arancia non trattata 4 (tenete poi l'arancia da parte, servirà successivamente), poi versate sul pane il latte ben caldo 5. Mescolate con un cucchiaio e coprite con pellicola trasparente 6; lasciate macerare il pane per mezz’ora. Di tanto in tanto mescolate, in modo che tutto il pane assorba il latte e si ammorbidisca per bene.

Torta paesana

Intanto spremete l’arancia 7 e mettete in ammollo l’uvetta passa nel suo succo 8 . Poi in un mixer versate gli amaretti e il cacao amaro 9,

Torta paesana

azionate le lame per ridurre il tutto ad una polvere 10. A questo punto riprendete il pane oramai morbido, mescolate con un cucchiaio o una forchetta per sfaldarlo ulteriormente 11 e unite il cacao amaro 12

Torta paesana

Amalgamatelo al pane 13; quindi sbattete le uova in una ciotolina a parte 14 e versatele nel composto. Mescolate con una spatola 15

Torta paesana

e quando si saranno assorbite, unite anche lo zucchero 16. Poi versate i pinoli 17 e scolate bene l’uvetta dal succo di arancia 18,

Torta paesana

prima di aggiungerla al composto 19. Mescolate bene con una spatola per amalgamare tutti gli ingredienti 20. Imburrate e foderate con carta da forno una teglia di 24 cm di diametro 21

Torta paesana

e versate all’interno il composto 22. Infornate in forno statico preriscaldato a 180° per 60 minuti (oppure a 160° per 50 minuti se utilizzate un forno ventilato). Una volta cotta 23, sfornate la torta paesana e fatela intiepidire, quindi sformatela e fatela raffreddare su una gratella, prima di servirla 24.

Conservazione

Potete conservare la torta paesana sotto una campana di vetro per 2-3 giorni al massimo. Il giorno dopo è ancora più buona!

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Al posto degli amaretti possono essere utilizzati dei semplici frollini secchi o frollini al cacao, dimimuendo in questo caso la dose di cacao presente nella lista ingredienti.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI162
  • paolaa6507
    sabato 11 novembre 2023
    Seguita la ricetta mettendo i frollini. Perfetta! Stessa consistenza e stesso gusto di quella che faceva mia suocera! Grazie!!!!
  • lulami
    giovedì 03 novembre 2022
    Ciao che tipo di pane si usa? grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 04 novembre 2022
    @lulami: Ciao puoi usare un pane di grano duro o anche sciapo come si preferisce.
Newsletter
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.