Viennoise au chocolat

PRESENTAZIONE

Immaginate di passeggiare per i vicoli parigini ed essere rapiti dai profumi emanati dalle tipiche boulangerie dove si preparano prodotti da forno freschi e genuini ai quali è impossibile resistere.
Ma perché viaggiare con la fantasia e non realizzare a casa un dolce semplice e al tempo stesso goloso come la viennoise au chocolat.
Un dolce francese che si gusta a colazione le cui origini non sono certe, si ritiene che sia stato importato da Vienna, da qui il nome viennoise, da August Zang un famoso editore austriaco dalla personalità eclettica vissuto nell’Ottocento che ebbe il merito di aprire a Parigi una delle prime boulangerie viennoise, ovvero una panetteria di lusso viennese dove tra le altre cose si produceva il pane viennoise, un pane al latte dolce e morbido dalla crosta lucente caratterizzato da una forma allungata e da incisioni trasversali in superficie. Per rendere ancora più goloso questo pane si usa farcirlo con gocce di cioccolato e noi abbiamo scelto di proporvi proprio questa versione così appetitosa. Vi abbiamo ingolosito? Non esitate e provate anche voi la viennoise au chocolat!

Leggi anche: Coq au vin

INGREDIENTI

Ingredienti per 6 viennoise da 220 g ciascuna
Farina Manitoba 600 g
Latte intero 400 ml
Gocce di cioccolato fondente 200 g
Burro 150 g
Zucchero 60 g
Lievito di birra secco 4 g
Sale fino 5 g
per spennellare
Tuorli 1
Panna fresca liquida 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare la Viennoise au chocolat

Per realizzare la viennoise au chocolat iniziate sciogliendo il sale in 200 ml di latte tiepido 1, nella restante parte di latte sciogliete il lievito di birra  disidratato (in alternativa potete utilizzare 12 g di lievito di birra fresco) 2 e tenete da parte. Intanto nella ciotola di una planetaria setacciate la farina 3 e

aggiungete lo zucchero semolato 4. Iniziate ad impastare usando la foglia e unendo a filo il latte con il lievito di birra 5, azionate la planetaria e  per amalgamare il composto, unite poi il latte nel quale avete sciolto il sale 6.

Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati tra loro 7 sostituite la foglia con il gancio e aggiungete il burro morbido a pezzetti, un cubetto alla volta 8. Quando avrete aggiunto tutto il burro impastate ancora per 20 minuti fino a quando la pasta si staccherà dalle pareti e si presenterà molto elastico e liscio 9.

Formate un panetto con l'impasto 10, ponete il panetto all’interno di una ciotola, ricoprite con la pellicola 11 e lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa per un’ora o fino a quando l’impasto non avrà raddoppiato il suo volume 12.

Trascorso questo tempo, dividetelo in 6 pezzi da circa 220 g l’uno 13, stendete i panetti appiattendoli leggermente con le mani e farciteli con le gocce di cioccolato 14. Ripiegate la sfoglia di pasta 15

e arrotolatela come per formare una baguette 16, ponete le viennoise su una teglia rivestita di carta da forno e lasciatele lievitare per 1 ore e mezza circa sempre in forno spento con la luce accesa. Trascorso questo tempo sbattete il tuorlo d’uovo con due cucchiai di panna (o latte) e spennellate la superficie delle viennoise con questa miscela, infine praticate dei tagli in senso trasversale sulla superficie delle viennoise 17 e infornate in forno preriscaldato statico a 195° per 20 minuti circa o fino a quando non risulteranno ben dorate in superficie 18 (se in forno ventilato cuocete a 185° per 10-15 minuti) . Le vostre viennoise au chocolat sono pronte, tagliatele a fette e gustatele a colazione con una buona tazza di caffè!

Conservazione

Si consiglia di conservare la viennoise au chocolat sotto una campana di vetro e di consumarla in giornata.
Potete congelare la viennoise dopo la cottura.

Consiglio

Già che siamo nel mondo delle dolci prelibatezze, sappiate che la viennoise si gusta anche “semplice”, cioè senza gocce di cioccolato, magari accompagnata a qualche confettura, oppure farcita con l’uva candita. Voi che versione preferite?

96 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • barbara29
    lunedì 02 gennaio 2017
    quando dici di stendere l'impasto, lo devo stendere col mattarello?, ma facendo così si sgonfia tutta la lievitazione? grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 02 gennaio 2017
    @barbara29: ciao Barbara! Nel procedimento diciamo di stendere l'impasto appiattendolo leggermente con le mani proprio per questo smiley 
  • dadi
    domenica 03 luglio 2016
    Io invece trovo questa ricetta meravigliosa! e vi dirò... sotto una campana di vetro si mantengono sofficissimi anche il giorno dopo!
1 FATTA DA VOI
sabrimani
favolosi! già solo durante la cottura l'aria profuma come di colazione al sole
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo