Vellutata al cavolo nero

/5

PRESENTAZIONE

La stagione invernale offre delle verdure diverse dal solito, molto buone ma che spesso non sappiamo come usare, come il cavolo nero.
Molto usato nella cucina toscana (è uno degli ingredienti della famosa ribollita), il cavolo nero non richiede lunghi tempi di cottura e non ha un sapore deciso e forte come quello di altri cavoli, cappuccio o cavolfiore.
In questa ricetta, il cavolo nero viene cotto con patate a cubetti e porro tagliato finemente; il tutto viene frullato e poi passato al setaccio per ottenere una delicata e cremosa vellutata.
La vellutata al cavolo nero è un piatto corroborante e saporito, ideale per affrontare gli ultimi freddi!

Sperimentate anche queste ricette:

INGREDIENTI

Cavolo nero 1,5 kg
Patate 400 g
Porri 2
Brodo vegetale 1,2 l
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per i crostini
Pane 50 g
Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio
Preparazione

Come preparare la Vellutata al cavolo nero

Vellutata al cavolo nero

Per preparare la vellutata di cavolo nero, pulite i porri, affettateli e fateli soffriggere con olio extravergine, in una padella capiente, per circa 5 minuti 1. Aggiungete le patate, precedentemente tagliate a cubetti 2, e fate cuocere il tutto per circa 10 minuti a fuoco dolce, mescolando affinchè le patate non si attacchino sul fondo 3. Salate e pepate a piacere.

Vellutata al cavolo nero

Pulite il cavolo nero e tagliate le foglie grossolanamente 4; dovreste ottenere circa 500 g di cavolo nero pulito. Aggiungetelo in padella con le altre verdure 5 e iniziate ad aggiungere il brodo vegetale, un mestolo alla volta, tenendolo sempre sotto il livello del cavolo nero 6 e lasciate cuocere il tutto per 25 minuti.

Vellutata al cavolo nero

Intanto che la zuppa cuoce, preparate dei crostini come accompagnamento: tagliate il pane, fresco o raffermo, in cubetti piccoli; poneteli su di una leccarda ricoperta con carta da forno e irrorateli con un cucchiaio d'olio 7 quindi infornateli per 6 minuti a 200° in forno modalità grill, per farli tostare 8. Verificate la cottura e la sapidità della zuppa, che sarà pronta 9.

Vellutata al cavolo nero

Frullate la zuppa con un frullatore ad immersione, fino a rendere il cavolo in una crema 10. Passate la crema ottenuta con un colino a maglie strette, premendo con un cucchiaio, per renderela una vellutata (11-12).

Vellutata al cavolo nero

Rimettete sul fuoco la vellutata e scaldatela per un paio di minuti 13. La vellutata al cavolo nero è pronta: servitela ancora calda in un piatto fondo 14 e accompagnatela con i crostini di pane 15!

Conservazione

Conservate la vellutata al cavolo nero in frigorifero in un contenitore ermeticamente chiuso per 2-3 giorni.
La vellutata si può congelare.

Consiglio

ll bello delle vellutate è che potete personalizzarle: se la volete più cremosa basta un’aggiunta di panna; se la volete più sostanziosa basta un’aggiunta di pasta corta. La preparazione è veloce e facile, ma se non doveste avere un frullatore a immersione non disperate: potete fare la stessa identica operazione con il vostro mixer!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI41
  • GiovannaCioffi
    martedì 17 ottobre 2023
    buon pomeriggio, per evitare l’utilizzo delle patate, limitando con ciò gli zuccheri, sarebbe possibile sostituirle con legumi? eventualmente quali sarebbero consigliati? grazie
    Redazione Giallozafferano
    martedì 17 ottobre 2023
    @GiovannaCioffi:Ciao, puoi utilizzare i ceci in alternativa.
  • alesofy&mamy
    martedì 21 marzo 2023
    Ciao volevo chiedere è possibile sostituire le patate con fagioli o ceci? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    martedì 21 marzo 2023
    @alesofy&mamy:Ciao, sì puoi provare questa variante.
Newsletter
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.