Tronchetto di Natale innevato

PRESENTAZIONE

Crosby nella sua famosissima White Christmas sognava un Natale imbiancato e, ammettiamolo, è il sogno di tantissimi svegliarsi la mattina e trovare la propria città sotto un manto di candida neve. Questa dolce sensazione, mista a un pizzico di romanticismo e di nostalgia, sicuramente è nell'immaginario di tutti. Non è vero? Probabilmente manca soltanto un ultimo tocco: il classico caminetto acceso! Ecco adesso che avete in mente questo bellissimo scenario, siete pronti per fare un passo avanti e materializzare il tronchetto di Natale innevato. La ricetta di oggi infatti è la versione imbiancata del classico dolce delle feste, per tutti gli inguaribili romantici e nostalgici che vorrebbero proprio quella magia di cui abbiamo parlato. A dirla tutta l'avevamo già proposto in versione salata ma stavolta dovevamo proprio concederci una dolce coccola. Infatti protagonista del nostro tronchetto di Natale innevato è il meraviglioso connubio di cocco e limone che crea una vera poesia in bocca, permettendo al dolce e all'acido di danzare armonicamente sulle vostre papille. Una semplice pasta biscotto, una crema allo yogurt alla panna e per finire una caratteristica decorazione: il tronchetto di Natale innevato è pronto per l'effetto wow. Un dolce che sicuramente sorprenderà tutti quest'anno se lo presenterete come centro tavola per conquistare la famiglia. Non dimenticate di ascoltare le canzoni giuste mentre gustate questa prelibatezza!

Leggi anche: Tronchetto di Natale (Buche de Noel)

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta biscotto
Uova circa 4 medie
Zucchero 115 g
Farina 00 80 g
Estratto di vaniglia 1/2 cucchiaino
Per la crema
Panna fresca liquida 375 g
Yogurt greco 185 g
Zucchero a velo 70 g
Gelatina in fogli 5 g
Scorza di limone 1
Per decorare
Panna fresca liquida 20 g
Cocco rapè 40 g
Ribes qualche rametto
Rosmarino qualche rametto
Preparazione

Come preparare il Tronchetto di Natale innevato

Per preparare il tronchetto di Natale innevato cominciate dalla pasta biscotto. In una planetaria versate le uova a temperatura ambiente, l’essenza di vaniglia e azionate le fruste a velocità media, dopo pochi istanti aggiungete lo zucchero in più riprese 1. Lasciate gonfiare per 10/15 minuti. Non appena il composto scrive 2 spegnete le fruste e setacciate la farina 3,

mescolate con una spatola dal basso verso l’alto per incorporare senza smontare 4. Quindi versate l’impasto su una leccarda da 30x38 cm già imburrata e foderata con carta forno 5. Livellate accuratamente e passate alla cottura 6

La pasta biscotto cuoce in forno già caldo a 220°, per circa 8-9 minuti 7. Quando è pronta ribaltatela su un foglio di carta forno e lasciatela raffreddare 8, dopo sarà sufficiente staccare il foglio con estrema delicatezza 9.

Nel frattempo occupatevi della crema. Lasciate fuori dal frigo lo yogurt una decina di minuti. Mettete in ammollo la gelatina in acqua fresca 10. Intanto scaldate i 20 g di panna in un pentolino, facendo attenzione che non inizi a bollore. Quando sarà a temperatura scolate la gelatina e mescolate subito affinché si sciolga 11. Versate il composto appena ottenuto nella ciotola con lo yogurt 12

mescolate accuratamente 13. Passate alla panna, versatela in un recipiente largo, aggiungete lo zucchero a velo 14 e montate con le fruste: partite a velocità bassa e aumentate progressivamente mentre si gonfia. Ottenete un composto montato ma non troppo 15.

grattugiate la scorza di limone 16 e incorporate insieme al composto di yogurt 17 con molta delicatezza, con movimenti dal basso verso l'alto 18.

Pareggiate la pasta biscotto rifilando i bordi e versate ¾ della crema 19 avendo cura di lasciare scoperto un centimetro dai bordi 20. Cominciate ad arrotolare aiutandovi con la carta forno 21.

Sigillate bene e riponete in frigorifero a rassodare per almeno un paio d'ore insieme alla ciotola con la crema avanzata 22. Trascorso il tempo togliete la carta forno e tagliate due pezzi in trasversale, uno un po’ più lungo dell’altro 23. Appoggiate la parte centrale del tronco sul piatto da portata e le due estremità in maniera sfasata, così da rappresentare in maniera realistica un ciocco 24

Recuperate la crema, diluitela con pochissima panna, giusto quella necessaria per ammorbidirla appena 25 e glassate il tronchetto 26 avendo cura di non ricoprire la parte che sembra l’interno del tronco 27.

Cospargete la superficie con il cocco rapè 28 e riponete in frigo ancora una mezzora. Infine guarnite con bacche di ribes e qualche aghetto di rosmarino 29. Ecco pronto il vostro tronchetto di Natale innevato: auguri 30!

Conservazione

Potete conservare il tronchetto di Natale innevato per 2-3 giorni, riponendolo sempre in frigorifero.
Se preferite potete anche congelarlo, meglio se già tagliato a fette.

Consiglio

Facciamo finta che il vostro ciocco provenga da un albero il cui legno è scuro, tipo un noce. Bene allora il tronchetto innevato di Natale dovrà essere per forza al cacao. Seguite la ricetta della pasta biscotto al cacao e otterrete così un ciocco perfetto!

11 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • franesmore
    giovedì 05 dicembre 2019
    a me il cocco proprio non piace, come potrei sostituirlo mantenendo lo stesso effetto neve?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 05 dicembre 2019
    @franesmore:Ciao, puoi ricoprirlo con la glassa all'acqua.
  • Sailor Moon
    giovedì 05 dicembre 2019
    buongiorno cosa posso mettere al posto della buccia del limone??
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 05 dicembre 2019
    @Sailor Moon: Ciao, puoi ometterla o sostituirla con della scorza d'arancia!
3 FATTE DA VOI
Tittiviola
con crema chantilly
Giulyjuly
Prove per Natale ! Direi riuscito ✌🏻
giovanam
In Brasile non abbiamo neve a Natale (estate) quindi ho fatto un adattamento e ho aggiunto fragole alla crema del ripieno. È stato magnifico !!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo