Zeppole napoletane

/5

PRESENTAZIONE

Zeppole napoletane

Le zeppole napoletane sono uno dei dolci più conosciuti e più amati in tutto il meridione. Si preparano tutto l'anno, ma nel giorno della festa del papà, il 19 marzo, non possono mancare in ogni casa. Per regalarvi una delle migliori ricette non potevamo far altro che invitare Stefano Avellano e Massimiliano Rosati del Gran Caffè Gambrinus di Napoli per svelarci tutti i segreti su questa ricetta tradizionale. E se la vostra indecisione ricade sempre su "fritte" o "al forno", vogliamo mostrarvi come ottenere un risultato perfetto grazie alla doppia cottura. Passandole prima in forno e friggendole poi, le zeppole risulteranno ben sviluppate, ariose, leggerissime per nulla intrise di olio!

Per la farcitura non possono mancare crema pasticcera ed amarene, ma ecco altre versioni da cui prender spunto:

INGREDIENTI

Ingredienti (per 8-12 zeppole)
Acqua 250 g
Sale fino 5 g
Burro 100 g
Farina 00 250 g
Uova (circa) 5
per friggere
Olio di semi q.b.
per farcire e decorare
Crema pasticcera 500 g
Amarene sciroppate q.b.
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare le Zeppole napoletane

Per preparare le zeppole napoletane come prima cosa preparate la crema pasticcera, ne serviranno circa 500 g. Preparate ora l'impasto. Versate l'acqua in una pentola e aggiungete il sale 1. Unite anche il burro 2 e mescolate continuamente sino a che non si sarà sciolto 3. Dovrà raggiungere quasi il bollore.

Aggiungete tutta la farina in una volta 4, abbassate la fiamma al minimo e mescolate con un mestolo di legno per circa 5 minuti. Quando l'impasto si stacca bene dalle pareti e si crea una patina sul fondo potrete spegnere il fuoco e trasferirlo in una ciotola. Quando l'impasto è ancora caldo aggiungete un uovo 6.

Mescolate con un mestolo di legno per farlo assorbire 7, poi proseguite in questo modo, aggiungendo un uovo alla volta 8 e mescolando sino ad ottenere un composto cremoso ma consistente 9. Potrebbe essere necessario aggiungere un uovo in più se le uova sono molto piccole, regolatevi quindi in base alla consistenza.

Trasferite ora l'impasto in una sac-à-poche con bocchetta a stella da 15 mm 15. Imburrate ora una teglia e realizzate le zeppole all'interno con la sacca da pasticceria. Realizzate due giri, cercando di ottenere un diametro di 10 cm e assicuratevi di distanziare bene le zeppole, perchè cresceranno in cottura 11. Cuocete le zeppole in forno statico preriscaldato a 200° sino a che non saranno cresciute, ci vorranno circa 15-18 minuti. Nel frattempo versate abbondante olio in un tegame e scaldatelo fino a raggiungere una temperatura di 180°. Sfornate quindi le zeppole 12.

Friggetele immediatamente nell'olio caldo, per non farle sgonfiare 13. Giratele molto spesso utilizzando i manici di due mestoli in legno e dopo circa 2 minuti quando saranno ben dorate potrete scolarle 14. Consigliamo di cuocere 2 o 4 zeppole alla volta, se si ha un tegame abbastanza grande. Scolate quindi le zeppole con una schiumarola e trasferitele su un vassoio con carta assorbente 15 per togliere l'olio in eccesso. 

Non appena le zeppole saranno fredde spolverizzatele con zucchero a velo 16 aggiungete al centro abbondante crema pasticcera 17 e guarnite con le amarene sciroppate 18.

Conservazione

Consigliamo di consumare le zeppole entro 1-2 giorni al massimo.

Consiglio

Per la cottura in forno è preferibile ungere la teglia piuttosto che utilizzare la carta forno. In questo modo le zeppole si gonfieranno meglio.

Gran Caffè Gambrinus di Napoli

Una visita a Napoli non può prescindere da una tappa allo storico Gran Caffè Gambrinus, dal 1860 uno dei locali storici in cui si fondono mondanità, arte e mondo intellettuale. Aderisce all'Associazione Culturale Locali Storici d'Italia, menzionato le migliori pasticcerie di Napoli nelle guide e raccomandata dai giudizi dei clienti. La pasticceria è affidata alle mani esperte di Stefano Avellano: tutti i dolci della tradizione sono presenti in veste classica e in alcune rivisitazioni originali, da gustare rigorosamente con il caffè servito in tazza bollente. Massimiliano Rosati, titolare, si impegna a diffondere, attraverso la cura dell'esperienza gastronomica, la cultura di questa città meravigliosa che tutto il mondo ci invidia.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI3
  • NatyLo81
    sabato 23 luglio 2022
    Buongiorno, avrei una domanda: se preparo le zeppole e la crema già oggi ma le voglio assemblare domani, si può fare? Affinché sembrino fatte in giornata?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 25 luglio 2022
    @NatyLo81: ciao! per quanto riguarda la crema nessun problema, per le zeppole invece essendo fritte sarebbe meglio farle il giorno stesso. In alternativa puoi preparare le nostre zeppole al forno!
  • ENJOY&COOK
    sabato 19 marzo 2022
    se dovessi farle solo al forno abbasso la temperatura dopo i primi 15’ o cuocio più a lungo con una temperatura inferiore?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 21 marzo 2022
    @ENJOY&COOK: Ciao, potresti provare 200° per i primi 10 minuti, poi senza aprire il forno abbassare a 180 e cuocere altri 25-30 min (ovviamente molto dipende dal forno). Gli ultimi 5 min di cottura metti il manico di un cucchiaio di legno per aprire leggermente la portina del forno. Una volta terminato il tempo di cottura lasciale nel forno sempre aperto con il manico del cucchiaio incastrato in modo da non causare choc termico quando le estrarrai dal forno smiley

Chiudi
Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.