Uova strapazzate

/5

PRESENTAZIONE

W le uova, regine del brunch e della colazione all’americana! Dalle uova sode a quelle alla coque, sono tanti i modi per cucinarle, ma le varianti che vanno più spesso a braccetto con il bacon sono le uova strapazzate e in camicia. Per ottenere delle uova strapazzate morbide e cremose non c’è bisogno di aggiungere latte o panna, bastano pochi minuti e una frusta a mano con cui romperle al momento giusto! Perfette anche come salvacena, le uova strapazzate sono una ricetta tanto semplice quanto versatile… provatele in insalata per un pranzo veloce, per esempio!

Preparazione

Come preparare Uova strapazzate

Per preparare le uova strapazzate, per prima cosa rompete le uova in una ciotola, salate 1 e pepate a piacere 2, poi sbattete leggermente con una frusta a mano: il composto di tuorli e  albumi non dovrà risultare del tutto omogeneo 3.

Scaldate un filo d’olio in una padella e versate le uova sbattute all’interno 4. Dopo un paio di minuti a fuoco medio-alto le uova inizieranno a rapprendersi, quindi rompetele con la frusta, una marisa o una forchetta per ottenere l’effetto strapazzato 5. Le uova dovranno risultare piuttosto morbide, non asciutte: ci vorranno circa 1-2 minuti. A questo punto togliete la padella dal fuoco e servite le vostre uova strapazzate 6!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito le uova strapazzate o al massimo entro un giorno dalla cottura.

Consiglio

Cuocete le uova subito dopo averle sbattute, oppure sbattetele ancora leggermente subito prima di versarle in padella. Potete arricchire le uova strapazzate con dell’erba cipollina tritata, oppure potete sostituire l’olio con una noce di burro!