Veneziane alla crema

/5
Veneziane alla crema
146
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 40 min
  • Costo: basso
  • Nota: Più 18 ore circa per la lievitazione

Presentazione

Veneziane alla crema

Le veneziane alla crema sono morbidissime brioches, ricoperte di crema pasticcera e granella di zucchero. Non è noto perché si chiamino veneziane, in quanto non ci sono fonti certe che testimoniano l'appartenenza di queste delizie all'area geografica veneta. L’impasto delle veneziane, profumato con scorza di arancia e limone, ricorda molto quello del panettone perché richiede una preparazione elaborata e una lenta lievitazione ma non prevede l'aggiunta né di uva passa né di canditi.
Prima si prepara un lievitino e poi si passa all’impasto vero e proprio che deve riposare in frigorifero per un minimo di 8 ore e un massimo di 12, quindi si modellano le veneziane, si ricoprono di crema pasticcera alla vaniglia e granella di zucchero e si infornano!
Una spolverizzata finale di zucchero a velo e le veneziane alla crema renderanno la vostra colazione invernale un piacere unico da condividere con le persone amate!

Per il lievitino (dosi per 12 veneziane)

Farina 00 40 g
Farina Manitoba 60 g
Acqua 65 g
Lievito di birra secco 3 g

per l'impasto

Farina Manitoba 300 g
Farina 00 100 g
Uova medie 3
Latte intero 50 ml
Burro a temperatura ambiente 175 g
Zucchero 100 g
Miele 15 g
Scorza d'arancia 1
Scorza di limone 1
Baccello di vaniglia metà
Sale fino 5 g

per spennellare

Panna fresca liquida 2 cucchiai
Tuorli 1

per la copertura

Latte intero 250 ml
Farina 00 25 g
Tuorli 3
Vaniglia mezza bacca
Zucchero 75 g
Granella di zucchero q.b.
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare le Veneziane alla crema

Veneziane alla crema

Per preparare le veneziane alla crema inziate a realizzare il preimpasto: sciogliete il lievito di birra disidratato (o fresco) nell'acqua tiepida (1). In una ciotola mescolate la farina 00 e la farina manitoba (2) e versate all'interno il lievito sciolto (3).

Veneziane alla crema

Impastate a mano (4) per ottenere una pasta morbida e omogenea (4) che metterete in una ciotola coperta da pellicola (5) e la farete lievitare per circa due ore a temperatura ambiente. Intanto predisponete l'occorrente per l'impasto principale: ponete le uova in una ciotola insieme al latte (6),

Veneziane alla crema

il miele (7), le scorze grattugiate di arancia e limone (8) e i semi di una mezza bacca di vaniglia (9). Sbattete bene il tutto con una forchetta.

Veneziane alla crema

Nella tazza di una planetaria (oppure in una ciotola capinete se impastate a mano), ponete le farine e lo zucchero semolato (10) e, mentre è in azione la foglia della planetaria, versate a filo il composto di uova (11). L'impasto dovrà essere ben amalgamato e morbido (12). Se state usando la planetaria sostituite la foglia con il gancio.

Veneziane alla crema

A questo punto il preimpasto avrà raddoppiato di volume (13), unitelo all'impasto principale nella ciotola e azionate la planetaria per amalgamare bene i due composti (14). In ultimo aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente, mescolato con il sale, un fiocchetto alla volta mentre la planetaria (velocità 2) è in azione, non aggiungendono altro fino a che quello precedente non sarà incorporato (15).  Per arrivare ad un impasto liscio, morbido e compatto ci vorranno circa 25 minuti con la planetaria e qualcuno in più se impastate a mano. Una volta inserito tutto il burro, per far staccare l'impasto dalle pareti della planetaria, mettete qualche pizzico di farina lungo il perimetro della ciotola fino a che non sarà attorcigliato intorno al gancio. Versate l'impasto su di una spianatoia infarinata e lavoratelo velocemente per dare una forma sferica.

Veneziane alla crema

Mettete l’impasto in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciatelo lievitare almeno 2-3 ore (16). Trascorso questo tempo trasferitelo in frigorifero dove riposerà per almeno 8 ore e per un massimo di 12, raddoppiando il suo volume iniziale (17). L'impasto per le veneziane può ora essere modellato: trasferitelo su di una spianatoia infarinata (18) e

Veneziane alla crema

lavoratelo con le mani per sgonfiarlo e renderlo più morbido (19). Formate un salsicciotto che dividerete in 12 parti (da circa 80 gr l'una ma potete farne anche di più piccole). Lavorate ogni pezzo per formare delle palline lisce (20) che metteterete su di una leccarda rivestita di carta da forno distanziate l'una dall'altra. Spenellate ogni pallina con il tuorlo sbattuto con un paio di cucchiai di panna o latte e lasciateli lievitare in forno spento con la luce accesa fino al raddoppiamento del volume, circa 2-3 ore.

Veneziane alla crema

Intanto che termina l'ultima lievitazione, preparate la crema pasticcera (clicca qui per la scheda ricetta) , facendo scaldare il latte con mezza bacca di vaniglia, che una volta caldo, verserete a filo sul composto di tuorli, zucchero e farina sbattuti insieme. Riportate tutto sul fornello e mescolando, fate addensare la crema che lascerete poi  raffreddare. Una volta pronta, trasferitela in una sac-à-poche e ricoprite la superficie delle veneziane con la crema formando delle spirali, aggiungete la granella di zucchero e infornatele in forno statico già caldo a 180° per circa 25 minuti, fino a che non saranno ben dorate. Sfornate le veneziane e lasciatele raffreddare su di una gratella, quindi spolverizzatele con lo zucchero a velo (24): ecco pronte le vostre veneziane alla crema!

Conservazione

Conservate le veneziane alla crema per 2-3 giorni sotto una campana di vetro, oppure potete congelarle da cotte e riscaldarle in forno a seconda della necessità. Si sconsiglia la congelazione dell'impasto a causa della lievitazione delicata.

Consiglio

Potete aromatizzare la crema anche con della scorza di limone invece della vaniglia!

Leggi tutti i commenti ( 146 ) Le vostre versioni ( 1 )

I commenti (146)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • barby97 ha scritto: lunedì 13 agosto 2018

    inoltre non avendo possibilità di reperire ne il limone e nemmeno le arance in questo periodo posso sostituire con gli aromi in fialette?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 13 agosto 2018

    @barby97:Ciao, noi ti consigliamo di preferire gli aromi naturali, se non riesci a reperire gli agrumi puoi usare un baccello di vaniglia intero.

  • barby97 ha scritto: lunedì 13 agosto 2018

    se volessi farle con il lievito madre quanto ne devo utilizzare? inoltre quali sarebbero i tempi della prima e della seconda lievitazione?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 13 agosto 2018

    @barby97: Ciao, come regola generale si dovrebbe calcolare il peso degli ingredienti secchi e liquidi, quindi inserire il 30% del peso in lievito madre e togliere poi dalla ricetta la dose di acqua e farina già presente nel lievito madre. I tempi di lievitazione saranno più lunghi, dovrai regolarti in base all'aumento del volume dell'impasto.

Leggi tutti i commenti ( 146 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • ritamicozzi
    sofficissime e golose😋
  • Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La woodland cake di panettone è un incantevole dolce ispirato dal mondo delle fiabe, arricchirà la vostra tavola natalizia con la sua decorazione!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 5 min

Lievitati

Il panettone con fichi e mandorle è un lievitato da fare in casa durante le feste: l'uso della frutta secca rende speciale il famoso dolce del Natale!

  • Difficoltà: molto elevata
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 75 min

Antipasti

Il tronchetto salato vegetariano è un antipasto molto sfizioso, l'ideale per chi vuole stuzzicare l'appetito degli ospiti durante le feste di Natale!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min

Veneziane alla crema
Veneziana dolce
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Ricette di Natale
Primi di Natale
Dolci di Natale
Antipasti di Natale
Biscotti
Dolci veloci