Zucca in agrodolce alla siciliana

PRESENTAZIONE

La zucca in agrodolce alla siciliana, conosciuta tradizionalmente come “o ficatu ri setti cannola” è un contorno rustico e semplice che rievoca tempi lontani in cui la povertà faceva aguzzare l’ingegno in cucina. Secondo le leggende più diffuse, questo piatto nacque in uno dei più antichi e popolari mercati di Palermo, quello della Vucciria; qui un tempo gli ambulanti reclamizzavano la loro zucca rossa fritta preparata in agrodolce chiamandola o ficatu ri setti cannola (il fegato dei sette rubinetti). La zucca così preparata era infatti destinata a coloro che, non potendosi permettere di acquistare il costoso fegato in agrodolce riservato ai nobili, erano costretti loro malgrado ad accontentarsi di questa pietanza che lo ricordava. L’indicazione dei setti rubinetti invece si riferiva alle fontane vicino alle quali operavano i venditori all’interno della piazza del mercato. La zucca in agrodolce alla siciliana da alternativa economica divenne uno dei piatti tipici di questa regione e oggi si guadagna di diritto anche un posto nella cucina vegetariana e vegana. Noi ve la proponiamo nella vostra versione, perchè come ogni ricetta regionale le versioni variano da famiglia a famiglia e da città a città: voi come la preparate?

Leggi anche: Melanzane in agrodolce

INGREDIENTI
429
CALORIE PER PORZIONE
Zucca rossa 1800 g
Olio extravergine d'oliva 400 g
Zucchero 15 g
Sale fino q.b.
Aceto di vino bianco 60 g
Aglio 3 spicchi
Menta q.b.
Preparazione

Come preparare la Zucca in agrodolce alla siciliana

Per realizzare la zucca in agrodolce alla siciliana, prendete la zucca rossa ritagliate la buccia con un coltello 1, poi dividetela a metà 2e tagliate ciascuna metà a fettine di 1 cm di spessore 3.

Ponete un tegame sul fuoco, versate l’olio di oliva e scaldatelo, quando avrà raggiunto i 170° l’olio è pronto per la frittura. Misurate la temperatura dell’olio con un termometro per alimenti per una cottura ottimale. Adagiate le fettine di zucca nell’olio 4 e cuocete per 4 minuti circa 5, la zucca dovrà risultare cotta ma abbastanza al dente. Scolate con una schiumarola le fettine di zucca 6

e adagiate su un vassoio 7. Intanto lavate e tritate le foglie di menta 8 affettate finemente l’aglio 9.

Scartate parte dell’olio usato per la frittura e conservatene 150 g nel tegame 10, aggiungete gli spicchi di aglio sbucciati e affettati 11, lo zucchero 12,

e l’aceto di vino bianco 13, lasciate restringere il condimento a fuoco vivo per qualche minuto quindi spegnete il fuoco 14. Ora potete servire la zucca: adagiate le fettine di zucca su un piatto, salate 15 

ricoprite con il condimento di olio e aglio 16, profumate con le foglioline di menta tritate 17 e servite calda o tiepida la vostra zucca in agrodolce alla siciliana 18.

Conservazione

La zucca in agrodolce si consrrva in frigorifero per 3 giorni al massimo, coperta con pellicola da cucina. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Come ogni ricetta regionale, anche la zucca in agrodolce alla siciliana conosce diverse varianti: c'è chi omette la menta o chi aggiunge l'uva passa. Voi come la preparate?

17 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Bijoux07
    sabato 02 marzo 2019
    io ho cucinato la zucca al vapore nel microonde. Usato aceto balsamico anziché quello bianco. semplicemente deliziosa e più leggera della frittura.
  • Romita
    lunedì 28 gennaio 2019
    Io la passo nella farina , la metto in un tegame dove ho già leggermente soffritto l’aglio e metto il coperchio aggiungendo pochissima acqua ( non viene quindi pesante), all fine aggiungo la cipolla in agrodolce con le olive nere fatta a parte🤤
1 FATTA DA VOI
Bijoux07
Non avevo aceto bianco così ho usato il balsamico. Ottima! Amici siciliani non odiatemi!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo