Tronchetto di Natale (Buche de Noel)

/5

PRESENTAZIONE

Tronchetto di Natale (Buche de Noel)

Il tronchetto di Natale (Bûche de Noël), è un dolce tipico della tradizione natalizia francese, che riprende nella forma, il ceppo di legno, simbolo Natalizio di numerosi paesi del Nord Europa considerato di buon auspicio. Goloso e raffinato il nostro tronchetto è un dolce perfetto per le feste, il re delle torte di Natale per eccellenza, un rotolo di soffice pasta biscotto farcito con una crema ganache al cioccolato e guarnito con scagliette di cioccolato fondente che, oltre a conferire un tocco sfizioso, simulano l’aspetto del ceppo di legno. Volendo potrebbe addirittura essere il papà delle girelle! A Natale lasciatevi tentare da un dolce sfizioso e tradizionale che arricchirà le vostre tavole delle feste... anche nella versione red velvet!

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta biscotto
Farina 00 100 g
Uova medie 5
Zucchero 140 g
Miele 10 g
Sale fino 1 pizzico
Baccello di vaniglia 1
Per la crema ganache
Panna fresca liquida 300 g
Cioccolato fondente al 55% 300 g
per decorare
Cioccolato fondente 300 g
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare il Tronchetto di Natale (Buche de Noel)

Per preparare il tronchetto di Natale (Buche de Noel) cominciamo dalla pasta biscotto: iniziate dividendo i tuorli dagli albumi. Sbattete con le fruste i tuorli per qualche minuto assieme a 90 g di zucchero 1, a un pizzico di sale, alla vaniglia e al miele finché non diventano chiari e molto spumosi 2. Con le fruste pulitissime montate poi gli albumi a neve assieme al restante zucchero 3.

Ora unite i due composti con una spatola senza smontarli 4. Aggiungete la farina setacciandola direttamente in ciotola 5, incorporate delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto 6

Stendete l’impasto su un foglio di carta forno, posto su una leccarda da forno delle dimensioni di 45 x 37 cm, livellatelo con una spatola 7 fino a raggiungere lo spessore di 1 cm 8. Infornate in forno statico già caldo a 220° per 6-7 minuti, quando è pronta appoggiatela con tutta la carta forno su di un piano. Spolverizzate la superficie della pasta biscotto con dello zucchero semolato, in modo che non si appiccichi, e sigillatela con della pellicola, ripiegandola anche sotto i lati; lasciate raffreddare 9

Nel frattempo passate alla ganache. Sminuzzate il cioccolato 10; versate la panna in un pentolino e portate a sfiorare il bollore 11. Quando la panna sarà calda, spegnete e versate il cioccolato tritato 12.

Mescolate con la frusta per scioglierlo completamente 13 dopodiché trasferite il composto in una ciotola posta all'interno di un'altra ciotola più grande con del ghiaccio 14. Ora iniziate a montare con uno sbattitore elettrico 15

Lavorate la ganache per 10-15 minuti fino a quando sarà ben montata, capirete che è pronta quando il colore diventerà simile al cioccolato al latte e sarà più soda 16. Quando la pasta biscotto sarà fredda togliete la pellicola e staccate delicatamente la carta forno 17, farcitela con circa metà della ganache montata 18

e distribuitela lasciando 2 cm dai bordi 19. Arrotolate la pasta biscotto delicatamente aiutandovi con la pellicola 20, richiudete le estremità e ponete il rotolo a rassodare in frigo per 1 ora circa insieme alla ganache avanzata 21.

Intanto occupatevi della decorazione. Per temperare il cioccolato con la tecnica dell'inseminazione basta sminuzzare il cioccolato e dividerlo in due parti: 2/3 e 1/3. Quindi versare in un pentolino per bagnomaria (o nel microonde) 200g di cioccolato fondente sminuzzato 22, lasciatelo fondere misurando la temperatura del cioccolato con un termometro da pasticceria, non appena il cioccolato è sciolto e avrà raggiunto la temperatura di 45° trasferite subito in una ciotola e unite i restanti 100g di cioccolato sminuzzato 23. Mescolate finché non si sarà completamente amalgamato: misurate ancora la temperatura che dovrà raggiungere i 29°-31° 24.

Trasferite il cioccolato su un foglio di carta forno 25 distribuitelo per bene con l'aiuto di una spatola fino a formare una lastra sottile 26 e fate raffreddare, così diventerà dura 26. Successivamente potrete tagliarla a strisce con un coltellino liscio e poi a quadratini 27.

Riprendete il rotolo farcito, rifilate i bordi tagliando le due estremità (potete consumarle come ricca merenda oppure posizionarle ai lati, come abbiamo fatto nel tronchetto di Natale innevato) 28. Spalmate la ganache avanzata 29 fino a rivestire tutto il tronchetto 30

Per finire adagiate le sfogliette una vicina all’altra 31 per ricreare l’effetto del tronco di legno 32. Una nevicata di zucchero a velo e il vostro tronchetto di Natale (Buche de Noel) è pronto per essere gustato 33!

Conservazione

cConservate il tronchetto di Natale (Buche de Noel) in frigorifero per un paio di giorni. Potete congelarlo senza decorazione.

Consiglio

Per farcire il tronchetto potete anche usare una crema pasticcera, in questo caso per rendere la crema compatta e soda aggiungete della gelatina in fogli.

Curiosità

Secondo l’antica tradizione, il ceppo veniva estratto dalla parte più grossa dell’ albero e conservato nella legnaia in attesa della vigilia di Natale, momento in cui veniva posto nel camino dal capofamiglia con la funzione di riscaldare simbolicamente il bambin Gesù. Il ceppo doveva ardere fino a Capodanno, per questo motivo generalmente si estraeva da alberi da frutto come la quercia o il castagno, che assicuravano una lenta combustione; l’intera tradizione, affonda le sue origini nell’antica usanza pagana di propiziare, attraverso questo rito, la fertilità di tutti gli alberi fruttiferi: con le ceneri ormai arse del ceppo, durante l’anno si compivano riti propiziatori atti a proteggere il raccolto e la famiglia dalle negatività.