Vellutata di sedano rapa

/5
Vellutata di sedano rapa
21
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Quando arriva l’inverno e le temperature si abbassano, aumenta proporzionalmente la voglia di gustare un buon piatto caldo… se poi è salutare, cremoso e aromatico viene ancor più voglia di gustarlo dopo i bagordi delle feste natalizie! Quella che vi proponiamo oggi è la ricetta giusta per recuperare le energie dopo una giornata rigida e faticosa: vellutata di sedano rapa! Il sedano rapa, detto anche sedano di Verona, è parente stretto del sedano a coste anche se il suo aspetto ricorda più una rapa appunto. La scorza grinzosa e bitorzoluta nasconde una polpa biancastra dal sapore delicato, ricca di sali minerali e vitamine, molto versatile in cucina. Noi abbiamo pensato di sposare il sedano rapa con i porri e da questo matrimonio è nata una crema morbida e setosa, vivacizzata dal tocco croccante delle nocciole tostate e dal profumo della salvia… una pietanza semplice da preparare, perfetta per coccolarsi nell’intimità della propria famiglia, ma adatta anche alle occasioni più formali. Assaggiate la nostra vellutata di sedano rapa e scoprirete che meriterà di essere annoverata nella lista dei vostri comfort food preferiti per affrontare l’inverno!

Preparazione

Come preparare la Vellutata di sedano rapa

Vellutata di sedano rapa

Per preparare la vellutata di sedano rapa, per prima cosa pulite gli ortaggi: sciacquate i porri sotto l’acqua corrente, eliminate la parte verde (1) e la parte con la radice che si trova all’estremità opposta, poi praticate un’incisione longitudinale con il coltello ed eliminate le foglie esterne più coriacee (2); infine tagliate il gambo del porro a tocchetti di un paio di cm di spessore (3). Dovrete ottenere circa 280 g di porro pulito.

Vellutata di sedano rapa

Passate ora al sedano rapa: lavatelo accuratamente sotto l’acqua corrente per rimuovere i residui di terra, poi eliminate la buccia con la lama affilata di un coltello (4) e tagliatelo prima a fette (5) e poi a tocchetti di un paio cm di spessore (6). Dovrete ottenere circa 1,2 kg di sedano rapa pulito.

Vellutata di sedano rapa

Scaldate l’olio in una casseruola, aggiungete le foglie di salvia (conservate un paio di foglie per la guarnizione finale) e lasciate che insaporiscano l’olio per circa 5 minuti a fuoco medio-basso (7), dopodiché rimuovetele con una pinza da cucina (8). A questo punto aggiungete i tocchetti di porro (9)

Vellutata di sedano rapa

e di sedano rapa (10), alzate la fiamma e fateli tostare per altri 5 minuti, poi versate l’acqua fredda (11), coprite con un coperchio (12) e lasciate cuocere a fuoco medio per circa 40 minuti.

Vellutata di sedano rapa

Nel frattempo, sistemate le nocciole pelate in una teglia da forno (13) e fatele tostare in forno ventilato preriscaldato a 190° per circa 15 minuti o fino a che saranno dorate (14); una volta tostate, rompete grossolanamente le nocciole schiacciandole con la parte piatta della lama di una coltello (15).

Vellutata di sedano rapa

Infine tritate finemente le foglie di salvia che avevate tenuto da parte (16). Trascorso il tempo di cottura degli ortaggi, spegnete il fuoco e frullate il tutto con un frullatore a immersione (17) fino a ottenere un composto cremoso (18).

Vellutata di sedano rapa

Versate la crema in un colino e setacciatela con l’aiuto di una spatola, per ottenere una consistenza vellutata (19). Unite la panna fresca (20) e la noce moscata grattugiata (21) e mescolate bene.

Vellutata di sedano rapa

Ora potete trasferire la vellutata in un piatto fondo (22), guarnite la superficie con le nocciole tostate (23), aggiungete un po’ di salvia tritata e una macinata di pepe: la vostra deliziosa vellutata di sedano rapa è pronta per essere gustata (24)!

Conservazione

La vellutata di sedano rapa si può conservare in frigorifero, in un contenitore ermetico, per al massimo 2 giorni. E’ possibile congelare la vellutata senza le nocciole e la salvia se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

La vellutata è solitamente un piatto semplice, ma con un po’ di fantasia si può trasformare in un piatto gourmet! Qualche esempio? Guarnite la vellutata di sedano rapa con cialdine di Parmigiano, noci, pistacchi o pinoli e conditela con un filo di olio a crudo… farete sicuramente un figurone!

Leggi tutti i commenti ( 21 ) Le vostre versioni ( 4 )

Altre ricette

I commenti (21)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • e0wyn ha scritto: mercoledì 19 dicembre 2018

    Deliziosa! Le nocciole danno proprio il tocco in più

  • Silvilife ha scritto: domenica 14 gennaio 2018

    si può usare sedano normale invece di sedano rapa?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 14 gennaio 2018

    @Silvilife:Ciao, per questa variante ti consigliamo la ricetta della vellutata di sedano del nostro blog "Vittoria ai fornelli".

Leggi tutti i commenti ( 21 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • krakka
    Ottimo abbinamento con le nocciole tostate!
  • alex_cuspide
    squisita. Ho usato mandorle tritate
  • saaretta1995
    Buonissima!

Ultime ricette

Dolci

Le chiacchiere sono croccanti e delicate sfoglie tipiche a Carnevale, fatte tirando un semplice impasto friggendolo e decorandolo con zucchero a velo.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 20 min

Primi piatti

I ravioli alla crema di formaggio e uova sono un primo piatto godurioso. Scoprirete un ripieno cremoso che si abbina benissimo al guanciale!

  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 90 min
  • Cottura: 20 min

Secondi piatti

I capù sono dei deliziosi involtini di verza ripieni di carne tipici delle valli bergamasche che vantano anche una sagra dedicata a loro!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 55 min

Sedano
Sedano rapa
Sedano rapa al forno
Sedano rapa crudo
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta fresca
Biscotti
Pizze e focacce