Torta per due

PRESENTAZIONE

San Valentino è ormai alle porte e il vostro menu afrodisiaco è in fase di preparazione: c’è tutto, dall’antipasto di frutti di mare alle ricette più piccanti… manca solo il dolce. Ci vuole un dessert romantico, scenografico, voluttuoso, ma che non sia troppo pesante. La torta per due è la soluzione che stavate cercando! Un dolce fatto su misura per voi, con tre strati di pan di spagna al cacao, una farcitura di crema alla ricotta e mascarpone e un rivestimento di granella di nocciole, con in più la nota delicatamente speziata del pepe rosa: un tocco di colore che darà il giusto brio a un fine serata tutto da scoprire! Non serve essere dei gran pasticcieri per realizzare questo piccolo capolavoro, vi basteranno l’amore e la cura dei dettagli che contraddistinguono ogni ricetta fatta col cuore. Vi abbiamo convinto? La torta per due è un dessert speciale per una serata speciale... e aspetta solo due dolci metà per essere gustata!

Leggi anche: Pan di spagna al cacao

INGREDIENTI

Ingredienti per il pan di spagna al cacao (9 cm di diametro)
Farina 00 50 g
Zucchero 60 g
Cacao amaro in polvere 15 g
Uova (circa 2 medie) 115 g
Lievito in polvere per dolci 15 g
Per la crema
Ricotta vaccina 200 g
Mascarpone 80 g
Panna fresca liquida 35 g
Zucchero a velo 35 g
Pepe rosa in grani 4 g
Baccello di vaniglia 1
Per ricoprire e guarnire
Panna fresca liquida 100 g
Zucchero 50 g
Granella di nocciole 45 g
Pepe rosa in grani 3 g
Frutti di bosco q.b.
Menta q.b.
Preparazione

Come preparare la Torta per due

Per realizzare la torta per due, iniziate con la preparazione del pan di spagna al cacao: separate i tuorli dagli albumi e poneteli in due ciotole separate. Prendete la ciotola con gli albumi, aggiungete metà dello zucchero 1 e lavorate con lo sbattitore elettrico 2 per montarli a neve fermissima 3.

Ora prendete la ciotola con i tuorli, aggiungete l’altra metà dello zucchero 4 e lavorate con lo sbattitore elettrico 5 fino a che non diventeranno chiari e spumosi 6.

Unite il composto di tuorli agli albumi montati a neve 7 e mescolate delicatamente dal basso verso l’alto con una spatola per evitare di smontare il composto 8. Collocate un setaccio sopra la ciotola con il composto di uova e setacciate all’interno la farina e il lievito 9.

Amalgamate le polveri al composto di uova con la spatola, facendo sempre dei movimenti delicati dal basso verso l’alto, poi setacciate anche il cacao in polvere 10 e mescolate nuovamente per incorporarlo 11 fino a che non otterrete un composto omogeneo, spumoso e privo di grumi 12.

Preriscaldate il forno a 175° in modalità statica, poi rivestite una leccarda con carta forno. Prendete un coppapasta di 9 cm di diametro, alto circa 6 cm, e rivestitelo all’interno con una striscia di carta forno, facendo in modo che questa fuoriesca dal bordo di circa mezzo cm 13. Trasferite il composto del pan di spagna in una sac-à-poche, ponete il coppapasta sulla leccarda foderata e riempitelo con il composto 14 fino a circa 1 cm dal bordo 15. Cuocete nel forno statico preriscaldato a 175°, sul ripiano più basso, per circa 35 minuti.

Mentre il pan di spagna è in forno, potete montare la panna per la decorazione: unite la panna liquida e lo zucchero in un contenitore 16 e montate con uno sbattitore elettrico 17 fino a che non risulterà bella soda, poi trasferitela in una sac-à-poche munita di bocchetta media (liscia o a fiore) 18 e riponetela in frigorifero, in modo che sia ben fredda quando la utilizzerete per guarnire la torta.

Trascorso il tempo di cottura del pan di spagna (verificate con uno stecchino che sia cotto internamente), lasciatelo intiepidire all’interno del coppapasta 19, poi sformatelo e rimuovete delicatamente il rivestimento di carta forno 20. Lasciate raffreddare completamente il pan di spagna, nel frattempo passate alla preparazione della crema: ponete i grani di pepe rosa all’interno di un setaccio, posizionatelo sopra una ciotola e sfregateli con le punte delle dita per sgranarli; in questo modo la scorza esterna dei grani di pepe rimarrà nel setaccio, mentre nella ciotola si raccoglierà una polverina che verrà utilizzata per la crema 21.

Mettete la ricotta in una ciotola a parte, unite la panna liquida 22 e mescolate brevemente con le fruste elettriche, poi aggiungete lo zucchero a velo 23 e continuate a lavorare con lo sbattitore per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Unite il mascarpone 24 e lavorate ancora la crema con le fruste elettriche.

Ora estraete i semi dalla bacca di vaniglia usando un coltellino dalla lama liscia 25, dopodiché aggiungeteli alla crema di ricotta e mascarpone 26, insieme alla polvere di pepe rosa che avete ottenuto in precedenza 27.

Mescolate delicatamente con una spatola per amalgamare tutti gli ingredienti 28 e ottenere una crema liscia e omogenea 29, poi trasferite la crema ottenuta in una sac-à-poche munita di una bocchetta piatta rigata e riponetela in frigorifero. Infine, versate la granella di nocciole in un piatto e mischiatela alla polvere di pepe rosa, setacciandola con lo stesso metodo spiegato in precedenza 30, e tenetela da parte.

A questo punto il pan di spagna si sarà raffreddato, quindi appoggiatelo su un tagliere e rimuovete il cappello con un coltello a lama dentata 31; il tortino in questo modo sarà alto circa 6 cm, quindi tagliatelo orizzontalmente in 3 parti, ricavando 3 dischetti dello spessore di 2 cm l’uno 32. E’ il momento di assemblare la torta: se non possedete un supporto giratorta, potete utilizzare una ciotola piuttosto larga capovolta sul piano di lavoro. Appoggiate la base del pan di spagna sopra la ciotola ribaltata 33

e farcite la superficie con la crema di ricotta che avevate messo nella sac-à-poche 34. Aggiungete il secondo disco di pan di spagna 35 e farcite anche questo con la crema di ricotta 36, poi ricoprite il tutto con l’ultimo strato di pan di spagna, senza farcirlo.

Ora passate al rivestimento della torta: appoggiate la bocchetta della sac-à-poche sul lato esterno applicando una leggera pressione e contemporaneamente girate la ciotola 37 in modo da ricoprire uniformemente la superficie laterale della torta 38. Infine usate una spatola per rendere la superficie liscia, aiutandovi girando la ciotola che funge da base e bagnando la spatola di tanto in tanto con un po' d'acqua 39.

A questo punto infilzate la torta con uno stuzzicadenti lungo, in modo da poterla maneggiare senza toccare il rivestimento, e rotolatela delicatamente nella granella di nocciole e pepe rosa fino a coprire uniformemente la crema 40. Prendete la panna montata che avevate lasciato in frigorifero e decorate la superficie del pan di spagna ancora sguarnita 41, aggiungendo frutti rossi a piacere, qualche fogliolina di menta e una macinata di pepe rosa: la torta per due è pronta per essere servita 42!

Conservazione

Potete conservare la torta per due in frigorifero fino a un massimo di 3 giorni. Se desiderate, potete preparare sia il pan di spagna che la crema di ricotta il giorno prima: conservate il pan di spagna a temperatura ambiente, sotto una cupola di vetro, senza tagliarlo; la crema invece va conservata in frigorifero, all’interno di una sac-à-poche o in una ciotolina coperta con pellicola a contatto. La panna montata per la decorazione superiore è meglio farla al momento.

Consiglio

Se vi dovesse avanzare della crema di ricotta e mascarpone al pepe rosa, potete utilizzarla per comporre un dolce al bicchiere: riempite un bicchierino da dessert con la crema, aggiungete un po' di panna montata in superficie e guarnite con dei biscotti sbriciolati… per festeggiare San Valentino anche tutti gli altri giorni!

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (21)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • SamantaSina00
    martedì 13 febbraio 2018
    Oggi ho provato a fare questa torta molto carina ma purtroppo ho conservato solo la crema (molto delicata e buona) perché il pan di spagna aveva un forte retrogusto di lievito per dolci, tenendo conto che ne servivano ben 15 gr. Mi è dispiaciuto ma ho dovuto buttarla..
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 14 febbraio 2018
    @SamantaSina00: Ciao, ci spiace per la riuscita non come sperato. Considera però che 15 g di lievito in polvere istantaneo per dolci serve a dare la giusta spinta all'impasto perchè possa crescere in altezza essendo un piccolo contenitore. Puoi ridurlo la prossima volta tenendo presente però che la lievitazione potrebbe variare.
  • rosanna
    domenica 05 marzo 2017
    buona però forse l impasto al cacao però mi è venuto un po troppo secco e ho dovuto abbondare con il ripieno per nn farla risultare troppo stopposa.
    Redazione Giallozafferano
    domenica 05 marzo 2017
    @rosanna: ciao Rosanna probabilmente dipende da un problema di cottura. Il tuo forno forse è più potente del nostro e il pan di spagna al cacao si è seccato troppo. 
FATTE DA VOI (3)
ilariabruno
Con crema chantilly e cioccolato
MAMMUTTONA
Mi sembra che sia venuta bene l’ho proposta per il compleanno di mio papà...modificando le dosi
SuperMiki
Dolce davvero gustoso , ottimo per concludere una romantica cenetta di San Valentino! ho usato granella di pistacchi per guarnire l’esterno della tortina! assolutamente da rifare