Vanilla pudding

PRESENTAZIONE

Esistono dolci dal fascino intramontabile, capaci di farci tornare con la mente ai sapori dell’infanzia… per esempio una soffice ciambella per gli italiani, una classica apple pie per gli americani oppure un delizioso vanilla pudding per gli inglesi! Questo cremoso budino alla vaniglia è realizzato senza gelatina ed è uno dei dessert casalinghi più amati proprio per la sua semplicità: la preparazione, infatti, è simile a quella di una crema pasticcera e necessita solo di qualche ora di rassodamento in frigorifero prima di essere servito. Noi abbiamo arricchito il vanilla pudding con lamponi freschi per aggiungere una lieve nota acidula, ma voi potete personalizzarlo a piacimento oppure assaporarlo in purezza… il suo gusto morbido e suadente vi farà sentire davvero a casa!

Leggi anche: Flan de vanilla

INGREDIENTI
Ingredienti per 4 bicchierini da 180 g l’uno:
Latte intero 350 g
Panna fresca liquida 200 g
Zucchero 100 g
Tuorli (circa 4) 75 g
Amido di mais (maizena) 75 g
Baccello di vaniglia 1
Lamponi 36
Preparazione

Come preparare il Vanilla pudding

Per preparare il vanilla pudding, versate la panna 1 e il latte in un pentolino 2, poi aggiungete la bacca di vaniglia insieme ai semini interni che avrete raschiato con la lama di un coltello 3. Portate il composto a bollore a fuoco dolce.

In una ciotola a parte versate i tuorli e lo zucchero 4, mescolate con una frusta e unite anche l’amido di mais 5. Continuate a lavorare con la frusta fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo 6.

Quando il latte e la panna saranno arrivati a sfiorare il bollore, rimuovete il baccello di vaniglia e versate il composto di tuorli mescolando con la frusta 7. Continuate a mescolare a fuoco dolce per qualche minuto, finché la crema non si sarà addensata 8. Prendete 4 bicchieri della capacità di 180 g l’uno e riempiteli per metà con la crema ottenuta 9.

Aggiungete 4 lamponi per ogni bicchiere 10, poi ricoprite con il resto del composto 11 e decorate a piacere con i lamponi rimanenti 12. Coprite con pellicola trasparente e mettete in frigorifero a rassodare per almeno 6 ore: il vostro vanilla pudding è pronto per essere servito!

Conservazione

Il vanilla pudding si può conservare in frigorifero per 3-4 giorni, coperto con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Potete utilizzare altra frutta fresca al posto dei lamponi, oppure sostituirla con una coulis di frutti di bosco!

7 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • soggina90
    mercoledì 11 settembre 2019
    Al momento del versamento, una volta raggiunto il punto di bollore e quindi di addensamento, la crema ha iniziato a fare grumi... forse ho esagerato con l'amido? Il pudding è ancora in frigo a rassodare... spero sia buono e senza grumi! Sarebbe un peccato
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 11 settembre 2019
    @soggina90:Ciao, per evitare i grumi ti raccomandiamo di mescolare con la frusta il composto mentre rassoda in cottura.Inoltre fai attenzione a non cuocere eccessivamente la crema.
  • Lisa752009
    martedì 10 settembre 2019
    mi è venuta una crema pasticcera, troppo soda. Dove potrei aver sbagliato?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 11 settembre 2019
    @Lisa752009: Ciao, la consistenza corretta è simile a una crema pasticcera densa ed è normale che diventi più soda dopo il riposo in frigorifero... se preferisci un risultato più cremoso puoi ridurre leggermente la dose di amido di mais smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo