Rosti

/5

PRESENTAZIONE

Rosti

Regione che vai, specialità che trovi… soprattutto se a base di patate: dalle patate in tecia del Friuli-Venezia Giulia alle patate ‘mpacchiuse della Calabria fino al celeberrimo gateau napoletano. Oggi però oltrepassiamo il confine per andare alla scoperta del rosti, una gustosa ricetta della cucina elvetica! Il rosti è un disco dorato dalla crosticina croccante realizzato con patate grattugiate, ma esistono due principali scuole di pensiero: una prevede che le patate vengano grattugiate da crude, l’altra da cotte. Noi abbiamo optato per una precottura così da rendere la preparazione più semplice e ottenere una consistenza più morbida all’interno. Il rosti inoltre può essere arricchito con tantissimi ingredienti come speck, cipolla o formaggio ma nella nostra ricetta troverete solo patate e burro perché… è già buonissima così! Lasciamo a voi il piacere di sperimentare il rosti nelle sue varianti più tradizionali o più innovative, come il rosti di carciofi o di lenticchie, e l’arduo compito di eleggere la migliore!

Preparazione

Come preparare il Rosti

Per preparare il rosti per prima cosa mettete le patate in una pentola con abbondante acqua fredda, portate a bollore e fate cuocere per circa 10-15 minuti 1; il tempo varia a seconda delle dimensioni delle patate, dovranno risultare molto al dente. Dopo averle scolate, pelate le patate 2 e grattugiatele in una ciotola capiente con una grattugia dai fori larghi 3; per questa operazione le patate dovranno essere fredde o tiepide.

Condite le patate grattugiate con sale 4 e pepe 5 e mescolate bene. Ora prendete una padella antiaderente del diametro di 22 cm, aggiungete una parte di burro presa dalla dose totale 6 e fatelo sciogliere.

Versate le patate grattugiate nella padella 7 e mescolate per circa 5 minuti a fiamma medio-ata, cominciando a dare forma al rosti con una spatola 8 9.

Aggiungete dei fiocchetti di burro ai lati del rosti e continuate a cuocere per 6-7 minuti, senza mescolare 10. A questo punto ungete col burro un coperchio largo e piatto 11 e appoggiatelo sulla padella per capovolgere il rosti 12.

Fate sciogliere un altro pezzetto di burro nella padella prima di far scivolare nuovamente il rosti all’interno 13. Aggiungete altri fiocchetti di burro sui lati e cuocete il rosti dall’altra parte per ancora 6-7 minuti, sempre a fiamma medio-alta 14. Quando il rosti di patate risulterà croccante fuori e morbido dentro è pronto per essere gustato 15!

Conservazione

Si consiglia di consumare il rosti appena pronto. In alternativa potete conservarlo in frigorifero per un giorno e riscaldarlo al forno prima di servirlo.

Consiglio

Se preferite potete utilizzare l’olio evo al posto del burro, come nella ricetta del rosti light.

Potete aggiungere al composto di patate speck o pancetta a cubetti, cipolle, formaggio grattugiato o erbe aromatiche! 

RICETTE CORRELATE
COMMENTI107
  • uriziel
    mercoledì 17 marzo 2021
    Ci sono commenti che parlano di "come mai così tanta cipolla", "ah io ho tolto lo speck", "ma perché far riposare le patate una notte?"... Ma io non vedo alcuna indicazione di questo tipo nella ricetta. È stata cambiata?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 17 marzo 2021
    @uriziel: Ciao, sì la ricetta è stata aggiornata: qui proponiamo la ricetta base che può essere arricchita anche con altri ingredienti smiley
  • Maria
    giovedì 25 febbraio 2021
    Sembra molto buono