Torta pasticciotto classica

/5

PRESENTAZIONE

Ormai i pasticciotti leccesi li conosciamo tutti, ma li avete mai immaginati in versione maxi? La torta pasticciotto classica nasce proprio per soddisfare tutte le voglie, grandi e piccole! In questo caso abbiamo realizzato una pasta frolla con lo strutto, alla maniera tradizionale. L'abbiamo farcita con un abbondante strato di crema pasticcera e tante amarene sciroppate. Ovviamente abbiamo voluto rispettare la versione più classica, ma per provare un ripieno alternativo potrete ispirarvi ai nostri pasticciotti con ricotta e crema di limone! La torta pasticciotto classica è un dolce perfetto per ogni momento: colazione, merenda o dopo cena ci sarà sempre spazio per gustarla!

E se amate l'abbinamento crema e amarena vi consigliamo di provare anche la crostata amalfitana e la polacca aversana, due buonissimi dolci campani! 

INGREDIENTI

Ingredienti per la frolla (per uno stampo da 20 cm)
Farina 00 250 g
Strutto 125 g
Tuorli (di uova medie) 2
Zucchero 100 g
Sale fino 1 pizzico
Baccello di vaniglia ½
per il ripieno
Latte intero 300 g
Tuorli 3
Zucchero 100 g
Farina 00 40 g
Baccello di vaniglia ½
Amarene sciroppate 14
per spennellare la superficie
Latte intero 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare la Torta pasticciotto classica

Per preparare la torta pasticciotto come prima cosa preparate la pasta frolla. Su una spianatoia setacciate la farina 1 e formate la classica forma a fontana. Sistemate al centro lo strutto 2 e lavorate velocemente con le mani per ottenere un composto sabbioso 3

Formate nuovamente la fontana ed dal centro versate lo zucchero 4, i semini della mezza bacca di vaniglia, un pizzico di sale 6

e due tuorli 7. Impastate quindi con le mani 8, poi quando avrete ottenuto un composto omogeneo formate un panetto 9 

e avvolgetelo nella pellicola per alimenti 10. Trasferite in frigo per almeno 30 minuti. Nel frattempo preparate la crema pasticcera. Mettete a scaldare in un pentolino il latte con la bacca ed i semini della vaniglia 11. Nel frattempo versate in una ciotola tre tuorli, lo zucchero 12 

e la farina 13. Con l'aiuto di una frusta sbattete bene per ottenere un composto amalgamato e leggermente montato 14. Quando il latte starà per sfiorare il bollore spegnete, versate i tuorli montati con lo zucchero e la farina 15

e mescolate con una frusta 16. Accendete nuovamente il fornello a fuoco basso e mescolate per pochi minuti fino a far addensare la crema 17. Appena la crema si sarà addensata trasferitela in una ciotola, togliete la bacca di vaniglia 18,

coprite con la pellicola a contatto 19 e lasciate raffreddare. Quando la crema sarà a temperatura ambiente e la frolla avrà riposato prendete il panetto di pasta frolla, prelevatene un terzo e tenetelo da parte. Prendete la parte più grande e stendetela con l'aiuto di un mattarello 23, dovrete ottenere un disco da 24 cm, spesso circa 1 cm. 

Utilizzate la pasta per foderare uno stampo rotondo da 20 cm, essendo più grande non avrete difficoltà a rivestire bene anche i bordi. Con l'aiuto di un coltellino eliminate la parte di frolla in eccesso che fuoriesce dallo stampo 22. Versate la crema pasticcera all'interno 23 e livellatela con il dorso di un cucchiaio. 

Disponete quindi le amarene sciroppate, distanziandole tra di loro 25. Riprendete la frolla tenuta da parte e stendetela in modo da ricavare un disco da 18 cm e spesso 3 cm. Posizionatelo al centro della torta e ripiegate su di esso i bordi dello strato inferiore sigillandoli con le dita 27

Quando avrete terminato 28 spennellate la superficie con del latte 29 e cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per circa 50 minuti. A fine cottura sfornate 30 e lasciate raffreddare completamente la torta pasticciotto nello stampo prima di sformarla e servirla. 

Conservazione

Conservate la torta pasticciotto in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. 

La frolla si può congelare per circa 1 mese avvolta in pellicola.

Andrà poi scongelata e fatta riposare a temperatura ambiente per un'ora prima di poterla lavorare.

Consiglio

Al posto del baccello di vaniglia potete utilizzare la scorza di limone per profumare sia la crema che la frolla. 

RICETTE CORRELATE
COMMENTI5
  • mammorella
    martedì 09 marzo 2021
    ho appena fatto la ricetta...ma la frolla e stata ingestibile...e rimasta tutta sbriciolata...non si riusciva a fare un panetto.. perché?!
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 12 marzo 2021
    @mammorella: Ciao, ci spiace per il risultato ottenuto non come quello sperato.  Hai rispettato tutte le indicazioni fornite e le dosi? Hai usato strutto o burro? i tuorli erano di uova medie? La farina era 00?
  • trilucy
    mercoledì 17 febbraio 2021
    Grazie 😊