Zuppa di pastinache e nocciole

PRESENTAZIONE

Immaginate di camminare con un cestino sottobraccio in un bosco odoroso di foglie secche e di rugiada, in una fredda e splendente mattina d’autunno, raccogliendo lungo il sentiero pastinache, funghi ed erbe aromatiche… saranno gli ingredienti per preparare una squisita zuppa di pastinache e nocciole! Troppo fiabesco per essere vero? In effetti è il piatto preferito di Rapunzel! E ci ha subito conquistato con il suo insolito bouquet di sapori e profumi: la pastinaca, che ricorda al gusto una via di mezzo fra la carota e il sedano rapa, con cui può anche essere sostituita, si sposa meravigliosamente con l’aroma delle nocciole e dei funghi dando vita a un delizioso primo piatto vegetariano dalla consistenza vellutata. Prendetevi una pausa dalla realtà e tuffatevi anche voi nel magico mondo della fantasia… sognare sarà più facile con la nostra “favolosa” zuppa di pastinache e nocciole!

Leggi anche: Torta di nocciole

INGREDIENTI

Ingredienti per la zuppa
Nocciole intere spellate 200 g
Pastinaca 370 g
Patate 150 g
Funghi secchi porcini 10 g
Porri 50 g
Brodo vegetale q.b.
Salvia q.b.
Burro 20 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Per i crostini
Panini ai cereali 200 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
per guarnire
Panna fresca liquida 50 g
Preparazione

Come preparare la Zuppa di pastinache e nocciole

Per realizzare la zuppa di pastinache e nocciole, per prima cosa preparate il brodo vegetale seguendo la nostra ricetta e tenetelo in caldo. Tostate le nocciole in padella per qualche minuto in modo che sprigionino tutto il loro profumo 1, ma ricordatevi di controllarle spesso per evitare che si brucino. Mondate il porro eliminando sia la radice che la parte verde, poi rimuovete le foglie più esterne 2 e tagliatelo a rondelle sottili 3.

Pelate la pastinaca con un pelapatate 4 e riducetela a cubetti non troppo piccoli 5. Fate la stessa cosa con le patate 6.

Infine, sciacquate accuratamente i funghi secchi sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra 7. Ora siete pronti per cucinare: sciogliete il burro in una casseruola, aggiungete i porri 8 e lasciateli appassire per qualche minuto a fuoco dolce, poi unite i funghi 9 e fate insaporire per un altro minuto, mescolando spesso.

A questo punto aggiungete anche le patate 10, la pastinaca 11 e le nocciole, tenendone qualcuna da parte per la guarnizione finale 12.

Unite le foglie di salvia precedentemente lavate 13 e coprite a filo con il brodo vegetale 14, poi chiudete con il coperchio 15 e cuocete a fuoco dolce per circa 30 minuti, aggiungendo altro brodo al bisogno e mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo potete occuparvi dei crostini: tagliate il pane ai cereali prima a fette e poi a cubetti 16, distribuiteli su una leccarda foderata con carta forno e conditeli con olio 17 e sale. Fate dorare i crostini in forno statico preriscaldato a 200° per circa 8 minuti 18.

Tritate grossolanamente le nocciole che avete messo da parte per la guarnizione 19. Trascorso il tempo di cottura della zuppa, rimuovete le foglie di salvia e frullate con un frullatore a immersione 20; se necessario potete aggiungere un po’ di brodo per raggiungere la consistenza desiderata. A questo punto regolate la zuppa di sale e pepe 21 e distribuitela nei piatti da portata.

Per finire, guarnite ogni piatto con un cucchiaino di panna fresca 22, un po’ di nocciole tritate 23 e una manciata di crostini: la vostra zuppa di pastinache e nocciole è pronta per essere gustata 24!

Conservazione

La zuppa di pastinache e nocciole senza la panna si può conservare in frigorifero, in un contenitore ermetico, per al massimo 2 giorni. E’ possibile congelarla se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

Se non sapete come reperire la pastinaca, non cambiate ricetta! Si può tranquillamente sostituire con il topinambur o il sedano rapa, di cui ricorda anche il sapore. In alternativa, potete aumentare la dose di patate, ma in questo caso otterrete una consistenza un po’ diversa. I funghi secchi conferiscono alla zuppa una gradevole sfumatura di colore e sapore, ma se preferite potete anche ometterli. Potete usare l’olio al posto del burro per il soffritto, oppure le noci al posto delle nocciole: in questo caso, se la zuppa dovesse risultare un po’ granulosa, potete setacciarla. Infine, provate ad aggiungere una noce di gorgonzola al posto della panna per la guarnizione… sentirete che bontà!

6 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • gnomme
    sabato 08 dicembre 2018
    io ho usato la zucca invece della pastinaca ed è venuta buonissima
  • asilvi
    mercoledì 10 ottobre 2018
    Ottima ricetta! non aveva i fungui porcini secchi e gli ho sustituito per funghi freschi.
1 FATTA DA VOI
Gusto Agosti
abbastanza buona, la prossima volta metto anche i funghi. il porro non si sente
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo