Pomodori pelati

/5
Pomodori pelati
65
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 5 min
  • Dosi per: 4 pezzi
  • Costo: molto basso

Presentazione

Pomodori pelati

I pomodori pelati sono una classica conserva. Comodi da tenere in dispensa e decisamente genuini, i pomodori pelati non richiedono molto tempo di preparazione e sono semplici da realizzare, basta fare solo un po’ di attenzione alla conservazione.  I pomodori pelati si utilizzano come condimento in numerose ricette della cucina tradizionale, ma sono buoni anche per un semplice sugo pomodoro e basilico.

Ingredienti per 4 vasetti da 500 gr

Pomodori San Marzano 3 kg
Preparazione

Come preparare i Pomodori pelati

Pomodori pelati

Per preparare i pomodori pelati scegliete dei pomodori che siano sodi, maturi e senza ammaccature, intanto mettete sul fuoco una pentola capiente piena d’acqua. Lavate per bene i pomodori sotto l’acqua corrente e praticate un taglio a croce all’estremità di ogni pomodoro (1-2). Quando l'acqua inizia a sobbolire scottate i pomodori per 2 -3 minuti, in questo modo i pomodori rimarrano sodi (3).

Pomodori pelati

Togliete i pomodori dall’acqua con una schiumarola e metteteli a scolare in uno scolapasta. Aspettate che si raffreddino per qualche minuto, è normale che i pomodori cominceranno a fare qualche grinza (4). Nel frattempo sanificate i vasetti e i tappi facendoli bollire in acqua, come indicato nelle linee guida del Ministero della Salute riportate in fondo alla ricetta (5). A questo punto pelate i pomodori che saranno diventati tiepidi (6).

Pomodori pelati

Quando i vasetti saranno completamente asciutti, mettete i pomodori pelati nei vasetti (7), pressandoli un po' con una forchetta, chiudete accuratamente il vasetto (8) avendo cura di lasciare 2 o 3 centimetri di spazio dal bordo, quindi passate alla bollitura ovvero la pastorizzazione, seguendo le indicazioni riportate nelle linee guida del Ministero della Salute citate in fondo alla ricetta (9). In questo modo i barattoli formeranno il sottovuoto. Una volta che i barattoli si saranno raffreddati, verificate se il sottovuoto si è formato correttamente: se premendo sul tappo NON sentirete "clik clak" vuol dire che il sottovuoto si è formato correttamente. I vostri pomodori pelati sono pronti!

Consiglio

Se il sottovuoto non si formerà correttamente potete far bollire i barattoli in un tegame capiente per circa 30 minuti, con il tappo rivolto verso l'alto e coperti con acqua fino a metà barattolo. Dopodiché dovrete farli asciugare e raffreddare, sempre capovolti.

Conservazione

Se i pomodori pelati sono perfettamente sottovuoto, potete conservarli al massimo per un anno riponendoli in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Leggi tutti i commenti ( 65 )

I commenti (65)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Francesco ha scritto: mercoledì 27 settembre 2017

    Salve Volevo chiedervi, quando viene scritto "quando l'acqua inizia a sobollire, scottare i pomodori per 2/3 minuti", in questo passaggio bisogna avere il fuoco acceso oppure si devono far scottare a fuoco spento, con l'acqua portata quasi a bollitura ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 27 settembre 2017

    @Francesco: Ciao, l'acqua deve restare sempre ad una temperatura costante perciò è importante che la fiamma resti sempre accesa smiley

  • Donatella ha scritto: giovedì 27 luglio 2017

    per farli bollire come devo mettere nella pentola i barattoli già riempiti? devono stare necessariamente tutti a testa in giù o possono stare anche in orizzontale? si crea lo stesso il sottovuoto?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 27 luglio 2017

    @Donatella: Ciao Donatella, puoi tranquillamente sistemarli come preferisci, l'importante è proteggerli con dei canovacci per evitare che durante la cottura si scontrino scoppiando.

Leggi tutti i commenti ( 65 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La crostata senza cottura è un dolce estivo senza forno, perfetto come dessert da fine pasto e in alternativa alla classica crostata di frutta!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 35 min
  • Cottura: 5 min

Marmellate e Conserve

La confettura di pesche e lavanda è una dolce conserva in cui spicca l'aroma deciso di questa pianta profumata. Perfetta per accompagnare i formaggi!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 40 min

Lievitati

Le schiacciatine alle more e gorgonzola sono delle piccole focaccine farcite con frutti di bosco e formaggio erborinato, che ne esalterà il sapore!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 40 min

Pomodori pelati
Pomodori pelati fatti in casa
Sugo con pomodorini
Sugo pomodoro fresco
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce