Tortine di Pavesini fredde alle pesche

PRESENTAZIONE

Le tortine di Pavesini fredde alle pesche sono un delizioso dessert preparato con una base di biscotti Pavesini e una crema allo yogurt arricchita con una salsa alle pesche.
La preparazione è abbastanza semplice e avviene lavorando tutti gli ingredienti a freddo: si realizza una base biscotto di Pavesini tritati e ammorbiditi con il burro che sarà ricoperta da uno strato di crema a base di yogurt, salsa di pesche e panna montata. Se lo desiderate potete variare la frutta utilizzata per la crema: le fragole ad esempio si prestano perfettamente a questa preparazione.
Eleganti e raffinate le tortine di Pavesini fredde allo yogurt stupiranno i vostri ospiti per il loro gusto fresco e fruttato.

INGREDIENTI

Ingredienti per 6 tortine
Pavesini 250 g
Burro 150 g
per la crema
Pesche 200 g
Yogurt bianco naturale 125 g
Panna fresca liquida 125 g
Zucchero a velo 40 g
Gelatina in fogli 6 g
per guarnire
Pesche 4
Acqua 125 g
Gelatina preparato in polvere per gelatina 7 g
Zucchero 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare le Tortine di Pavesini fredde alle pesche

Per preparare le tortine di Pavesini fredde alle pesche, ponete i Pavesini nel mixer 1 e sminuzzateli finemente 2, poi trasferiteli in una ciotola. Intanto sciogliete il burro al microonde o in un pentolino e unitelo ai Pavesini sminuzzati 3, mescolate bene in modo che i biscotti assorbano il burro ottenendo un impasto sabbioso e umido e tenetelo da parte.

Prendete degli stampini cilindrici del diametro di 8 cm alti 7 cm, ritagliate delle strisce alte 7 cm e arrotolatele in modo da rivestire l’interno dei cilindri. Ponete i cilindri su un vassoio rivestito di carta da forno. Prendete il composto di Pavesini e burro e versate circa un paio di cucchiai all’interno degli stampini 4, premendo con il dorso del cucchiaio in modo da creare una base biscotto compatta. Una volta che avrete terminato di riempire tutti gli stampini metteteli in frigorifero. Intanto prendete la gelatina, fatela ammorbidire in acqua fredda per 10 minuti 5, poi strizzatela bene e fatela sciogliere in 50 ml di panna tiepida  6,

unite la gelatina sciolta nella panna allo yogurt 7. Conservate il composto in frigorifero, intanto ponete in una planetaria dotata di frusta la panna 8, azionate la planetaria e unite a poco a poco lo zucchero a velo 9 fino ad avere una panna montata a neve ben ferma.

Togliete dal frigorifero il composto di yogurt e incorporate all'interno la panna montata 10. Riponete la crema ottenuta in frigorifero. Ora prendete due pesche, sbucciatele 11 avendo cura di tenere da parte delle strisce di buccia larghe circa 1 centimetro che serviranno per la guarnizione finale. Tagliate a pezzetti le pesche 12,

ponetele nel mixer 13 e frullatele per ottenere una salsa densa 14. Tirate fuori dal frigorifero la crema e unite la salsa di pesche ottenuta 15.

Tirate fuori dal frigorifero anche il vassoio con la base di biscotto che nel frattempo si sarà indurita leggermente 16, versate all’interno degli stampi la crema di yogurt e pesche, sono sufficienti 100 g di crema per ciascuno stampino 17. Una volta riempiti tutti gli stampini mettete le tortine a rassodare in frigorifero per almeno 4 ore 18.

Trascorse le 4 ore riprendete le tortine, estraete lo stampo 19 e srotolate la carta da forno che avvolge le tortine 20. Prendete le 4 pesche, tagliatele a metà e ricavate delle fettine larghe circa mezzo centimetro 21,

disponetele a raggiera sopra tortine creando così una decorazione 22. Riponete in frigorifero le tortine e intanto preparate la gelatina: in un pentolino ponete il preparato in polvere per gelatina 23, versate l’acqua e portate ad ebollizione e fate bollire a fiamma bassa per 1 minuto, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la gelatina un paio di minuti mescolando continuamente 24

Tagliate delle strisce di carta da forno con le quale andrete a rivestire il bordo delle tortine (la carta da forno farà in modo che la gelatina rimanga in superficie), distribuite con un cucchiaio la gelatina sulla superficie delle tortine 25. Riponete ancora per 1 ora le tortine in frigorifero oppure in congelatore per 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo la gelatina si sarà rassodata sulla superficie delle tortine 26. Ora occupatevi della guarnizione finale: prendete la buccia delle pesche che avete tenuto da parte 27

e arrotolatela formando una piccola rosellina (28-29) per guarnire le tortine fredde alle pesche. Ora le vostre tortine di Pavesini fredde alle pesche sono pronte, conservatele in frigorifero fino al momento di servirle 30.

Conservazione

Potete conservare le tortine di Pavesini fredde alle pesche in frigorifero per un paio di giorni.
E’ possibile congelare le tortine avendo cura di scongelarle in frigorifero.

Consiglio

Per un gusto ancora più ricco potete utilizzare uno yogurt alla frutta oppure sostituire lo yogurt naturale con lo yogurt greco, in questo caso dovrete diminuire la dose di gelatina di un paio di grammi.

23 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Steve14
    sabato 12 maggio 2018
    la gelatina non si é sciolta nella panna tiepida. potevo scaldarla?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 13 maggio 2018
    @Steve14: Ciao, certo va scaldata se non la gelatina non si scioglie.
  • s.francesca
    sabato 14 aprile 2018
    @Stefania: io uso sempre uno stampo da 24cm
1 FATTA DA VOI
sissiP79
Fresco e gustoso per una calda giornata estiva 😋