Verza alla salentina

/5

PRESENTAZIONE

La verza alla salentina è un contorno sano e genuino che fa parte della tradizione culinaria pugliese. Questo ortaggio, che ci regala il meglio di sé con i primi freddi, è protagonista di molte altre ricette invernali come verza e patate, il riso e verza, i saporiti involtini ripieni di carne o il celebre piatto lombardo Casoeûla, succulento e dalle antiche origini. In questa semplice ricetta la verza viene stufata pazientemente in padella con pomodorini e cipolla, un tocco di peperoncino fresco conferirà un carattere deciso che stuzzicherà i palati che amano i piatti rustici e contadini.

Preparazione

Come preparare la Verza alla salentina

Per realizzare la verza alla salentina per prima cosa sfogliate la verza per eliminare le foglie esterne più coriacee 1, dividetela a metà e poi affettatela a striscioline 2. Lavatela sotto l'acqua corrente 3 e tenetela da parte. 

Mondate la cipolla e affettatela 4. Lavate i pomodorini ciliegia e divideteli a metà 5. Tagliate a rondelle anche un peperoncino fresco 6.

Scaldate in una padella 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva  7, aggiungete la cipolla 8, lasciatela appassire a fuoco vivace per due minuti. UniTe i pomodorini ciliegini tagliati a metà 9

la verza scolata 10 e il peperoncino tagliato a rondelle 11, salate e coprite con acqua 12.

Cuocete per 30 minuti con il coperchio 13 e completate la cottura per una decina di minuti senza coperchio, così da far asciugare l'acqua in eccesso. La verza alla salentina è pronta 14, servitela in tavola ben calda 15.

Conservazione

Potete conservare la verza alla salentina in frigorifero per 3-4 giorni. E' possibile congelarla dopo la cottura.

Consiglio

La verza stufata alla salentina è un contorno invernale che potrete accompagnare a secondi di carne come stufati e arrosti o un buon pesce al cartoccio.