Vellutata di porcini con julienne di salmone croccante

PRESENTAZIONE

Vellutata di porcini con julienne di salmone croccante

Con l'arrivo dell'autunno, non c’è niente di meglio che un piatto caldo e avvolgente, quando le giornate si accorciano e diventano meno soleggiate. Tra i comfort food più gettonati come una buona zuppa, il classico minestrone o una densa vellutata, la nostra scelta è caduta proprio su quest'ultima: la vellutata di porcini con julienne di salmone croccante. In questa ricetta il protagonista è "sua maestà" il porcino insieme al salmone, in un delizioso abbinamento mari e monti. Il risultato? Una vellutata cremosa dal gusto intenso, da assaporare insieme a una sfiziosa julienne di salmone scottato velocemente in padella. Una piacevole sorpresa per il palato e un modo delizioso di celebrare l'arrivo dell'autunno! E se amate questo genere di combinazioni, terra e mare, potete provare l'abbinamento dei porcini con il polpo!

Leggi anche: Vellutata ai funghi porcini

INGREDIENTI

391
CALORIE PER PORZIONE
Funghi porcini 500 g
Porri 80 g
Patate 300 g
Brodo vegetale 700 g
Olio extravergine d'oliva 60 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per il salmone
Salmone affumicato del pacifico 80 g
Olio extravergine d'oliva 10 g
per decorare con i crostini
Panini ai cereali 2
Olio extravergine d'oliva 10 g
Origano 1 pizzico
Sale fino 1 pizzico
Preparazione

Come preparare la Vellutata di porcini con julienne di salmone croccante

Per preparare la vellutata di porcini con julienne di salmone croccante iniziate dalla pulizia dei porcini: raschiate con un coltellino dalla lama affilata la terra presente sul fungo 1 e privatelo della parte finale del gambo. Se non presenta molta terra potete eliminarla con un pennellino o un panno di cotone; se invece è molta passatelo velocemente sotto un gettito di acqua fredda ma asciugatelo 2 per evitare che assorba troppa acqua. Procedete tagliando a fettine i porcini 3, quindi teneteli da parte.

Lavate ora le verdure ed asciugatele. Sbucciate le patate, tagliatele a fettine, quindi a dadini 4: tenete anch’essa da parte. Mondate il porro 5 e tagliatelo a rondelle molto sottili 6.

Prendete una padella dal fondo antiaderente, versate un filo di olio e fate rosolare il porro 7. Aggiungete le patate 8 ed i porcini (potete tenerne alcuni da parte farli saltare in padella con un filo di olio 1 minuto per lato ed utilizzarli poi per la decorazione finale) 9.

Fate saltare per 1 minuto mescolando gli ingredienti per favorire una cottura uniforme 10 ed aggiustate di sale 11 e pepe. Poi versate il brodo vegetale 12, lasciando cuocere a fuoco moderato per 20 minuti.

Una volta asciugato il brodo frullate gli ingredienti con il mixer ad immersione 13 fino a che non otterrete un composto omogeneo 14. Setacciatelo su un colino a maglie strette appoggiato su una ciotola 15.

Otterrete la vostra vellutata 17 che impiatterete per poi dedicatevi al pane. Prendetelo e ricavatene dei cubetti di 0,5 cm di lato 17. Disponeteli su una leccarda ricoperta con carta forno sparsi in maniera uniforme e cospargeteli con un filo di olio 18. Quindi salate.

Aggiungete delle foglioline di origano 19, sollevate i lembi della carta forno e accartocciatela per fare in modo olio ed origano insaporiscano bene tutti i crostini 20 e mettete a cuocere in forno in modalità grill a 240°C per 3 minuti: dovranno diventare croccanti! Dopodiché estraete la leccarda dal forno e tenete i crostini di pane da parte. Procedete con il salmone: tagliatelo a listarelle sottili dello spessore di circa 0,5 cm 21.

Fatele saltare in una padella irrorata con un filo di olio per circa 2 minuti 22. Quando il salmone avrà formato una leggera crosticina in superficie 23 spegnete il fuoco e tenete da parte. Ora riprendete la vostra vellutata e decoratela con le fettine di salmone ed il pane croccante saltato in padella. La vostra vellutata di porcini con julienne di salmone croccante è ora pronta per essere gustata ancora calda 24!

Conservazione

La vellutata di porcini con julienne di salmone croccante può essere conservata in frigorifero, coperta con pellicola alimentare trasparente, per al massimo 2 giorni.

Si può peraltro congelare la vellutata di porcini se avete utilizzato unicamente ingredienti freschi e non decongelati.

Consiglio

Provate a sfumare i funghi con del vino bianco per delle note aromatiche più intense! E per donare freschezza al piatto aggiungete del prezzemolo alla vellutata una volta impiattata!

24 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • marty91-thebest
    giovedì 10 ottobre 2019
    Si possono usare i funghi porcini secchi? Grazie!
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 10 ottobre 2019
    @marty91-thebest: Ciao, se preferisci puoi provare facendoli rinvenire prima.
  • nadia
    sabato 07 novembre 2015
    ottima ! un pò scettica sul salmone croccante con i funghi e invece sorpresa... risultato SQUISITO !
2 FATTE DA VOI
FedericaFranchi
Ricetta perfetta. Ho usato i funghi congelati e ho aggiunto un cucchiaio di mascarpone alla decorazione per compensare la sapidità del salmone scottato in padella.
lillodread
vellutata di porcini con canerderli di patate
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo