Yogurt fatto in casa

PRESENTAZIONE

Yogurt fatto in casa

Lo yogurt è un alimento cremoso e salutare, derivante dal latte che, a contatto con particolati fermenti e sottoposto all’azione del calore, si trasforma in yogurt. Le origini di questo prodotto sono molto antiche e incerte: si pensa sia stato scoperto in epoca preistorica. Il termine "yogurt" deriva dal turco "yoÄŸurmak" (che ha il significato di "mescolare con un utensile”): infatti si ritiene che siano state le antiche popolazioni turche a diffonderlo in tutto l’Occidente. Lo yogurt associa le caratteristiche nutrizionali del latte a quelle del formaggio; può essere consumato anche dagli intolleranti al lattosio, poiché durante la fermentazione lo zucchero del latte (ovvero il lattosio) viene scisso in glucosio e galattosio. In cucina lo yogurt è adoperato sia nelle preparazioni dolci (per torte, gelati, dolci al cucchiaio...) sia in quelle salate (per realizzare, ad esempio, gustose salsine e condimenti di verdure crude). Le varietà di yogurt presenti sul mercato sono numerose; con la scuola di cucina di GialloZafferano imparerete a realizzare facilmente, a casa vostra, le due versioni più comuni: lo yogurt magro e quello intero. Per questa preparazione vi serviranno soltanto dello yogurt e un litro di latte.

Leggi anche: Yogurt greco

INGREDIENTI

58
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per lo yogurt magro
Yogurt magro naturale non zuccherato 6 cucchiai
Latte parzialmente scremato 1 l
Ingredienti per lo yogurt intero
Latte intero 1 l
Yogurt intero naturale non zuccherato 6 cucchiai

Yogurt magro

Per preparare lo yogurt magro mettete il latte in un pentolino antiaderente e portatelo lentamente a bollore 1; poi spegnete il fuoco e verificate che arrivi a 37°-38° utilizzando un termometro per alimenti 2 (la temperatura del latte non deve superare i 40°, altrimenti i fermenti non resteranno attivi), quindi eliminare la patina che si forma in superficie con un cucchiaio 3.

In un barattolo mettete 6 cucchiai di yogurt magro 4 a temperatura ambiente, aggiungete qualche cucchiaio di latte prelevato dalla dose totale e mescolate il tutto 5, quindi ricoprite con il latte restante 6.

Sigillate molto bene il vasetto 7 e riponetelo in un luogo caldo (la temperatura ideale è intorno a i 35°) e lontano dalle correnti d’aria, senza muoverlo troppo: per questo scopo è ottimo il forno spento ma con la luce accesa 8. Lasciate fermentare il tutto per 6-8 ore, controllando la consistenza del composto non prima di sei ore; trascorso il tempo indicato e avendo raggiunto la tipica consistenza cremosa, lo yogurt magro sarà pronto 9. Consigliamo di riporlo in frigorifero, nel reparto meno freddo, per almeno mezz'ora prima di consumarlo, affinchè raggiunga la temperatura ideale. Per realizzare dell’altro yogurt sarà sufficiente prelevare 6 cucchiai di yogurt da quello che avete preparato e seguire nuovamente la procedura indicata in questa ricetta.

Yogurt intero

Per preparare lo yogurt intero mettete il latte in un pentolino antiaderente e portatelo lentamente a bollore 1, verificate che arrivi a 37°-38° utilizzando un termometro per alimenti 2 (la temperatura del latte non deve superare i 40° altrimenti i fermenti non resteranno attivi), quindi eliminare la patina che si forma in superficie con un cucchiaio 3.

In una ciotolina (oppure direttamente nel barattolo di vetro) mettete 6 cucchiai di yogurt intero a temperatura ambiente 4, quindi aggiungete qualche cucchiaio di latte prelevato dalla dose totale e mescolate il tutto 5. Trasferite ora il composto nel vasetto di vetro e ricoprite con il latte restante 6.

Sigillate molto bene il vasetto 7 e riponetelo in un luogo caldo (la temperatura ideale è intorno a i 35°) e lontano dalle correnti d’aria, senza muoverlo troppo: per questo scopo è ottimo il forno spento ma con la luce accesa 8. Lasciate fermentare il tutto per 6-8 ore, controllando la consistenza del composto non prima di sei ore; trascorso il tempo indicato e avendo raggiunto la tipica consistenza cremosa, lo yogurt magro sarà pronto 9. Consigliamo di riporlo in frigorifero, nel reparto meno freddo, per almeno mezz'ora prima di consumarlo, affinchè raggiunga la temperatura ideale. Per realizzare dell’altro yogurt sarà sufficiente prelevare 6 cucchiai di yogurt da quello che avete preparato e seguire nuovamente la procedura indicata in questa ricetta.

Conservazione

Conservate lo yogurt, ben chiuso, in frigorifero per 3-4 giorni al massimo.

Consiglio

Potete gustare il vostro yogurt bianco al naturale o semplicemente arricchito con dello zucchero, oppure, se lo desiderate, potete accompagnarlo con della frutta fresca tagliata a pezzi o, ancora, amalgamarlo a della marmellata, meglio se fatta in casa.
Per l'utilizzo dello yogurt in preparazioni salate vi suggeriamo:

Insalata allo yogurt con salmone e gamberetti

Crema di cetrioli e yogurt

Per l'utilizzo dello yogurt in preparazioni dolci vi suggeriamo:

Torta soffice allo yogurt

Torta fredda allo yogurt

Smoothie allo yogurt

Coppette di yogurt e frutti di bosco

159 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Ziamelina
    giovedì 25 giugno 2020
    A che temperatura si porta a bollore il latte? Io lo porto a 90 gradi,poi lo faccio arrivare a.37/38 gradi poi seguo il procedimento passo passo ma non viene,come mai? Sbaglio qualcosa?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 29 giugno 2020
    @Ziamelina: ciao! Va bene scaldare il latte fino a 90°, poi bisogna portarlo il più velocemente possibile alla temperatura di 45° e mantenere a 37-38°! 
  • Cippi????
    venerdì 22 maggio 2020
    Ho seguito la vostra ricetta, ovvero ho riscaldato il latte a non più di 40° e poi l'ho messo (con lo yogurt) nei vasetti. Dopo averlo fatto riposare per 8 ore nel forno spento, l'ho tirato fuori ma lo yogurt non c'era. C'era solo il latte... Potreste darmi un consiglio su come riuscirci a farlo? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 22 maggio 2020
    @Cippi????: Ciao, probabilmente la temperatura nel forno non era intorno ai 35°... hai tenuto la luce accesa?
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo