Uova alla diavola

/5

PRESENTAZIONE

Le uova alla diavola sono un appetitoso stuzzichino o antipasto da proporre agli amanti del genere piccante: queste uova ripiene possono essere un’ottima introduzione per una cenetta romantica e afrodisiaca ma riscuoteranno un grande successo anche durante un’informale cena tra amici. Le uova alla diavola possono essere anche usate per un rinfresco. Stuzzicanti e sfiziose le preparerete in un batter d'occhio per la gioia delle papille gusative dei vostri commensali!
Non dovete per forza ottenere una pietanza troppo piccante: basterà infatti regolare la quantità di peperoncino che più vi sembrerà adatta al gusto dei vostri commensali, creando così un antipasto stuzzicante e appetitoso senza mandare a fuoco il palato degli ospiti.

INGREDIENTI
Uova 6
Tonno sott'olio 90 g
Acciughe (alici) sott'olio 25 g
Olive nere denocciolate 25 g
Capperi sott'aceto sgocciolati 2 g
Peperoncino fresco 1
Paprika dolce 1 pizzico
Prezzemolo 3 g
Preparazione

Come preparare le Uova alla diavola

Per preparare le uova alla diavola iniziate dalla preparazione delle uova sode. Prendete un tegame e versatevi abbondante acqua. Disponete le uova all'interno e portate a bollore cuocendole a fuoco medio per circa 8 minuti. Quando le uova saranno cotte, spegnete il fuoco e estraetele dal tegame aiutandovi con una schiumarola. Ponetele in una ciotola e quindi mettete la ciotola con le uova a raffreddare sotto un getto di acqua fredda 2. Mentre le uova si raffreddano procedete con la preparazione del ripieno piccante delle vostre uova. Prendete un mixer e versatevi le alici ed il tonno 3.

Aggiungete quindi anche le olive nere 4, i capperi e una parte del prezzemolo (tenetene un po' da parte per spolverizzare la superficie delle uova) 5 ed il peperoncino tagliato a listarelle 6.

Unite infine nel mixer anche la paprika 7. Azionate il mixer e continuate a tritare gli ingredienti fino a che non avrete ottenuto un composto cremoso 8. Aggiungete poi l’olio che renderà l’impasto ancora più cremoso e consentirà di amalgamare meglio gli ingredienti 9.

A questo punto le uova si saranno raffreddate. Procedete a sgusciarle, tagliatele a metà e con un cucchiaino estraete delicatamente i tuorli sodi avendo cura di non rompere le bianche dell’uovo che vi serviranno successivamente. Prendete i tuorli estratti e versateli nel composto 10. Azionate nuovamente il mixer e amalgamate anche uovo e olio per creare un composto omogeneo e privo di grumi 11. Trasferiti quindi il composto così ottenuto in una sac-à-poche 12 che vi servirà per farcire internamente le bianche dell’uovo.

Riempite l’incavo della bianca dell’uovo (da cui avete estratto il tuorlo) con la sac-à-poche 13. Ripetete l’operazione per tutte le uova. Spolverate per finire con della paprika 14 e il prezzemolo avanzato che avrete tritato. Le uova alla diavola sono quindi pronte per essere servite a tavola 15!

Conservazione

Le uova alla diavola vanno consumate appena pronte. Si possono conservare in frigorifero al massimo per un giorno. Si sconsiglia di surgelare.

Consiglio

Volendo rendere il composto più leggero potete aggiungere nel mixer, assieme agli altri ingredienti, della mollica di pane ammollata, strizzata e sbriciolata. Se preferite, al posto dell’olio sgocciolato del tonno, potete aggiungere olio di oliva; assaggiate la crema prima di trasferirla nella tasca con la quale riempire le uova, così da poter eventualmente accentuare a piacere il gusto piccante. Nel caso invece vogliate andarci piano, tritate solo una punta di peperoncino fresco e al limite aggiungete successivamente anche il resto.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI22
  • Alfx1976
    lunedì 10 agosto 2020
    Grazie lo terró presente la prossima volta
  • Alfx1976
    domenica 09 agosto 2020
    Ottima soluzione per mangiare le uova. Una domanda: nonostante non ho aggiunto sale, tra capperi, acciughe e paprika, la salsa è venuta un po' salata (per me ottima). C'è un modo per addolcire il composto senza snaturarlo troppo?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 10 agosto 2020
    @Alfx1976: Ciao, ti consigliamo di dissalare i capperi procedendo prima a sciacquarli molto bene sotto acqua corrente, quindi metterli in ammollo anche per un'oretta con acqua e aceto di vino bianco. Poi sciacquali molto molto accuratamente sempre sotto acqua corrente. Puoi magari metterne meno la prossima volta smiley